Elmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Elmo (disambigua).
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox armatura}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Elmo completo italiano - diagramma : ill. di Wendelin Boeheim (1890)[1].

L'Elmo è un'arma bianca difensiva atta a proteggere passivamente la testa del portatore. Si tratta di uno degli accorgimenti difensivi più antichi cui il genere umano ha fatto ricorso per garantire la propria incolumità durante gli scontri. Ad oggi, è ancora parte integrante dell'equipaggiamento dei corpi di polizia e delle forze armate di fanteria (v. elmetto).

In araldica, l'elmo compare sia come carico dello scudo che come ornamento esteriore dello stesso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Elmo apulo-corinzio (450-400 a.C.)
Grande elmo medioevale

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Antica Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kranos.

Nell'antica Grecia si distinguevano quattro tipi di elmi: quello ionico, talvolta ornato; quello attico, con guanciali movibili; quello corinzio, con paranuca e guanciali fissi; quello ellenistico a visiera sporgente.

Impero romano[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Elmo (esercito romano).

Gli antichi romani portavano un elmo semplice, con una calotta di cuoio o metallo e guanciali a cerniera. Anche gli elmi barbarici non si diversificarono molto da quelli romani.[2]

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'XI secolo venne introdotto l'elmo normanno, ferreo e di forma conica, mentre solo nel XII secolo avvenne la differenziazione tra l'elmo dei condottieri e quello della truppa.

Nel XIII secolo la forma conica venne abbandonata a favore di quella cilindrica decorata, con due fessure orizzontali per la vista e dei forellini per la respirazione.

Dal XV secolo si produsse la celata, decorata con baviera e visiera mobili.

Rinascimento[modifica | modifica wikitesto]

Il secolo seguente vide la nascita della borgognotta, che lasciava la faccia scoperta, mentre dal XVII secolo l'evoluzione delle armi segnò il declino dell'elmo.

Età Moderna[modifica | modifica wikitesto]

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

La parte frontale dell'elmo è detta visiera e in taluni modelli è mobile, può cioè essere alzata per consentire una migliore visione e/o aerazione dell'armatura. Il retro invece è chiamato celata, tuttavia in alcuni modelli (soprattutto in quelli orientali) la protezione non è data dalla rigida celata ma da pteruges che garantiscono una maggiore mobilità del collo.

L'elmo nella sua lunga storia è stato spesso oggetto di decorazioni artistiche.

Tipologie di elmo[modifica | modifica wikitesto]

Antichità[modifica | modifica wikitesto]

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Età Moderna[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boeheim, Wendelin (1890), Handbuch der Waffenkunde. Das Waffenwesen in seiner historischen Entwicklung vom Beginn des Mittelalters bis zum Ende des 18 Jahrhunders, Leipzig.
  2. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, Vol. IV, pag.339

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]