Quadrilatero della moda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Settimana della moda di Milano.
Quadrilatero della moda
3665MilanoViaMontenapoleone.JPG
Via Monte Napoleone
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaMilano Milano
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
CircoscrizioneMunicipio 1
Altri quartieriCentro storico · Brera · Porta Tenaglia · Guastalla · Conca del Naviglio · Bottonuto
Mappa di localizzazione: Milano
Quadrilatero della moda
Quadrilatero della moda
Quadrilatero della moda (Milano)

Coordinate: 45°28′11.63″N 9°11′43.23″E / 45.469898°N 9.195342°E45.469898; 9.195342

Il Quadrilatero della moda è un quartiere di Milano conosciuto in tutto il mondo come quartiere del lusso in cui si concentrano gioiellerie, boutique e showroom di abbigliamento, design e arredamento.[1]

Situato all'interno del Municipio 1 di Milano, in pieno centro cittadino, il quartiere - conosciuto anche con il nome "Quadrilatero d'oro della moda" - è così chiamato perché è circoscritto da quattro prestigiose vie: Via Monte Napoleone, Via Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia.[2][1]

Meta preferita per gli amanti dello shopping e cuore pulsante degli eventi legati alla Settimana della Moda di Milano, numerosissimi sono i negozi d'abbigliamento delle firme più importanti della moda, atelier, studi e showroom che attirano turisti da tutto il mondo.[2][1]

Il cuore del "Quadrilatero della moda" è via Montenapoleone - il cui nome risale al 1804, durante la dominazione napoleonica - che risulta essere la quinta[3]strada più costosa e prestigiosa al mondo secondo l'indice «Main streets across the world», che classifica le vie dello shopping più care al livello internazionale.[4]

Il quartiere al suo interno è arricchito da vie molto eleganti, come via Borgospesso, via Santo Spirito, via Gesù, via Sant'Andrea, via Bagutta e via Verri. Tutta questa zona, inoltre, è vivace anche dal punto di vista culturale; tra i vari palazzi storici e di prestigio architettonico possiamo annoverare: le Case-museo Poldi Pezzoli e Bagatti Valsecchi, Palazzo Morando, il Grand Hotel et de Milan, la chiesa di San Francesco di Paola, Palazzo Gallarati Scotti e il Palazzo Borromeo d’Adda.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Quadrilatero della Moda - Informazioni generali, su turismo.milano.it.
  2. ^ a b c Milano e il Quadrilatero della Moda, su italia.it.
  3. ^ MAIN STREETS ACROSS THE WORLD 2015/2016 - Cushman & Wakefield, su global.cushmanwakefield.com. URL consultato il 28 marzo 2016.
  4. ^ corriere.it, su milano.corriere.it. URL consultato il 02 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]