Via della Spiga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Via della Spiga
Via della Spiga, Milan.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàMilano
CircoscrizioneMunicipio 1
QuartiereQuadrilatero della moda
Informazioni generali
Tipopedonale
Pavimentazionepavé
IntitolazioneSpiga
Collegamenti
Luoghi d'interesseQuadrilatero della moda
TrasportiMontenapoleone, San Babila
Mappa
Mappa di localizzazione: Milano
Via della Spiga
Via della Spiga

Coordinate: 45°28′12.6″N 9°11′48.51″E / 45.470167°N 9.196807°E45.470167; 9.196807

Via della Spiga è una via del centro di Milano che collega corso Venezia e via Manzoni. Considerata uno dei lati del quadrilatero della moda è una delle zone più lussuose della città, oltreché uno dei maggiori centri dello shopping dell'alta moda a livello mondiale.

Storia e origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Deriva il nome dalla "contrada della Spiga", storica contrada di Milano che faceva parte del sestiere di Porta Nuova, una delle sei antiche suddivisioni del centro abitato di Milano[1].

Le origini del nome "spiga" sono piuttosto incerte. Alcuni studiosi accreditano la discendenza del nome da quello della famiglia Spighi, presente a Milano ai tempi dell'ultimo duca Francesco II Sforza, figlio minore di Ludovico il Moro e Beatrice d'Este. Altri propongono di ricondurre le origini all'effigie di una spiga apposta davanti ad una osteria del tempo.

La terza ricostruzione chiama in causa una lapide latina proveniente dalla succursale delle Orsoline di Santo Spirito. Spica, in latino, era anagramma di Pacis (it. "pace"). Ricostruito lo stabile che ospitava le Orsoline, la lapide scomparve.[2].

Architetture presenti[modifica | modifica wikitesto]

Tra i principali palazzi della via si possono citare:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I sestieri e le contrade di Milano, su filcasaimmobili.it. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  2. ^ IERI, OGGI, DOMANI_Via della Spiga

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittore e Claudio Buzzi, Le vie di Milano, Milano, Ulrico Hoepli Editore S.p.A., 2005, ISBN 88-203-3495-X.
  • Bonvesin De La Riva, Le meraviglie di Milano, Milano, Mondadori - Fondazione Lorenzo Valla, 2009, ISBN 978-88-04-58345-5.
  • Guido Lopez Silvestro Severgnini, Milano in Mano, Milano, Ugo Mursia Editore S.p.A., 1990, ISBN 88-425-0317-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]