Spider-Man (serie animata 1994)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spider-Man
serie TV d'animazione
Spider-Man - The Animated Series.png
Il logo della serie
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreStan Lee, Steve Ditko (personaggi)
RegiaBob Richardson, Robert Shellhorn (un episodio)
ProduttoreJohn Semper
SoggettoJohn Semper
Char. designDel Barras
MusicheShuki Levy, Haim Saban, Udi Harpaz
StudioMarvel Studios
ReteToon Disney
1ª TV19 novembre 1994 – 31 gennaio 1998
Episodi65 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.21 min
Rete it.Rai 2, Italia 1, Fox Kids
1ª TV it.1995
Episodi it.63 (completa) (gli episodi 59 e 60 non sono andati in onda)
Durata ep. it.21 min
Dialoghi it.Rino Mencuccini
Dir. dopp. it.Rino Mencuccini
Genereazione, avventura
Preceduto daL'Uomo Ragno e i suoi fantastici amici
Seguito daSpider-Man Unlimited

Spider-Man (Spider-Man: The Animated Series, nota anche come Spider-Man TAS) è stata una serie a cartoni animati che vede come protagonista l'Uomo Ragno,[1] realizzata e prodotta dai Marvel Studios, tra il 1994 e il 1998. In Italia è nota, durante le repliche, anche come New Spiderman oppure L'Uomo Ragno e i suoi fantastici amici. Vennero realizzati 65 episodi, tutti autoconclusivi o suddivisi in minisaghe, distribuiti in cinque stagioni. I fan considerano questa serie la più fedele al fumetto originale della Marvel Comics. Nella versione italiana mancano gli episodi 59 e 60, che, per motivi ignoti non sono mai stati doppiati e trasmessi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Peter Parker, studente modello, durante una dimostrazione scientifica promossa dal dottor Farley Stillwell dedicata alla neogenetica, viene morso da un piccolo ragno divenuto radioattivo proprio durante la dimostrazione. Da quel momento Peter acquisisce grandi poteri che inizia a sfruttare in spettacoli televisivi e di lotta libera per trarre guadagni personali. L'uomo Ragno si rende conto che il ragno l'ha reso immensamente più forte, molto più agile e veloce, in grado di saltare oltre un grattacielo, e gli ha dato istintivamente la nozioni per produrre una ragnatela organica, che utilizza tramite dei dispositivi "lanciaragnatela" di sua invenzione applicati sui polsi. Per celare la sua vera identità si cuce una maschera e un costume e si fa conoscere come "Uomo Ragno" (Spider-Man in inglese). Alla fine della sua ultima prestazione, un ladro gli passa a fianco, ma lui, convinto che arrestarlo spetti alla polizia, non fa nulla per fermarlo. Tuttavia al suo ritorno a casa si pente della sua indifferenza: quel ladro era passato per casa sua e aveva ucciso il suo adorato zio Ben. Peter allora comprese che da grandi poteri derivano grandi responsabilità.

La prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della prima stagione Peter è impegnato, sia nella vita civile, che in quella di supereroe, il che lo induce ad affrontare, episodio dopo episodio, il mondo criminale.

Il principale antagonista è Kingpin, un boss che gestisce ogni operazione criminale della città, finanziando le macchine robotiche caccia-ragni di Spencer ed Alistaire Smythe. L'elenco dei nemici di Peter è lungo: il Dr. Octopus, il Camaleonte, Rhino, lo Scorpione, Hobgoblin, Mysterio e tanti altri.

Il cuore di Peter nel frattempo è diviso tra la rossa Mary Jane e la bionda Felicia Hardy[2]. Nel settimo episodio John Jameson recupera una pietra dalla Luna, e involontariamente anche un alieno simbionte, che si nasconde fino allo sbarco sulla Terra, dove acceca John e il suo copilota.

Lo Shuttle piomba sul Ponte di Brooklyn, John sviene, e Spider-Man interviene per fermare Rhino, un uomo del Kingpin che vuole sottrarre la pietra lunare, che neutralizza gettandolo nel fiume. Così l'alieno, sotto forma di una sostanza nera, si attacca alla tuta di Spider-Man, nel tentativo di entrare in simbiosi con lui.

Una volta che Peter è addormentato l'alieno cerca di legarsi al suo ospite, facendogli vivere un incubo dove combatte contro il simbionte perdendo. Peter si risveglia penzolando in giù da un grattacielo a Manhattan, in un costume tutto nero, con un simbolo di un ragno gigante bianco sul petto. Inseguito da alcuni cacciatori, scopre che il nuovo costume gli fornisce abilità superiori a quelle possedute fra le quali la forza di sollevare pesi enormi oppure di cambiare costume a proprio piacimento, ingannando così gli stessi cacciatori.

Il costume inizia però a prendere il sopravvento sulla personalità di Peter, tanto che quest'ultimo aggredisce Flash Thompson poiché era in compagnia della sua amata Felicia, irritandola per il suo comportamento.

Quella sera, Kingpin incarica Rhino per un assalto ad un deposito di Iridio 90, un composto utile ad un esperimento con il Promethius X. Nel frattempo, durante la cena Peter ascolta i timori della zia che lo avverte del pericolo che corre nel fotografare Spider-Man, consigliandogli di smettere. Peter dice alla zia di stare tranquilla, che comunque se la cava, ma, a causa della sua insistenza si rintana irritato in camera sua, dove una volta giunto sente il segnale che aveva piazzato qualche giorno prima su Rhino. Si veste così della sua tuta nera e si dirige al deposito, dove Rhino, mentre stava sottraendo il materiale, aveva già sistemato i suoi uomini di guardia.

Una volta di fronte al criminale, Spider-Man passa ad insultarlo, attirandone l'attenzione. Rhino gli risponde dicendogli che il nuovo costume non gli servirà a nulla. Durante la colluttazione che segue, Rhino con una mossa lo getta a terra, ma prontamente si rialza facendo inciampare il criminale, afferrandolo e iniziando a farlo roteare con la sua forza potenziata, poi lo sbatte contro una colonna, lo lancia contro un muro, e infine, con un solo dito lo incastra nel terreno, intimandogli di confessare per chi lavorava e dove si trovava il Promethius X. Nonostante l'infernale pestaggio Rhino di rifiuta di parlare, così Spider-Man persa la pazienza, usa la ragnatela per schiacciare Rhino con una porta di metallo. A questo punto il criminale, gli chiede di avere pietà, ricordandogli che lui è un eroe, e non un assassino. Così Peter getta la porta e se ne va. Ad un certo punto si ferma su un muro a riflettere, chiedendosi il perché del suo comportamento inusitatamente violento: improvvisamente in un vetro vede Venom al posto del suo riflesso, e questo lo spaventa.

Conclusa la lotta con Rhino, Peter fugge nuovamente dai cacciatori, che scoprono il punto debole della tuta nera, ovvero raggi sonici ad alta frequenza. Comunque la stessa tuta lo salva. Peter si reca da John Jameson, deciso a finire la storia, una volta lì sente Jameson e Brock, gongolando sulla caccia dell'Uomo Ragno.a questo punto lui si rivolge seccato a J, J cercando di spiegargli che non è lui il ladro, ma quando lui parla del vero ladro lo insultano, perde di nuovo il controllo e prende Brock dalla maglietta, dopo minaccia Jameson di togliere la taglia sulla sua testa, che intanto ha chiamato la sicurezza, la sicurezza intima a l'Uomo Ragno di mettere giù Jameson, lui risponde lanciando un tavolo verso di loro e se ne va nella confusione.

Così si reca dal Dottor Connors, che seppur spaventato, viene convinto ad analizzare la tuta nera: scopre la presenza del simbionte che si è legato a Peter per sopravvivere, ma nel frattempo gli ha conferito poteri che rende l'ospite più forte. Ma il Dottor Connors, ad un certo punto, ma per sbaglio, gli dice che il simbionte sostituirà l'Uomo Ragno(in quanto il simbionte ha bisogno di un ospite "puro" per sopravvivere e Venom non vuole controllare i suoi ospiti), per cui lo invita a togliere la tuta nera, ma Peter si rifiuta, in quanto deve finire delle missioni che necessitano dei suoi poteri potenziati.

Dopo Jameson si reca all'ospedale per vedere il figlio, che si risveglia per alcuni secondi delirando dello stesso ladro descritto dall'Uomo Ragno (Rhino). Così Jameson, convinto, interroga Brock, che cede e ammette di aver detto una bugia sul vero ladro, e di conseguenza egli viene licenziato. Ma quando il simbionte, staccatosi dall'Uomo Ragno, si lega ad Eddy Brock, quest'ultimo si trasforma in Venom, il più letale dei nemici di Peter Parker, che per liberarsi del simbionte sarà costretto a separarlo d'astuzia da Brock e spedirlo nello spazio con un razzo.

Nel corso della prima stagione l'Uomo Ragno avrà anche a che fare con il temibile Hobgoblin, un uomo assetato di soldi e potere che grazie ad un aliante che gli è stato dato da Norman Osborn tenterà di impadronirsi dell'organizzazione di Kingpin, e poi con il supercriminale Camaleonte, che possiede un dispositivo inserito nella sua cintura grazie al quale può assumere l'aspetto di chiunque egli abbia già incontrato.

La seconda stagione ("Neogenic nightmare")[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda stagione, Kingpin, con lo scopo di eliminare l'Uomo Ragno, si coalizza con alcuni criminali precedentemente sconfitti da Peter: il Camaleonte, Rhino, Mysterio, Shocker, Scorpion e il Dottor Octopus. Il gruppo viene chiamato i Perfidi Sei (Sinistri Sei nel fumetto originale). Comunque l'Uomo Ragno li batterà con difficoltà. Peter fu successivamente costretto a salvare la bella Mary Jane Watson dal tremendo Uomo Acqua, che scompare evaporando dando a tutti l'impressione di essere morto.

L'eroe scoprì inoltre che il processo che lo aveva trasformato nell'Uomo Ragno, non era ancora terminato e che stava procedendo sempre più velocemente. Purtroppo, a poco a poco, Spider-Man si trasformò addirittura in un "Ragno Uomo", una specie di ragno gigante senza ragione, nonostante avesse chiesto aiuto agli X-Men ed al professor X per evitare di trasformarsi. Ma la dottoressa Mariah Crawford, la moglie di Kraven il cacciatore, crea un antidoto per invertire il processo, che gli viene iniettato dallo stesso Kraven con l'aiuto di Frank Castle (The Punisher), che era intervenuto per annientare l'Uomo Ragno credendolo un criminale.

Nel corso della stagione l'Uomo Ragno fa squadra anche con il supereroe Blade, intervenuto in città dopo che Michael Morbius, studente collega di Peter, viene accidentalmente trasformato in un vampiro dopo un morso di un pipistrello contaminato dal sangue mutante di Peter Parker.

Durante la seconda stagione più volte l'Uomo Ragno si ritroverà in mezzo alla battaglia tra due signori del crimine, ovvero Kingpin e Silvermane, che lottano per il possesso della potente Tavola del Tempo, capace di ringiovanire chiunque. Silvermane, ormai vecchio, usa la Tavola senza comprenderne a fondo i rischi e finisce suo malgrado per tornare ad essere un neonato. La Tavola finirà poi tra le mani di Adrian Toomes, che cercherà a sua volta di usarla per ringiovanire col solo risultato di acquisire la capacità di succhiare temporaneamente la giovinezza dalle altre persone.

Alla fine della stagione, Mary Jane sparisce improvvisamente dopo essersi recata ad un incontro col suo presunto padre, che non vede da quando era una bambina.

La terza stagione ("The sins of the fathers")[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione appaiono Iron Man, il Dr. Strange, Wong e Daredevil[3]. Viene dunque introdotta la magia. Il dottor Strange aiuterà Peter Parker a salvare Mary Jane, finita nella setta del Barone Mordo, a sua volta servo di Dormammu, essere di un'altra dimensione che vuole invadere la Terra per nutrirsi della sua energia.

Intanto, Spider-Man conosce Madame Web, un'anziana maga veggente che cercherà di guidare il ragazzo per prepararlo ad una futura e grande prova, continuando di tanto in tanto a contattarlo e cercando di dargli delle importanti lezioni da apprendere.

In questa stagione inoltre l'Uomo Ragno si trova ad affrontare anche Norman Osborn per la prima volta nei panni del Goblin dopo aver sperimentato su sé stesso un pericoloso gas, diventando suo malgrado un essere con uno sdoppiamento di personalità.

Peter conosce inoltre Matt Murdock, avvocato non vedente, che in segreto è il vigilante Daredevil che vuole giustizia su Kingpin, colpevole di aver ucciso suo padre molti anni prima. Sarà proprio Murdock a rivelare all'Uomo Ragno che la vera identità del suo arcinemico, Kingpin, è quella del miliardario filantropo Wilson Fisk, il quale poco tempo dopo deciderà di trasformare (con l'aiuto di Herbert Landon) Alistair Smythe in un cyborg dopo che questi l'aveva deluso per l'ennesima volta, in modo da usarlo come nuova arma contro l'Uomo Ragno. Tuttavia Smythe sfugge al controllo di Fisk, ed anzi si ribella contro di lui e scopre che Kingpin ha tenuto in vita in una bara criogenica il padre di Alistair, Spencer Smythe, che Alistair aveva creduto morto in un'esplosione per anni dandone la colpa all'Uomo Ragno. Recuperato il corpo di suo padre, Alistair promette a sé stesso di fare di tutto pur di risvegliare il padre.

Durante la terza stagione si verifica anche il ritorno di Venom dallo spazio; il simbionte è stato riportato sulla Terra da Mordo per ordine di Dormammu, che vuole fare riunire l'alieno con Eddie Brock in modo che Venom possa servirlo e recuperare un dispositivo delle Stark Industries che lo libererà dalla sua dimensione. Il simbionte però durante il suo viaggio nello spazio si è riprodotto, ed il nuovo simbionte si unisce al criminale pazzoide Cletus Kasady, diventando così il tremendo Carnage, che si mette a sua volta al servizio di Dormammu. Per impedire l'arrivo di Dormammu sulla Terra, Spider-Man sarà costretto ad allearsi con Iron Man e con lo stesso Venom, che a differenza di Kasady prova ancora dei sentimenti amorosi per qualcuno, ovvero la dottoressa Ashley Kafka. Infine, Venom e Carnage vengono trasportati nella dimensione di Dormammu dopo uno scontro con Iron Man e l'Uomo Ragno, mentre Mordo scappa ancora.

Nel corso di un battaglia tra l'Uomo Ragno e Green Goblin, Mary Jane scompare nel nulla, finendo in un vortice dimensionale in cui precipita poco dopo anche Green Goblin. Arrabbiato con Madame Web, l'Arrampicamuri le grida di non chiamarlo mai più, ma lei scomparendo gli annuncia che un giorno lui la rivedrà.

La quarta stagione ("Partners in danger")[modifica | modifica wikitesto]

Peter è disperato per la scomparsa di Mary Jane, di cui si sente responsabile; si trova poi ad indagare sul mistero legato al passato del padre di Felicia Hardy, John Hardesky, il quale era scomparso tanti anni prima. Scoprirà che egli era un ladro estremamente agile, noto come il Gatto, e che il Doctor Octavius sta cercando di ricattare la famiglia Hardy minacciandoli di svelare a tutto il mondo che il padre di Felicia era un ladro. Indagando più a fondo, tuttavia, Peter scopre che il Gatto da ragazzo era stato una spia ingaggiato da presunti americani per spiare di nascosto il momento della creazione di una nuova arma nazista durante la Seconda Guerra Mondiale, ovvero il siero del supersoldato. Il Gatto però si era poi reso conto che il siero, sperimentato su Steve Rogers, non era stato prodotto dai nazisti, ma al contrario dagli americani, e così si era rifiutato di svelare a chi l'aveva ingaggiato la formula segreta del siero capendo di essere stato ingaggiato dai nazisti al comando di Teschio Rosso. Sfuggendo così ai nazisti, il Gatto aveva passato il resto della vita celando il segreto della formula del siero, sapendo quanto essa fosse pericolosa. In seguito però l'uomo era stato arrestato dallo S.H.I.E.L.D. e da allora era detenuto presso la base aerea dell'organizzazione, controllata da Nick Fury.

Kingpin con un astuto diversivo riesce però a far evadere di nascosto il Gatto, mentre il dottor Octavius su ordine di Kingpin cattura Felicia Hardy. Il Gatto si ritrova così costretto a sperimentare su sua figlia, che non vedeva da quando era una bambina, il siero del supersoldato. Felicia si trasforma così nella Gatta Nera, criminale con la capacità di cambiare sembianze ed una forza ed agilità sovrumane; con l'aiuto dell'Uomo Ragno, che ignora la vera identità della Gatta Nera, quest'ultima fa evadere suo padre dal laboratorio, così il Gatto torna prigioniero dello S.H.I.E.L.D. che lo terrà al sicuro da altri criminali che vogliono ottenere la formula del siero del super-soldato.

Il Gatto Nero diventa presto una supereroina partner dell'Uomo Ragno, che inizia ad innamorarsi di lei pur continuando a non conoscerne l'identità. Poco tempo dopo con lo zampino di Kingpin, che desidera ottenere l'immortalità, viene ritrovato Michael Morbius; questi è ormai mutato in un mostro orrendo, ma la scienza lo riporta al suo normale aspetto di vampiro. Inoltre, sulle tracce di Morbius si getta anche la regina di vampiri, che è la madre di Blade, che vuole impadronirsi della tecnologia che ha trasformato Morbius in vampiro in modo da trasformare tutti gli umani in altri vampiri. Morbius, dopo averla fermata con l'aiuto dell'Uomo Ragno e del Gatto Nero, così sceglie di darle la caccia insieme a Blade e Felicia Hardy, che così lascia la città.

Harry Osborn intanto scopre che l'Uomo Ragno è il suo amico Peter Parker, e comincia ad avere delle visioni di Green Goblin che gli promette che, se ubbidirà ai suoi ordini, gli dirà che fine ha fatto suo padre Norman Osborn. Il ragazzo così si trasforma nel nuovo Green Goblin ed inizia a dare la caccia all'Uomo Ragno; nella battaglia si intromette anche Frank Castle, deciso ad aiutare la zia di Mary Jane Watson a ritrovare la ragazza scomparsa mesi prima. Harry scopre poi che suo padre era stato Green Goblin prima di lui. Con l'aiuto del Punitore l'Uomo Ragno riesce a catturare Harry, sperando di poterlo fare tornare alla normalità dopo lo shock avuto, e poco dopo Mary Jane riappare all'improvviso, raccontando di non ricordare nulla su cosa le è capitato negli ultimi mesi.

Peter le rivela finalmente il suo segreto e le chiede di sposarlo, e lei accetta.

La quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante l'irruzione di Harry Osborn nelle vesti di Green Goblin (egli ancora spera che Mary Jane lo sposi) e di Scorpion, che si è alleato con Smythe per un breve periodo, il matrimonio di Peter e Mary Jane viene infine celebrato.

Nella minisaga degli episodi da 54 a 58, detta "I sei guerrieri dimenticati" Peter si mette ad indagare sulla ragione della morte dei suoi genitori e sul loro passato; dovrà inoltre allearsi con cinque anziani ex supereroi, un tempo compagni di Capitan America durante la Seconda Guerra Mondiale e nemici del nazismo, per impedire che Kingpin (supportato dai Sinistri Sei, con Mysterio ormai sostituito dall'Avvoltoio) o il figlio di Teschio Rosso, Ivan Kragoff (pseudonimo di Rheinoldt Schmidt), si impossessino di una super-arma creata dagli scienziati tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, creduta da tempo una leggenda ma sulla quale avevano indagato vent'anni prima i genitori di Peter. Gli eroi della Golden Age con cui si allea l'Uomo Ragno sono Black Marvel (alias Omar Mosely), Destroyer (alias Kevin "Keen" Marlow, vecchio amico di Ben Parker), Miss America, Thunder e Whizzer.

Purtroppo più avanti si scoprirà che la Mary Jane riapparsa dopo mesi a New York non è altro che un clone realizzato dall'Uomo Acqua e morirà tra le braccia di Peter, subito dopo lo stesso Uomo Acqua. Mentre è distrutto dal dolore per la perdita del clone di Mary Jane (che l'ha amato senza sapere neanche lei la propria reale identità) Peter dopo parecchio tempo viene convocato da Madame Web, che gli annuncia che il momento della più grande missione dell'Uomo Ragno sta giungendo e lo teletrasporta su un altro pianeta.

Giunto su un altro pianeta, Spider-Man viene costretto dal potentissimo alieno Beyonder a combattere una tremenda battaglia tra bene e male. Beyonder trasporta sul pianeta straniero cinque super-criminali: il dottor Octopus, Alistair Smythe, il malvagio dottor Destino, Teschio Rosso e Lizard. A Peter viene offerta la possibilità di trasportare sul pianeta alcuni supereroi che dovranno aiutarlo a sfidare i super-criminali.

L'Uomo Ragno sceglie allora di trasportare sul pianeta i Fantastici Quattro, la supereroina Tempesta, presa dal gruppo degli X-Men, Capitan America, Iron-Man e la Gatta Nera. I nostri eroi uscirono comunque vittoriosi da questa battaglia. Successivamente l'Uomo Ragno viene trasportato dallo stesso Beyonder in una dimensione alternativa dove deve vedersela con il più sanguinario e crudele dei suoi nemici: Carnage.

Beyonder e Madame Web, sua compagna, gli mostrano nel frattempo altre versioni di Peter Parker: un Uomo Ragno con i tentacoli del dottor Octopus, un altro in preda ad una mutazione genetica che lo aveva trasformato in un "Ragno Uomo", un altro conosciuto come "il Ragno Scarlatto", una versione di un multimiliardario dotato di un'armatura grigia metallica, e una versione di un Peter Parker unito a Carnage dalla quale emerge un tremendo "Ragno-Carnage", e un altro Uomo Ragno con un costume identico al suo ma come dice egli stesso, non ha la sua vita e i suoi poteri di ragno, preferendo conservare per il momento la sua identità.

Il Ragno Scarlatto, conosciuto col nome Ben Reilly, spiega di essere il clone del Peter Parker della propria dimensione, ma non è del tutto sicuro poiché privato dei suoi ricordi. Ben spiega che nella sua dimensione Peter Parker aveva avuto una vita molto difficile rispetto alle loro: perse, oltre ai genitori, anche la zia May. Per ultimo gli rimase solo lo zio Ben che morì nell'incidente lasciandolo solo, portando Peter alla follia.

Dopo essere divenuto Spider-Man si imbatté in uno scienziato: Miles Warren, che sperimentò su di lui le sue tecniche di clonazione. Ben, credendo di essere quel clone, cambiò identità per stare lontano dalla sua vita. Una volta che Ben divenne un eroe conosciuto come il Ragno Scarlatto (Scarlet Spider), la cosa fece arrabbiare il Parker originale. Allora il dottor Curt Connors, studiando il loro DNA, arrivò alla conclusione che forse il clone poteva essere il creduto originale Peter Parker e non Ben. Questa rivelazione lasciò Peter scioccato, portando ad odiare con tutto se stesso Ben.

Ben nella sua ultima missione, intento a cercare di fermare un crimine di Kingpin sul passaggio di portali dimensionali, venne attaccato da Spider-Man con l'intenzione di ucciderlo. In quel momento dal portale dimensionale comparve il simbionte di Carnage che attratto dal suo odio si unì a lui portandolo totalmente alla follia.

In preda ad un odio smisurato verso il mondo accusandolo di averlo emarginato da tutti, il nuovo Ragno-Carnage in preda alla vendetta portò la distruzione in tutta Manhattan radendola al suolo con l'aiuto dei Goblin. Instaurò di seguito un'alleanza con Kingpin perché gli costruisse una macchina per controllare le menti delle persone di tutto il mondo, ma in realtà Carnage lo stava usando per creare una macchina che distruggesse il pianeta.

Beyonder e Madame Web spiegano infine che il Ragno-Carnage avrebbe inserito una bomba nel portale dimensionale facendola esplodere causando una reazione a catena che avrebbe distrutto di conseguenza anche le altre dimensioni.

Quando la distruzione raggiunse la dimensione di Beyonder e di Madame Web, eglì usò tutti i suoi poteri per riavvolgere il tempo riducendosi allo stremo, per poter permettere agli Spider-Men di cambiare il corso degli eventi. Essendo rimasto per troppo tempo fuori dalla sua dimensione, Beyonder, ormai privo di ogni forza, implora gli Spider-Men di fermare Carnage prima che sia troppo tardi.

L'eroe e i suoi alter ego fanno infine irruzione nel palazzo di Kingpin. Dopo una dura lotta riescono infine a fermarlo. Carnage tuttavia, recuperato il dispositivo, scappa in un'altra dimensione. Tramite l'aiuto di Madame Web scoprono che si trovano nella dimensione originaria di Iron Spider.

Qui si scopre che Peter Parker è un eroe famoso che conosce l'intera città, i suoi zii sono vivi ed è il figlioccio di J. Jonah Jameson, l'uomo per il quale Peter lavora al Daily Bugle. Dopo alcune peripezie Spider-Man si trova davanti il Ragno-Carnage che ha modificato il portale fra le varie dimensioni, generando una distorsione che avrebbe inghiottito il mondo intero distruggendolo.

Peter, capendo che Carnage sia confuso e addolorato per gli avvenimenti della Saga del Clone, chiama lo zio Ben dalla dimensione di Iron Spider-Man, dove è ancora vivo. Carnage, rimanendo stupito di ritrovarsi davanti lo zio che aveva perso anni fa nella sua dimensione, cerca di liberarsi del simbionte, incoraggiato dalle parole dello zio; non riuscendo a separarsi dal simbionte vista l'innumerevole quantità di tempo che vi aveva trascorso in simbiosi, si sacrifica per impedire al Carnage di infettare altre vittime e distruggere altre dimensioni, distruggendo nell'azione, anche la propria realtà.

Peter abbraccia lo zio Ben, felice di averlo visto un'ultima volta e ritorna da Madam Web. I suoi alter ego si congratulano per avere salvato le dimensioni. Tutti tornano alle loro dimensioni ad eccezione del protagonista e dello Spider-Man senza poteri. Madam Web vuole mostrare a Peter un'ultima cosa.

Lo Spider-Man senza poteri ammette infine di essere l'attore che interpreta l'Uomo Ragno nella serie televisiva nel mondo reale; Peter, essendo felice di fungere da ispirazione ai giovani per il proprio eroismo, incontra il suo creatore nel mondo reale, Stan Lee. La serie si conclude con il ritorno di Spider-Man nella sua dimensione natale assieme a Madame Web, promettendo di cercare il suo amore Mary Jane per vivere con lei i giorni della sua vita.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Eroi e alleati[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Parker / Uomo Ragno: la voce originale è di Christopher Daniel Barnes, quella italiana di Stefano Onofri. L'uomo Ragno è lo studente universitario e fotografo free lance Peter Parker, rimasto orfano e allevato dagli zii fin dall'infanzia. Durante una dimostrazione scolastica sulla radioattività, venne morso da un ragno irradiato e scopre di essere dotato di una forza sovraumana, un'agilità estrema, l'abilità di attaccarsi ai muri, e il senso dei ragni che lo avverte di un eventuale pericolo immediato. Dopo aver messo alla prova i suoi poteri, riuscendo a sconfiggere facilmente un lottatore professionista, viene notato da un produttore televisivo, che lo lanciò nel mondo dello spettacolo. Per evitare di essere riconosciuto e rendersi interessante agli occhi del pubblico si cuce una maschera e un costume rosso e blu adatto alle sue nuove capacità, e, sfruttando le sue conoscenze scientifiche, inventa dei bracciali meccanici che lanciano ragnatele fatte di uno speciale fluido di sua invenzione. Durante uno spettacolo, al termine del quale incrocia un ladro, e, convinto che non sia una suo problema, lo lascia andare. Purtroppo, più tardi, lo stesso rapinatore che non aveva fermato prima spara a suo zio Ben, che, prima di morire gli suggerì la frase che lo ispirerà ad divenire l'Uomo Ragno che combatte il crimine, cioè "da grandi poteri derivano grandi responsibilità'". Dopo aver fermato il rapinatore, diventa ufficialmente l'amichevole Uomo Ragno. Nel corso delle sue avventure, si trasforma anche nel terribile Ragno-Uomo, una specie di ibrido tra un ragno e un uomo con 6 braccia in grado di costruire una ragnatela organica, può sputare acido, e dotato di una forza maggiore. Purtroppo la sua intelligenza degrada a livello animale, ma con la coscienza e i ricordi di Peter. Viene ritrasformato nell'Uomo Ragno con un antidoto.
  • Felicia Hardy / Gatto Nera: In questo adattamento Felicia è un'esile e affascinante ragazza bionda di buona famiglia. Sua madre gestisce la ricca fondazione Hardy, mentre del padre non sa nulla. In seguito scopre che il padre, John Hardesky, era un ladro, che iniziò la sua carriera sottraendo, nei laboratori dove venne sviluppato Capitan America[4], la formula del supersoldato. In seguito, Felicia viene sottoposta alla formula del supersoldato e assume l'identità della "Gatta Nera". Tra i poteri che la formula del supersoldato le dona vi è anche la facoltà di trasformarsi a piacere. Inizialmente oltre che per Peter svilupperà dei sentimenti per lo studente Michael Morbius finché quest'ultimo non diventa un vampiro, e una volta diventata Gatto Nero aiuta Morbius e Blade a dare la caccia a Miriam, regina dei vampiri e madre di Blade. Viene inoltre convocata dall'Uomo Ragno per le Guerre Segrete. È interessante notare come, nelle intenzioni degli autori della serie, questa versione di Felicia sia una fusione tra l'omonimo personaggio dei fumetti e Gwen Stacy[5]. Voce originale: Jennifer Hale, voce italiana: Paola Valentini
  • Eric Brooks / Blade: Un essere metà uomo e metà vampiro, ma anche cacciatore di vampiri. L'Uomo Ragno lo incontra mentre dà la caccia a Morbius, ma è costretto a fermarlo spiegandogli che Morbius in realtà non è un vero vampiro, e va aiutato. I due riescono a sventare il piano del vampiro e più avanti nella serie affronteranno la Regina dei Vampiri, che si rivelerà essere la madre di Blade, insieme allo stesso Morbius,[6] e alla Gatta Nera.
  • Matt Murdock / Daredevil: in questa versione Matt Murdock è un avvocato di successo in cerca di prove per scoprire l'identità del Kingpin, perché da adolescente, Matt è rimasto coinvolto in un incidente durante il quale del materiale radioattivo lo ha accecato inducendolo al coma. Accecato dall'ira e desideroso di vendetta, il padre di Matt viene ucciso dallo stesso Kingpin. Matt scopre di essere dotato di una specie di 'senso radar' che gli permette di percepire ogni cosa. Peter diventa suo cliente dopo essere incastrato senza saperlo dal Kingpin per una falsa accusa; unendo la forze nelle loro rispettive identità di supereroi riescono a trovare le prove della sua innocenza, e così Daredevil rivela a Peter che Wilson Fisk è il Kingpin. Così Matt diventa il migliore amico di Peter, ed è al corrente della sua vera identità.
  • Nick Fury: l'uomo a capo dello S.H.I.E.L.D. Grazie all'aiuto dell'Uomo Ragno l'organizzazione riesce a fermare il Camaleonte nel tentativo di omicidio di due delegati di pace durante la prima stagione. Ricompare nella quarta stagione, poiché lo S.H.I.E.L.D. per motivi di sicurezza nazionale detiene come prigioniero John Hardesky, padre di Felicia, l'unico essere vivente a conoscere la segreta formula del siero del supersoldato. Compare infine nella quinta stagione, quando mobilita l'intero S.H.I.E.L.D. per fermare Rheinholt Kragov diventato Electro.
  • Sergei Kravinoff / Kraven il cacciatore: In questo adattamento Sergei Kravinoff, alias Kraven, non è un vero nemico di Peter; si limita a perseguire i suoi scopi, combattendolo solo quando lo intralcia; cambia personalità durante la serie grazie all'amore della Dottoressa Mariah Crawford, che gli aveva salvato la vita usando un siero sperimentale, ma più tardi trasformandolo in Kraven. Arriva addirittura a salvare Spider-Man unendo le sue forze a quelle del Punitore, quando un agente mutageno aveva trasformato l'Uomo Ragno in un mostruoso Ragno-Uomo. Più avanti unirà le forze con l'Uomo Ragno e la Gatta Nera per fermare e curare la sua amata, mutata in una donna-bestia conosciuta come Calypso. Voce originale: Gregg Berger.
  • Curt Connors / Lizard: Il Dr. Connors è un brillante scienziato che ha perso un braccio in guerra, e ha sperimentato un siero per farlo ricrescere utilizzando il DNA delle lucertole. Il siero gli fa ricrescere il braccio, ma poco dopo si trasforma nella 'Lucertola' un ibrido umano-lucertola, dotato di forza sovraumana con un forte desiderio di trasformare tutti in ibridi, inclusi sua moglie e suo figlio; ma l'uomo ragno glielo impedisce, riportandolo alla condizione umana. Così diventa un aiuto per Peter. Ma dopo un po' di tempo gli effetti del siero si manifestano di nuovo e si ritrasforma in una Lucertola, ma dotata di intelletto. Purtroppo usa il siero sulle lucertole trasformandole in esseri senzienti che odiano chiunque non sia una lucertola o il loro 'Padre'. L'uomo Ragno lo affronta e convince la Lucertola, alias Dott. Connors, a rinunciare ai suoi piani malvagi, ma i suoi 'figli' si ribellano. Nel frattempo la Lucertola si ritrasforma nel Dott. Connors, che, usando un antidoto, ritrasforma gli ibridi in lucertole, sventando il pericolo. Viene inoltre trasportato da Beyonder nello spazio per le Guerre Segrete affinché combattesse per il Male, ma grazie a Reed Richards la mente di Connors prende il controllo del corpo di Lizard diventando così un alleato dell'Uomo Ragno e degli altri eroi. Voce italiana: Maurizio Reti
  • Stephen Strange / Dottor Strange: il Dr. Strange appare in una puntata della terza stagione dove aiuta l'Uomo Ragno a salvare Mary Jane, finita insieme ad altre persone in una setta con a capo il Barone Mordo che aveva il progetto di portare il malvagio Dormammu nella nostra dimensione.
  • Madame Web: Appare nella terza e nella quinta stagione dove la vediamo dispensare in maniera criptica consigli all'Uomo Ragno in modo da prepararlo alla futura prova dell'Arcano. Peter inizialmente è un po' restio ad ascoltarla, ma poco a poco finirà con l'accettare l'aiuto della donna. Nelle ultime puntate vedremo che ha riunito diversi Uomini Ragno provenienti da altre dimensioni, in modo da formare una squadra, con a capo Peter, per fermare il Ragno-Carnage il cui diabolico piano era di distruggere il tessuto spazio-tempo del nostro universo.
  • Frank Castle / Punitore: Frank Castle in questa versione è un ex-poliziotto al quale una gang ha sterminato l'intera famiglia. Da allora ha intrapreso una guerra personale contro il crimine, diventato un vigilante freddo, spietato e violento. Appare diverse volte nella serie: nella terza stagione attacca l'Uomo Ragno pensando che sia lui il mostro che sta succhiando il sangue ai cittadini di New York (in realtà il colpevole è Morbius), poi cerca di distruggere un Peter trasformato in un mostruoso Ragno-Uomo venendo però fermato da Kraven che lo convince soltanto a catturarlo, per poterlo curare. Riappare anche nella quarta stagione offrendosi di aiutare la signora Watson a ritrovare Mary Jane,[7] arrivando anche a sospettare di Peter fin quando la ragazza non riappare all'improvviso.
  • X-Men: Gli X-Men appaiono nella loro versione nella serie del 1992, gli Insuperabili X-Men[8], con il gruppo composto da Ciclope, Wolverine, Rogue, Tempesta, Jean Grey, Gambit, Jubilee e la Bestia. L'Uomo Ragno li contatta per cercare un antidoto per il suo corpo che sta mutando, ma se ne va dopo che Xavier gli dice che lui non si occupa di curare i mutanti. La Bestia cerca tuttavia di aiutarlo, ma viene catturato dal Dr. Herbert Landon, che, in combutta con l'Hobgoblin, sta sperimentando un siero per distruggere i mutanti. Il Dr. Herbert[9], innavertitamente però trasforma la Bestia in un mostro che verrà sconfitto dall'Uomo Ragno e dagli X-Men. Tempesta riapprirà anche nelle Guerre Segrete, convocata dall'Uomo Ragno per aiutarlo a sconfiggere il Male.
  • Tony Stark / Iron Man e James Rhodes / War Machine: i due appaiono nelle loro versioni della serie Iron Man del 1994. War-Machine ed Iron Man appaiono in un episodio della terza stagione in cui cerca di aiutare l'Uomo Ragno a combattere Venom e Carnage alle prese del furto di un apparecchio delle Stark Industries, utile a liberare Dormammu dalla sua dimensione, per conto del Barone Mordo. I due verranno fermati dall'Uomo Ragno e da Iron Man. Stark inoltre appare più avanti nelle vesti civili dove licenzia l'inventore dell'apparecchio, il Dr. Jonathon Ohn, mentre riappare come Iron Man durante le Guerre Segrete quando viene convocato dall'Uomo Ragno.
  • Steve Rogers / Capitan America: creato dagli Alleati durante la Seconda Guerra Mondiale grazie al siero del supersoldato, in questa versione Capitan America è rimasto bloccato in un loop temporale in uno scontro infinito con il diabolico Teschio Rosso. Quando quest'ultimo viene liberato dal Kingpin e ingannato dal Camaleonte, anche Steve si ritrova libero senza essere invecchiato di un anno. Insieme all'Uomo Ragno e ai Sei Guerrieri[10] sconfiggerà il Teschio Rosso e suo figlio, Electro, finendo però nuovamente bloccato in un nuovo vortice temporale. Più avanti l'Uomo Ragno lo selezionerà per le Guerre Segrete.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

  • Wilson Fisk / Kingpin: In questa serie è il principale antagonista dell'Uomo Ragno; indiscusso e potente boss della malavita di New York, controlla segretamente la Oscorp. Nonostante abbia l'aspetto di una persona obesa, ha una forza sovrumana e un'intelligenza brillante. Ha al suo servizio moltissimi supercriminali, che scaglia spesso contro l'Uomo Ragno, nella speranza di liberarsi di lui, e delle macchine costruite per lui da Alistair Smiythe, che verrà poi sostituito dal Dr. Herbert Landon quando lo tradirà. Fu il primo a formare il gruppo dei Sinistri Sei, composti da Rhino, Scorpion, Mysterio, Camaleonte, Shocker e Dottor Octopus. Ha in corso una faida contro un altro boss del crimine, Silvermane. In questa versione Wilson è diventato un boss dopo che il padre l'aveva lasciato indietro durante un colpo facendolo finire in prigione da dove uscì più tardi. Sicuro e temprato dall'esperienza, inizia la sua ascesa al potere. Ha una moglie di nome Vanessa e un figlio di nome Richard. Voce italiana: Norman Mozzato.
  • Alistair Smythe e Spencer Smythe: Spencer Smythe è uno scienziato che almeno inizialmente viene assunto da Norman per creare il primo robot Ammazza-Ragni, con la promessa di creare una sedia speciale per il suo figlio paralizzato. Ma la costruzione del robot fallisce e Spencer muore apparentemente dopo l'esplosione del laboratorio della Oscorp. Il suo corpo in coma viene trovato da Kingpin che convince il figlio Alistair a lavorare per lui in cambio di una cura per il padre. Ma anche il robot ammazza-ragni creato da Alistair fallisce, e il Kingpin, a seguito dell'arresto del figlio, lo trasforma contro la sua volontà in un cyborg. Alistair si ribellerà e scapperà insieme al corpo del padre chiuso in un bara criogenica passando al servizio di Silvermane e aiutando nel corso della serie diversi super-criminali tra cui anche il Teschio Rosso durante le Guerre Segrete, allo scopo di racimolare soldi per risvegliare il padre.
  • Lucertola; In questa versione il dottor Connors si trasforma in Lizard (noto come la Lucertola) attraverso un congegno chiamato "Ricombinatore neogenico", con il quale lo stesso Lizard intendeva tramutare tutti nella sua stessa specie prima di essere fermato e riportato nella forma del Dr. Connors. Questi assisterà spesso l'Uomo Ragno anche se Lizard farà spesso la sua ricomparsa. Successivamente durante le Guerre Segrete la personalità di Connors prende il sopravvento sulla forma del Lizard che riesce a controllarla con l'aiuto di Mister Fantastic.
  • Otto Octavius / Dottor Octopus: Insieme all'Uomo Ragno è l'unico a cambiare poco in questa serie animata. Scienziato di notevole fama, Otto Octavius diventa il noto criminale dai tentacoli meccanici a seguito di un incidente in laboratorio all'interno della fondazione Hardy. Tenterà di vendicarsi di Anastacia Hardy, la madre di Felicia Hardy, per averlo licenziato rapendo la figlia della stessa Felicia in cambio di soldi per i suoi esperimenti. Progetterà anche di ricattarala dopo aver scoperto che il padre di lei era il ladro noto come il Gatto. Per gran parte della serie animata è alle dipendenze di Kingpin, da solo o nei Sinistri Sei, guidati sempre dal boss del crimine.[11] Viene coinvolto nelle Guerre Segrete dove è costretto a lavorare con il Teschio Rosso, dove che il malvagio dottor Destino conquista il suo impero e finirà per essere sconfitto dal gruppo di eroi guidati dall'Uomo Ragno. Voce italiana: Renato Cortesi (prima voce) e Ambrogio Colombo (seconda voce).
  • Jason Philip Macendale / Hobgoblin: in questa versione, Hobgoblin appare prima del Goblin. Il suo costume e le sue armi sono un'idea di Norman Osborn, che sperava di creare un problema al Kingpin, suo superiore. Hobgoblin è misterioso, astuto, ambizioso e inafferrabile. Dopo aver scoperto che l'uomo che doveva uccidere, Wilson Fisk, è il Kingpin, cambierà spesso fazione a seconda della sua convenienza, (rapendo anche Harry) e riuscendo più volte a scappare dall'Uomo Ragno. La sua vera identità civile, ha il volto di Jason Philip Macendale, è ed riuscita a fidanzarsi per un periodo con Felicia Hardy fin quando quest'ultima non lo ha scoperto. Viene rapito da Norman, il Goblin verde, insieme a Felicia rischiando di venire ucciso nell'acido; l'Uomo Ragno salverà entrambi e Macendale finirà in prigione. Voce originale: Mark Hamill, voce italiana Massimo Milazzo (Ep.11-12), Oliviero Dinelli (Ep.39-40).
  • Michael Morbius: nella serie animata è uno studente, collega di Peter Parker, che in seguito al morso di un pipistrello contaminato dal sangue mutante dell'Uomo Ragno si trasforma in un vampiro, con la capacità di volare ed una forza sovrumana. Tuttavia si ritroverà affetto da un'insaziabile sete di sangue umano, iniziando a colpire i cittadini di New York. Dapprima è spaventato dalla sua trasformazione, ma col tempo diventa felice di essere immortale e prova a trasformare in vampiri gli altri cittadini. Morbius è innamorato di Felicia Hardy, e per proteggerla subisce un'ulteriore trasformazione che lo rende più pipistrello che uomo; più avanti però gli effetti della sua seconda trasformazione vengono invertiti da Alistair Smythe, e Morbius si allea con Gatto Nero e Blade per dare la caccia a Miriam, regina dei vampiri, che vorrebbe trasformare in vampiri tutti gli umani.
  • Eddie Brock / Venom: nella serie animata è il simbionte alieno arrivato sulla Terra grazie alla navicella spaziale di John Jameson. Inizialmente entra in simbiosi con l'Uomo Ragno, dotandolo di un costume completamente nero, con lo stemma di un grande ragno bianco sul petto e un riflesso blu, come nei fumetti. Il costume fa diventare l'uomo ragno molto più forte e veloce, gli garantisce l'abilità di lanciare ragnatele organiche senza dover usare i suoi lanciaragnatele, e l'abilità di cambiare il costume in vestiario comune e viceversa, ma poi Peter diventa sempre più violento mentre indossa questo costume, arrivando quasi ad uccidere Rhino e Shocker; tuttavia dopo poco il simbionte si unisce a Eddie Brock creando Venom, un essere molto simile all'uomo Ragno in costume nero, con tutti i suoi poteri ma più muscoloso, dotato di una bocca dai denti aguzzi e da una lingua affilata. Inoltre il suo costume manda un bagliore di un colore tra il rosso e il blu, a differenza dell'uomo ragno che aveva un riflesso completamente blu. Eddie inizialmente lavora come reporter al Bugle venendo però licenziato quando confeziona un falso scoop sull'identità dell'Uomo Ragno e incolpando quest'ultimo dei suoi guai, dopo aver perso un secondo lavoro. Eddie, che ora conosce tutti i segreti dell'Uomo Ragno, lo affronta ma viene sconfitto e separato dal simbionte. Si riunisce con lui più avanti mentre lavora per Carnage; ma quando la donna che lo aveva in cura e che amava, rischia di morire a causa di quest'ultimo, Eddie aiuta l'Uomo Ragno come Venom, combattendo contro Dormammu e Carnage. Si sacrifica lanciandosi con Peter in un portale di un'altra dimensione, ma distruggendo l'unica via per consentire a Dormammu di entrare e intrappolando insieme a lui, lo stesso Carnage. Hank Azaria è, in originale, la voce della simbiosi con Eddie Brock. A differenza dell'Uomo Ragno, Venom si riferisce a se stesso con il pronome "noi" invece che con l' "io", implicando l'esistenza di un conflitto tra lo stesso Eddie e l'alieno simbionte.
  • Cletus Kasady / Carnage: nella serie animata Carnage viene partorito da Venom naturalmente e non accidentalmente. La parte umana è un folle e sadico criminale di nome Cletus Kasady, catturato dall'Uomo Ragno, prima che si unisse al simbionte. La sua nascita è dovuta a Dormammu e al Barone Mordo che pianificavano di usare l'energia che Carnage sottraeva alle sue vittime per permettere al demone di entrare nel nostro universo. Sopravvive a un primo confronto con l'Uomo Ragno, Iron Man e Venom, ma viene sconfitto del tutto nell'ultimo episodio grazie al sacrificio di un Peter Parker proveniente da un'altra dimensione. Voce italiana: Davide Lepore
  • Ragno-Carnage (Spider-Carnage): Verso la fine della serie, il nemico finale si rivela essere un Carnage di un'altra dimensione legatosi a Peter trasformandolo così in un essere malvagio, il Ragno-Carnage (Spider-Carnage), che intendeva distruggere tutte le Realtà Dimensionali esistenti, ma verrà fermato grazie ad un Peter e allo Zio Ben di un universo alternativo dove è ancora vivo, riportandolo alla ragione, ma non riuscendo a liberarsi di Carnage, così il Peter della dimensione alternativa si butta in un portale che si autodistrugge.
  • Norman Osborn / Green Goblin: In questa versione Osborn appare dall'inizio della serie, ma si trasforma in Goblin solo dopo molti episodi. Inizialmente in debito con il Kingpin assume l'Hobgoblin per ucciderlo, ma il piano fallirà a causa dell'Uomo Ragno; inoltre l'Hobgoblin rapirà suo figlio Harry per ottenere armi più potenti, e di nuovo sarà Peter a salvare il figlio. Quando assume le sembianze del Goblin, anziché perseguitare l'Uomo Ragno, combatte le persone che nella vita reale rendono la vita difficile al suo alter ego Osborn, come il Kingpin. In questa versione, inoltre, Osborn sembra soffrire di doppia personalità, poiché vede spesso il suo alter ego, il Green Goblin, chiederlgli di uscire e lasciarlo libero. Viene sconfitto definitivamente verso la fine della terza serie, durante uno scontro con l'Uomo Ragno sul ponte di Brooklyn, dopo che aveva scoperto la vera identità di Peter, e aveva rapito Mary Jane, che scomparirà in un buco nero durante lo scontro. Colpito accidentalmente dal suo stesso aliante, viene risucchiato anch'egli da un buco nero che lo trasporta in un'altra dimensione. A seguito della sua scomparsa, sarà il figlio Harry ad ereditare l'identità del Goblin, con Norman che in qualche modo riuscirà a comunicare con lui, incoraggiandolo a seguire le sue orme. Voce italiana: Diego Reggente
  • Harry Osborn / Green Goblin II (o New Goblin): Compagno di stanza di Peter e suo amico.[12] Quando il Goblin originale gli appare dalla Zona Negativa viene convinto a prenderne il suo posto in cambio di sapere dove si trovava suo padre. Attacca così l'Uomo Ragno più volte,[13] fin quando Peter non gli rivela che il Goblin e suo padre sono la stessa persona. Harry subisce un trauma tremendo finendo al manicomio criminale. Tornerà ad attaccare Peter e MJ durante il loro matrimonio, ma verrà fermato grazie anche all'aiuto di Liz Allen che lo convincerà che è lei che lo ama.
  • Rheinholt Kragov / Electro: molto diverso rispetto alla sua versione su carta, Electro qui è Rheinholt Kragov, figlio del Teschio Rosso e fratellastro del Camaleonte. I suoi poteri elettrici risultano essere molto più forti e potenti rispetto alle altre versioni e viene sconfitto solo grazie ad un inganno orchestrato dall'Uomo Ragno che lo intrappola in un loop temporale.
  • Hydro-Man: in questa serie, Hydro-Man è l'ex-fidanzato di Mary Jane e utilizza i suoi poteri per perseguitare la ragazza; verrà sconfitto dall'Uomo Ragno che lo porterà lontano dalla fonte del suo potere, disidratandolo e facendolo evaporare. Più avanti, dai suoi resti, verrà creato un suo clone dal Dr. Miles Warren che ne farà anche uno di Mary Jane. Ma la ragazza, ignara della sua natura, si mostrerà comunque innamorata di Peter tornando da lui, così il nuovo Hydro-Man li attaccherà entrambi durante la luna di miele. Warren scoprirà che i due cloni sono instabili e infatti finiranno entrambi per autodistruggersi.
  • Sinistri Sei: Nella serie animata la formazione dei Sinistri Sei è composta da Rhino, Scorpion, Mysterio, Camaleonte, Shocker e Dottor Octopus, ed è guidata dal Kingpin. L'Avvoltoio sostituirà Mysterio dopo che quest'ultimo muore in un'esplosione.
  • Camaleonte: È una spia e un killer al servizio del Kingpin; è capace di assumere le sembianze di qualsiasi persona, grazie ad un congegno che porta sulla cintura. Diversamente dal fumetto, si scoprirà più avanti che è il figlio adottivo del Teschio Rosso (che gli ha insegnato a trasformarsi) e userà il Kingpin per liberare suo padre e suo fratello Rhienholdt Kragov, Electro. Mentre questi ultimi verranno sconfitti, il destino del Camaleonte rimane incerto.
  • Mac Gargan / Scorpion: nella serie animata il nome dello Scorpione viene cambiato in Scorpion. In questo adattamento Scorpion non è completamente cattivo; viene assunto da Jameson per sottoporlo ad un esperimento del Dr. Connors che lo trasforma nello Scorpione. Riesce a battere l'Uomo Ragno nel primo scontro, ma scopre che il suo corpo sta mutando in seguito all'esperimento e verrà sconfitto. Il suo scopo è di tornare ad essere l'umano Mac Gargan. Per questo si metterà al servizio di Kingpin, che spera sia in grado di aiutarlo. Cercherà poi aiuto dall'Avvoltoio finendo però sempre per fallire. Voce italiana: Giorgio Locuratolo.
  • Quentin Beck / Mysterio: Appare all'inizio tentando di incolpare l'Uomo Ragno per dei crimini da lui stesso commessi, ma viene smascherato e arrestato. Una volta evaso entrerà a far parte dei Sinistri Sei. Nella sua ultima apparizione sarà costretto a lavorare con l'Uomo Ragno per fermare la sua ex, Miranda Wilson, un'attrice rimasta sfigurata dopo un incidente e che lui aveva trasformato in un cyborg, che rapisce Mary Jane per trasferire la sua mente nel suo corpo. Muore apparentemente insieme a Miranda. La sua voce italiana è quella di Saverio Indrio.
  • Rhino: un uomo tutto muscoli e niente cervello che veste una tuta corazzata dotata di un corno da rinoceronte. È al servizio di Kingpin e membro dei Sinistri Sei. In italiano è doppiato da Silvio Anselmo.
  • Shocker: è un criminale al servizio del Kingpin e membro dei Sinistri Sei. Smythe gli consegna dei bracciali che gli conferiscono l'abilità di sparare onde d'urto. È il primo a scontrarsi ed essere quasi ucciso dall'Uomo Ragno col costume nero e alieno.
  • Adrian Toomes / Avvoltoio: Adrian Toomes è un anziano in grado di inventare una tecnologia con la quale sottrarre la giovinezza degli esseri umani, tentativo di cui sarà vittima anche l'Uomo Ragno. Tuttavia gli effetti saranno solo temporanei e verrà ingannato dal Dr. Connors che lo riporterà al suo stato normale. Sostituirà Mysterio nei Sinistri Sei.
  • Silvermane: È un vecchio boss del crimine, rivale del Kingpin. Ha una figlia di nome Alisha. È ossessionato dall'immortalità e dall'eterna giovinezza; il suo principale obbiettivo è di impossessarsi della Tavola del Tempo, costringendo il Dr. Connors ad aiutarlo con il ricatto del rapimento della sua famiglia. Ma la tavola lo riporterà allo stato di un neonato. Venne poi rubata dalla Testa di Martello. Nonostante il suo stato, Silvermane, accudito dalla figlia, conserva il suo intelletto e più avanti rapirà la Gatta Nera con lo scopo di catturare l'Uomo Ragno e scambiare il suo corpo con quello dell'eroe. I suoi piani verranno scombinati dall'Avvoltoio, ma in seguito ritornerà ad essere un vecchio boss.
  • Testa di martello: È un criminale con la testa ricoperta di adamantio. All'inizio è al servizio di Silvermane, ma decide di passare dalla parte del Kingpin sottraendo, alla fine, e per lui la Tavola del Tempo, vendendola infine ad Adrian Toomes.
  • Tombstone: È un criminale che in seguito ad un incidente è diventato una specie di morto vivente dalla pelle bianca, privo della necessità di respirare. Al servizio di Silvermane, crea una gang dove entrerà Randy, il figlio di Robbie Robertson, arrivando così a ricattare il padre al fine di non fargli pubblicare una notizia su Alisha Silvermane. Verrà catturato dall'Uomo Ragno e messo in carcere dove incontrerà Richard Fisk, il figlio del Kingpin. I due riusciranno ad incastrare Robbie,[14] che finirà con loro in prigione, ma grazie all'Uomo ragno e a Jameson verrà liberato.
  • Victor von Doom / Dottor Destino: Coinvolto nelle Guerre Segrete, costruirà una Nuova Latveria questa volta governandola pacificamente. Per guadagnarsi la fiducia degli eroi ritrasforma La Cosa in un essere umano, grazie alla tecnologia aliena del pianeta, venendo così a sapere che tutta la "sfida" venne orchestrata dall'Arcano. Il suo vero scopo si rivela così rubare i poteri dell'Arcano con i quali sconfigge gli eroi e scaccia via i criminali rivali. Tuttavia i poteri si rivelano troppo difficili da controllare e finirà per essere sconfitto.

Altri[modifica | modifica wikitesto]

  • Mary Jane Watson: In questa serie Mary Jane incontra Peter per la prima volta nel terzo episodio. Mary Jane sostituirà a poco a poco Felicia come interesse amoroso di Peter. A causa di un equivoco finirà temporaneamente per avere una relazione con Harry, fin quando non si accorgerà che il ragazzo era troppo immaturo per lei e tornerà da Peter. Purtroppo verrà rapita dal Goblin che la porterà sul ponte George Washington. Nel corso della colluttazione tra il Goblin e l'Uomo Ragno cadrà in un buco nero creato dall'apparecchio del Goblin finendo in un'altra dimensione. Nel finale di serie Madame Web promette a Peter che andranno alla ricerca della vera Mary Jane, ma essa non apparirà più nel corso della serie. Il posto di Mary Jane verrà preso dal suo clone, creato dal professor Warren e Hydro-man, che ignaro della sua natura troverà Peter. I due finiranno persino per sposarsi e Peter le rivelerà il suo segreto. Il clone però finirà per morire essendo instabile anche se la ragazza ammetterà che i suoi sentimenti erano genuini. La scomparsa di Mary Jane e la creazione del suo clone soppiantano, nella serie televisiva, la morte di Gwen Stacy e la sua clonazione per mano di Warren.
  • May Parker: è la zia di Peter Parker, nonché sua madre adottiva, e vedova del compianto zio Ben. In questa serie Zia May è identica alla sua versione classica.
  • Anne Watson: è la zia di Mary Jane ed amica di May Parker che però vede di cattivo occhio Peter Parker, sconsigliando ripetutamente alla nipote di stare con lui.
  • J. Jonah Jameson: Direttore del Daily Bugle, anche Jameson non cambia molto rispetto alla sua versione del fumetto, tranne che per la spiegazione del suo odio per l'Uomo Ragno: in realtà è un odio in generale per tutti gli uomini in maschera, dopo che sua moglie venne uccisa da un uomo mascherato. Assume Matt Murdock per difendere Peter quando viene incastrato, impegnandosi in seguito personalmente a liberare il suo vice, Robbie, quando a sua volta viene incastrato in un crimine che non ha commesso.
  • Joseph Robbie Robertson: Robbie è il capodirettore del Daily Bugle il cui compito spesso è tentare dai far ragionare Jameson. In passato fu amico dell'uomo che diventerà poi il criminale Lapide, sentendosi in colpa quando lo tradì, mentre scappavano dalla polizia. Ironicamente suo figlio Randy entrerà nella banda di Lapide costringendo il padre e l'Uomo Ragno a salvarlo. Più avanti lo stesso Robbie verrà incastrato e incarcerato; rischierà di essere ucciso da Lapide, ma viene salvato dall'Uomo Ragno e Jameson, che dimostreranno la sua innocenza.
  • Flash Thompson: Flash appare nella serie come studente universitario[15]. Dopo aver tentato inutilmente di far colpo su Felicia, finirà più avanti per avere una relazione con Debra Whitman.
  • Detective Terri Lee: Creata solo per questa serie, il detective Lee è un'ispettrice di polizia che spesso si troverà coinvolta in casi che riguardano Peter e l'Uomo Ragno. Si innamorerà di Blade. Per certi versi il suo personaggio è simile al detective Jean DeWolff.[16]
  • Jonathan Ohnn / Macchia: Dopo essere stato licenziato da Stark, il dottor Jonathan Ohnn svilupperà, grazie al Kingpin, un apparecchio in grado di creare portali dimensionali finendone però vittima e trasformandosi nella Macchia, un essere in grado di creare e muoversi attraverso i portali da lui stesso creati. Inizialmente usa i suoi poteri per finanziare illegalmente le sue ricerche, fin quando il Kingpin non prende la sua fidanzata in ostaggio per costringerlo ad uccidere l'Uomo Ragno. Una volta sconfitto si allea con Peter, contro il Kingpin, finendo, in un momento d'impeto, di far apparire un enorme portale che inghiottirà tutta la città. Per fermare il Kingpin, La macchia sarà costretta a sacrificarsi. Voce italiana Giuliano Santi.
  • Gwen Stacy: Come detto in precedenza, Gwen Stacy non appare come personaggio principale perché la serie, essendo rivolta principalmente ad un pubblico adolescente, non ritenne opportuno mostrarne l'uccisione per mano del Goblin. In questa versione quindi, viene spiegato che Gwen esiste in un universo alternativo, ed è fidanzata con il corrispondente Peter Parker. Appare nell'ultimo episodio della serie.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Peter Parker/Uomo Ragno Christopher Daniel Barnes Stefano Onofri
Zia May Linda Gary Isa Di Marzio (1^ voce)

Graziella Polesinanti (2^ voce)

J. Jonah Jameson Edward Asner Giorgio Gusso (s1)

Gino Pagnani (s2-4) Dante Biagioni (ep 2.1) Goffredo Matassi (ep 5.1, 5.2) Rino Bolognesi (ep 5.3) Gianni Vagliani (ep 5.13)

Norman Osborn/Green Goblin Neil Ross Diego Reggente (1^ voce)

Massimo Gentile (2^ voce. - ep 4.8 e succ.)

Dottor Otto Octavius/Dottor Octopus Efrem Zimbalist Jr. Ambrogio Colombo

Renato Cortesi (s. 1 ep. 4) Vladimiro Conti (s. 5 ep. 3-6)

Curt Connors Joseph Campanella Renato Cortesi (s. 1)

Maurizio Reti (s. 2 - s. 4 ep.6)

?? (ep. 3.10)

Andrea Ward (ep. 4.10 e succ.)

Felicia Hardy/Gatta Nera Jennifer Hale Paola Valentini
Joe "Robbie" Robertson Rodney Saulsberry Stefano Carraro

?? (ep. 2.7) Mario Bombardieri (5.12-13)

Mary Jane Watson Sara Ballantine Barbara Berengo Gardin
Anna Watson Majel Barrett Rosalba Bongiovanni
Harry Osborn Gary Imhoff Giorgio Milana
Flash Thompson Patrick Labyorteaux ??

Marco Bolognesi (ep. 2.1)

Debra Whitman Liz Georges Cinzia Villari
Betty Brant Francesca Codispoti
Kingpin Roscoe Lee Browne Norman Mozzato
Alistair Smythe Maxwell Caulfield Nino D'Agata
Ten. Terri Lee Dawn Lewis ?? (ep. 1.5)

Stefania Romagnoli (s. 2-4)

Nick Fury Phillip Abbot (ep. 1.13)

Jack Angel (s.4-5)

Gabriele Carrara (ep. 1.13)

Saverio Indrio (s.4) Mario Bombardieri (ep. 5.2) Ambrogio Colombo (ep. 5.4 - 5.6)

Herman Schultz/Shocker Jim Cummings Diego Reggente (s.1-2)

Vladimiro Conti (s.4) Marco Bolognesi (ep.5.3)

Mac Gargan/Scorpion Martin Landau (stagioni 1 e 2)

Richard Moll (stagioni 4 e 5)

Silvio Anselmo (ep 1.6)

? (ep. 2.1, 2.2) Giorgio Locuratolo (ep. 2.14) Mario Bombardieri (ep. 4.5, 5.1, 5.3, 5.4, 5.5) Vladimiro Conti (ep. 5.2)

Quentin Beck/Mysterio Gregg Berger Gino Pagnani (s.1-2)

Saverio Indrio (s.4)

Adrian Toomes/Avvoltoio Eddie Albert (anziano)

Edward Albert (giovane)

Enzo Avolio

Andrea Ward (ep. 5.3)

Rhino Don Stark Silvio Anselmo
Eddie Brock/Venom Hank Azaria Marco Bolognesi
Barone Mordo Tony Jay Diego Reggente
Dormammu Ed Gilbert Norman Mozzato
Cletus Kasady/Carnage Scott Cleverdon Davide Lepore
Herbert Landon David Warner Gabriele Carrara
Michael Morbius/Morbius Nick Jameson Giuliano Santi
Silvermane Jeff Corey Silvio Anselmo
Hammerhead Nicky Blair Mario Bombardieri (ep. 2.2)

Diego Reggente (ep. 2.9, 2.10) Toni Orlandi (ep. 2. 13)

Madame Web Joan Lee Anna Teresa Eugeni (s.3)

Mirella Pace (s.5)

Teschio Rosso (Red Skull) David Warner (ep. 4.2)

Earl Boen (s.5)

Massimo Milazzo
Rheinholdt Kragov/Teschio Rosso

(Red Skull)/Elektro

Phil Proctor Giorgio Locuratolo
Silver Sable Mira Furlan Valeria Perilli
Dottor Farley Stillwell Michael Rye Gabriele Carrara
Dott.ssa Mariah Crawford/Calypso Susan Beaubian Stefania Giacarelli (ep. 1.7, 4.4)

?? (ep.2.5-6)

Sergei Kravinoff/Kraven il cacciatore Gregg Berger Gabriele Carrara (ep. 1.7, 4.4)

Diego Reggente (ep. 2.8)

Glory Grant Nell Carter Stefania Giacarelli
Morrie Bench/ Uomo Acqua

(Hydro-Man)

Rob Paulsen Marco Bolognesi
Ororo Munroe/Tempesta Alison Sealy-Smith Barbara Berengo (ep. 2.4-5)

Valeria Perilli (ep. 5.9-11)

Dottor Henry "Hank" McCoy/Beast George Buza Dante Biagioni
Logan/Wolverine Cathal J. Dodd Diego Reggente
Genevieve Laurie O'Brien Stefania Romagnoli
Scott Summers/Ciclope Norm Spencer Giuliano Santi
Rogue Lenore Zann Antonella Rinaldi
Frank Castle/Il vendicatore (The Punisher) John Beck Ambrogio Colombo (Stagione 2)

Saverio Indrio (Stagione 4)

Microchip Robert Axelrod Dante Biagioni
Whistler Oliver Muirhead ?? (ep. 2.11-12)

Antonio Palumbo (ep. 2.11-12)

Blade J.D. Hall Saverio Indrio (ep. 2.11-12)

Giorgio Locuratolo (ep. 4.7) Enzo Avolio (ep. 5.10)

Tombstone Dorian Harewood Vladimiro Conti
Richard Fisk Nick Jameson Tony Sansone
Wong George Takei Dante Biagioni
Dottor Strange John Vernon Gabriele Carrara
Mousie Anne-Marie Johnson Doriana Chierici
Sig. Ra Farrell Telma Hopkins Doriana Chierici
Matthew "Matt" Murdock/Daredevil Edward Albert Maurizio Romano
Tony Stark/Iron Man Robert Hays Ambrogio Colombo (ep. 3.10-11)

Giorgio Locuratolo (ep. 5.9-11)

Jim Rhodes/War Machine James Avery Maurizio Romano
Ashley Kafka Barbara Goodson Monica Bertolotti
Sylvia Lopez Wanda DeJesus Renata Biserni
Nora Anna Teresa Eugeni
Miriam Nichelle Nichols Renata Biserni (ep. 4.7)

?? (ep. 5.10)

Martha Connors Giselle Loran Renata Biserni
Angela Anne-Marie Johnson Stefania Giacarelli
Hobie Brown/Prowler Tim Russ Alberto Caneva
Padre di Peter Parker Gabriele Carrara
Madre di Peter Parker Doriana Chierici
Steve Rogers/Capitan America James Hayter Saverio Indrio
Madelyne Joyce/Miss America Kathy Garver Renata Biserni
Keen Marlow/Destroyer Roy Dotrice Rino Bolognesi (s. 5 ep. 2)

Toni Orlandi (s. 5 ep. 4-6)

Bob Frank/Whizzer Walker Edmindson Goffredo Matassi
Black Marvel/Omar Mosley Paul Winfield Franco Zucca
Thunderer/Jerry Carstairs Hansford Rowe Luciano Roffi
Reed Richards/Mister Fantastic Cam Clarke Vladimiro Conti
Ben Grimm/La Cosa Patrick Pinney Wladimiro Grana
Johnny Storm/Torcia Umana Quinton Flynn Maurizio Reti
Dr. Victor Von Doom/Dr. Doom Tom Kane Enzo Avolio
Ben Reilly/Ragno Scarlatto Christopher Daniel Barnes Stefano Onofri
Ragno-Carnage Christopher Daniel Barnes Stefano Onofri
Peter Parker (attore) Christopher Daniel Barnes Stefano Onofri
Gwen Stacy Mary Kay Bergman Laura Latini
Ben Parker Brian Keith Giuliano Santi
Stan Lee Stan Lee Silvio Anselmo

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Spider-Man (serie animata 1994).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La serie venne chiusa a causa di disaccordi con il canale televisivo, visto che erano pianificati almeno altri 20 episodi. La serie, infatti, venne pesantemente censurata dalla FOX: per esempio, vennero eliminate le parole "morte" e "uccidere", rimpiazzate completamente con parole meno "cruente", tipo "sconfiggere". All'Uomo Ragno fu impedito di tirare pugni e calci, tranne in qualche eccezione, per esempio nell'episodio "Spot", quando lancia un pugno in un portale per colpire lo stesso Spot. Le scene di violenza sono state pesantemente censurate, rimuovendo la maggior parte delle scene in cui L'Uomo Ragno picchia o viene picchiato.
  • L'assenza degli episodi 59 e 60, mai trasmessi in Italia, privano lo spettatore di importanti plot-twist narrativi. Proprio all'interno di questi episodi si scoprono la natura del clone di Mary Jane e le basi per l'imminente saga delle guerre segrete.
  • Parte della trilogia di Raimi sembra essere notevolmente ispirata a questa serie per alcuni fattori riguardanti la storia e il design dei personaggi, a partire dal costume dell'Uomo Ragno che nel film appare molto simile al cartone, oltre che per il fatto che non è presente Gwen Stacy, ma è presente Mary Jane come primo interesse amoroso. Inoltre il film si rifà alla serie anche per la duplice personalità di Norman Osborn/Green Goblin e per la battaglia finale con quest'ultimo in cui Goblin, dopo aver scoperto la vera identità di Spider-Man, tenta di uccidere Mary Jane e alla fine perisce di sua mano, colpito accidentalmente dal suo stesso aliante dopo aver tentato di colpire alle spalle Peter. In Spider-Man 3, inoltre la scena in cui Peter viene "posseduto" dal simbionte nel sonno e si risveglia a testa in giù con indosso il costume nero mentre si specchia in un grattacielo, è stata fatta quasi nello stesso identico modo in cui avviene nell'episodio iniziale della saga di Venom. Numerose scene dei film, inoltre, si rifanno tanto a questa serie, come per esempio quando il Green Goblin, nel cartone, vola sul suo aliante e dice all'Uomo Ragno che potrà "salvarne una sola", riferendosi a Felicia e sua madre prima di lanciarle giù dal tetto, rimandando alla scena del primo film in cui il Green Goblin sfida Spiderman sul ponte di Brooklyn mettendolo davanti ad una scelta: salvare MJ o salvare dei bambini. Oppure quando, nel film, il Green Goblin sfonda il muro a casa di zia May facendole venire un infarto, mentre nel cartone l'HobGoblin fa la medesima cosa. In più, all'ospedale nella stanza di zia May, in seguito, in entrambe le versioni è presente una scena di tenerezza tra Peter e MJ. Anche il carattere del Dr.Octopus e la sua relazione di insegnante con Peter nel secondo film è simile a quella del cartone.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Top 10 Comic to TV Adaptations, in IGN. URL consultato il 15 agosto 2010.
  2. ^ Che più avanti diventerà la Gatta Nera.
  3. ^ Nemico giurato del Kingpin, e salvando Peter da un'accusa di omicidio.
  4. ^ Da anni è arruolato allo S.H.I.E.L.D. (chiamato Scudo nel doppiaggio italiano).
  5. ^ Nella versione animata, esiste in un universo alternativo e appare nell'ultimo episodio della serie.
  6. ^ Passato dalla parte dei buoni.
  7. ^ Scomparsa durante una lotta tra l'Uomo Ragno e Green Goblin.
  8. ^ Ponendosi quindi in continuity con questa.
  9. ^ mentre Wolverine e l'Uomo Ragno salvano il compagno.
  10. ^ Altri supersoldati con poteri più limitati e che erano invecchiati con il normale scorrere del tempo.
  11. ^ Nel corso di una lotta smaschera anche l'Uomo Ragno, ma a causa delle sue condizioni fisiche in quel momento crederà erroneamente che Peter fingesse solo di essere l'eroe.
  12. ^ E rivale per l'amore di Mary Jane.
  13. ^ Venendo a sua volta attaccato dal Punitore.
  14. ^ Che Lapide conosceva fin da ragazzo e con cui ha un conto in sospeso.
  15. ^ Che odia Peter e idolatra l'Uomo Ragno come eroe solitario.
  16. ^ Personaggio presente solo nel fumetto.
  17. ^ 23rd Annie Awards, su wikipedia.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  18. ^ 22nd Daytime Emmy Awards, su wikipedia.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  19. ^ 23nd Daytime Emmy Awards, su wikipedia.com. URL consultato il 13 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]