Human Torch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio della Golden Age, vedi Torcia Umana (originale).
The Human Torch
fumetto
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreCarl Burgos (Torcia Umana originale), Bill Everett (Namor, the Sub-Mariner), Paul Reinman (The Falcon), Al Gabriele (Mantor, the Magician), Joe Simon (Fiery Mask)
EditoreMarvel Comics - Timely Comics
Collana 1ª ed.The Human Torch n. 2
1ª edizionesettembre 1940 – agosto 1954
Periodicitàtrimestrale
Albi38 (completa) La numerazione continuava da Red Raven Comics n. 1
Genereguerra, azione, thriller

The Human Torch è una serie a fumetti, pubblicata da Timely Comics (poi diventata Marvel Comics).

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La serie è la continuazione della miniserie Red Raven Comics n. 1 (agosto 1940) della quale venne pubblicato un unico numero e pertanto la numerazione iniziò dal n. 2 e continuò così fino al n. 5.

Le storie presenti nel primo numero di Red Raven Comics furono:

  • The Red Raven, realizzata da Joe Simon (storia) e Louis Cazeneuve (disegni), 17 pagine;
  • The Human Top, realizzata da Dick Briefer (disegni), con note: Firmato da "Dun Barr", 10 pagine;
  • Mercury in the 20th Century, realizzata da Martin Bursten (storia) e Jack Kirby (disegni), 8 pagine;
  • The Death Switch, illustrata da Herbert Martin, 2 pagine;
  • Comet Pierce, intitolata da Jack Kirby (disegni), 7 pagine;
  • Officer O'Krime, 2 pagine;
  • Magar the Mystic, Recreator of Souls, 10 pagine;
  • The Eternal Brain, 8 pagine.

La serie The Human Torch pubblicò le seguenti storie:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics