Callum Ilott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Callum Ilott
Callum Ilott GP Macao.png
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1, GT World Challenge Europe Endurance Cup, IndyCar
Ruolo Pilota, collaudatore, terzo pilota
Squadra Italia Iron Lynx (GT)
Stati Uniti Juncos Hollinger Racing (Indy)
Ferrari (Collaudatore)
Alfa Romeo (Terzo pilota)
Carriera
Carriera in Formula 2
Esordio 15 luglio 2017
Stagioni 2017, 2019-2020
Scuderie Italia Trident 2017
Rep. Ceca Charouz Racing System 2019
Regno Unito UNI-Virtuosi 2020
Miglior risultato finale 2º (2020)
GP disputati 48
GP vinti 3
Podi 8
Punti ottenuti 275
Pole position 6
Giri veloci 1
Carriera nella IndyCar Series
Esordio 12 settembre 2021
Stagioni 2021
Scuderie Stati Uniti Juncos Hollinger Racing 2021
Miglior risultato finale 36º
GP disputati 3
Punti ottenuti 18
Statistiche aggiornate al Grand Prix of Portland 2021

Callum Ilott (Cambridge, 11 novembre 1998) è un pilota automobilistico britannico, membro della Ferrari Driver Academy.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Kart[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cambridge, Ilott inizia la sua carriera sui kart dal 2008 al 2014, stagione in cui vince il campionato europeo CIK-FIA classe KF. Tra i suoi migliori risultati il secondo posto nel campionato mondiale CIK-FIA nel 2012, classe KF3[1].

Formula Toyota[modifica | modifica wikitesto]

Callum debutta nelle monoposto nel 2015, nel campionato Formula Toyota con il team ETEC Motorsport[2], terminando il campionato al 16º posto.

Formula 3 Europea e GP3[modifica | modifica wikitesto]

Nella stessa stagione 2015 Ilott debutta nel campionato di Formula 3 Europea con il team Carlin Motorsport, ed entra a far parte del programma Red Bull Junior Team.[3] Ottiene un podio e la dodicesima posizione in campionato.

Nella successiva stagione 2016 continua nella categoria passando al team Van Amersfoort Racing.[4] Conquista le sue prime due vittorie in Formula 3 e un buon sesto posto in campionato.

Per la stagione 2017 corre la sua terza stagione nella F3 europea con il team Prema.[5] Si rivela essere la sua migliore stagione nella categoria, con 6 vittorie, 11 podi in totale e il quarto posto in classifica generale.

Il 4 dicembre 2017 viene annunciata la sua partecipazione al campionato di GP3 Series 2018 con il team ART Grand Prix per sostituire il campione uscente George Russell. Si aggiunge a Giuliano Alesi tra i piloti della Ferrari Driver Academy presenti nel campionato[6].Nel corso della stagione ottiene due vittorie, una al Paul Ricard e una al Red Bull Ring, terminando al terzo posto della classifica generale[7][8].

Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver debuttato nella stagione 2017 in Formula 2 con il team Trident, partecipando alle due gare di casa a Silverstone[9], torna a tempo pieno nella categoria nella stagione 2019 con il team Charouz Racing System, divenuto Junior Team della Sauber.[10]

Nel 2020 passa al team UNI-Virtuosi, nel quale corre insieme al compagno di squadra Guanyu Zhou[11]. Vince la prima gara stagionale, nonché la prima della sua carriera in Formula 2, al Red Bull Ring.[12] Nelle qualifiche del Bahrain ottiene la sua quinta pole stagionale, segnando il maggior numero di pole della stagione 2020 ed eguagliando Nyck De Vries nel 2019 e George Russell nel 2018. Dopo aver ricoperto la prima posizione in classifica piloti per la prima parte della stagione, Ilott cede progressivamente il passo al futuro campione Mick Schumacher, terminando così la stagione al secondo posto: l'annata si chiude con l'annuncio, da parte dello stesso Ilott, di abbandono della categoria.[13]

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 ottobre 2017 viene annunciato il suo ingresso nella Ferrari Driver Academy, programma per giovani piloti del team Ferrari di Formula 1.[14]. Il 29 settembre 2020 viene annunciato il suo debutto nella massima categoria nella prima sessione di prove libere della prima edizione del Gran Premio dell'Eifel sul circuito del Nürburgring, introdotto dalla FIA per garantire un certo numero di gare durante la stagione, condizionata dalla pandemia di COVID-19, al volante della Haas VF-20.[15] A causa di avverse condizioni meteorologiche, la sessione di prove libere viene cancellata e lo costringe a rinviare il suo debutto in un week-end di Formula 1.[16]

Il 15 dicembre 2020, rimasto senza un sedile per la stagione seguente di Formula 2, Ilott viene scelto dalla Ferrari come collaudatore per la stagione 2021[17]. Nei giorni seguenti guida la Ferrari SF1000 nei test per giovani piloti sul circuito di Yas Marina[18]. Nel 2021 entra anche nell’Alfa Romeo Racing come pilota di riserva.[19] In Portogallo e in Austria disputa la prima sessione di prove libere con l'Alfa Romeo Racing[20].

Endurance[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2021 oltre a fare il terzo pilota in Formula 1 partecipa al GT World Challenge Europe Endurance Cup e alla 24 Ore di Le Mans con il team italiano Iron Lynx e con i due co-piloti italiani Matteo Cressoni e Rino Mastronardi[21]. Nella storica gara francese l'equipaggio a guida della Ferrari 488 GTE Evo chiude 27º in classifica totale e 3° nella loro categoria[22].

IndyCar[modifica | modifica wikitesto]

Il primo settembre del 2021 viene annunciato che Ilott esordirà nella gara di Portland e nelle altre due gare conclusive della stagione 2021 di IndyCar con il team Juncos Hollinger Racing[23]. Il 24 settembre viene confermato dal team per intera stagione 2022[24].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Riassunto della carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Campionato Team Gare Vittorie Pole Gpv Podi Punti Pos.
2015 F3 europea Carlin 33 0 0 0 1 65,5 12º
Masters di Formula 3 1 0 0 0 0 N.A.
Gran Premio di Macao 1 0 0 0 0 N.A. DNF
Formula Toyota ETEC Motorsport 16 0 0 1 0 358 16º
2016 F3 europea Van Amersfoort Racing 30 2 2 3 6 226
Masters di Formula 3 1 0 0 0 0 N.A.
Gran Premio di Macao 1 0 0 0 0 N.A.
2017 F3 europea Prema Powerteam 30 6 9 9 11 344
Formula 2 Trident 2 0 0 0 0 0 26º
2018 GP3 Series ART Grand Prix 18 2 1 2 7 167
2019 Formula 2 Sauber Junior Team by Charouz 22 0 1 0 2 74 11º
2020 Formula 2 UNI-Virtuosi 24 3 5 1 6 201
2021 Formula 1 Scuderia Ferrari/Alfa Romeo Collaudatore
GT World Challenge Europe Endurance Cup Iron Lynx 4 0 0 1 0 27* 7º*
24 Ore di Le Mans Iron Lynx 1 0 0 0 0 -
IndyCar Juncos Hollinger Racing 3 0 0 0 0 18 36°

* – Stagione in corso

Toyota Racing Series[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Punti Pos.
2015 ETEC Motorsport RUA
Nuova Zelanda
TER
Nuova Zelanda
HMP
Nuova Zelanda
TAU
Nuova Zelanda
MAN
Nuova Zelanda
358 16º
16 NC Rit 15 14 Rit 4 12 17 Rit 12 12 12 4 4 Rit

F3 europea[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team Motore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 Punti Pos.
2015 Carlin Volkswagen SIL
Regno Unito
HOC
Germania
PAU
Francia
MNZ
Italia
SPA
Belgio
NOR
Germania
ZAN
Paesi Bassi
RBR
Austria
ALG
Portogallo
NÜR
Germania
HOC
Germania
65.5 12º
10 19 9 13 5 10 11 15 16 20 14 15 14 11 4 11 16 7 11 12 22 30 12 10 16 26† 11 3 9 8 15 11 5
2016 Van Amersfoort Racing Mercedes LEC
Francia
HUN
Ungheria
PAU
Francia
RBR
Austria
NOR
Germania
ZAN
Paesi Bassi
SPA
Belgio
NÜR
Germania
IMO
Italia
HOC
Germania
226
10 1 12 Rit 9 6 5 3 4 1 4 2 Rit 7 7 5 3 6 16 5 Rit 5 7 4 15 Rit 3 Rit SQ Rit
2017 Prema Powerteam Mercedes SIL
Regno Unito
MNZ
Italia
PAU
Francia
HUN
Ungheria
NOR
Germania
SPA
Belgio
ZAN
Paesi Bassi
NÜR
Germania
RBR
Austria
HOC
Germania
344
Rit 2 1 9 7 1 Rit 3 2 5 1 2 Rit 9 9 14 6 4 5 1 19 4 3 4 1 4 Rit 4 1 5

GP3 Series[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 Punti Pos.
2018 ART Grand Prix CAT
Spagna
LEC
Francia
RBR
Austria
SIL
Regno Unito
HUN
Ungheria
SPA
Belgio
MNZ
Italia
SOC
Russia
YMC
Emirati Arabi Uniti
167
3 7 8 1 1 6 3 5 6 2 6 3 3 SQ 13 18 4 4

Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos.
2017 Trident BHR
FEA
BHR
SPR
CAT
FEA
CAT
SPR
MON
FEA
MON
SPR
BAK
FEA
BAK
SPR
RBR
FEA
RBR
SPR
SIL
FEA

19
SIL
SPR

14
HUN
FEA
HUN
SPR
SPA
FEA
SPA
SPR
MNZ
FEA
MNZ
SPR
JER
FEA
JER
SPR
YMC
FEA
YMC
SPR
0 26º
2019 Sauber Junior Team by Charouz BHR
FEA

14
BHR
SPR

16
BAK
FEA

Rit
BAK
SPR

9
CAT
FEA

8
CAT
SPR

3
MON
FEA

NP
MON
SPR

14
LEC
FEA

Rit
LEC
SPR

8
RBR
FEA

14
RBR
SPR

9
SIL
FEA

8
SIL
SPR

4
HUN
FEA

10
HUN
SPR

10
SPA
FEA

C
SPA
SPR

C
MNZ
FEA

4
MNZ
SPR

12
SOC
FEA

9
SOC
SPR

3
YMC
FEA

5
YMC
SPR

4
74 11°
2020 UNI-Virtuosi RBR1
FEA

1
RBR1
SPR

9
RBR2
FEA

5
RBR2
SPR

5
HUN
FEA

8
HUN
SPR

2
SIL1
FEA

5
SIL1
SPR

Rit
SIL2
FEA

1
SIL2
SPR

6
CAT
FEA

5
CAT
SPR

8
SPA
FEA

10
SPA
SPR

Rit
MNZ
FEA

6
MNZ
SPR

1
MUG
FEA

12
MUG
SPR

6
SOC
FEA

3
SOC
SPR

7
SAK1
FEA

2
SAK1
SPR

16
SAK2
FEA

5
SAK2
SPR

10
201

GT World Challenge Europe Endurance[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team Auto 1 2 3 4 5 Punti Pos
2021 Iron Lynx Ferrari 488 GT3 Evo MNZ
4
LEC
4
SPA
NC
NÜR CAT 27* 7º*

* Stagione in corso.

Risultati 24 Ore di Le Mans[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Gomme Vettura Squadra Co-piloti Giri Pos.
Assol.
Pos. di
Classe
2021 GTE
Am
80 M Ferrari 488 GTE Evo
Ferrari F154CB 3.9L V8 Turbo
Italia Matteo Cressoni
Italia Rino Mastronardi
Italia Iron Lynx 338 27º

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

2020 Scuderia Vettura Flag of Austria.svg Flag of Styria (state).svg Flag of Hungary.svg Flag of the United Kingdom.svg F1 - GP del 70º anniversario 2020.png Flag of Spain.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Tuscany.svg Flag of Russia.svg Flag of Rhineland-Palatinate.svg Flag of Portugal.svg Flag of Emilia-Romagna (de facto).svg Flag of Turkey.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
Haas Haas VF-20 SP*
2021 Scuderia Vettura Flag of Bahrain.svg Flag of Emilia-Romagna (de facto).svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Azerbaijan.svg Flag of France.svg Flag of Styria (state).svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg White flag of surrender.svg Flag of Turkey.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of Qatar.svg Flag of Saudi Arabia.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
Alfa Romeo Racing Alfa Romeo C41 SP SP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Apice – Risultato Qualifica Sprint
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

* Ilott avrebbe dovuto prendere parte alla prima sessione di prove libere del Gran Premio dell'Eifel per la scuderia Haas, ma essa è stata cancellata a causa di avverse condizioni meteorologiche.[16]

IndyCar Series[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra Telaio Motore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 12 13 14 15 16 17 Punti Posizione
2021 Juncos Hollinger Racing Dallara DW12 Chevrolet ALA STP TXS TXS IMS INDY DET DET ROA MDO NSH IMS GTW POR
25
LAG
22
LBH
26
18 36º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Callum Ilott Racing Career profile, su driverdb.com. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  2. ^ (EN) 2015 Toyota Racing Series season review, su formulascout.com, 10 marzo 2015. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  3. ^ (EN) Callum Ilott confirmed for Carlin F3 drive as new Red Bull Junior, su formulascout.com, 12 febbraio 2015. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Ilott joins Van Amersfoort for 2016 F3 campaign, su motorsport.com, 6 gennaio 2016. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  5. ^ Callum Ilott con Prema Powerteam per il 2017 nel Campionato Europeo FIA F3, su premapowerteam.com, 22 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2017).
  6. ^ GP3 | Ufficiale: Callum Ilott con ART Grand Prix nel 2018, in FormulaPassion.it, 4 dicembre 2017. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  7. ^ Le Castellet, gara 2 Vittoria per Ilott, Lorandi quarto, su www.italiaracing.net, 24 giugno 2018. URL consultato il 14 marzo 2021.
  8. ^ Spielberg - Gara 1 Vince Ilott, Pulcini e Lorandi sul podio, su www.italiaracing.net, 30 giugno 2018. URL consultato il 14 marzo 2021.
  9. ^ Callum Ilott debutta in F2 a Silverstone con la Trident, su it.motorsport.com, 12 luglio 2017. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  10. ^ (EN) Illot and Correa join Sauber Junior Team for 2019 season, su fiaformula2.com, 19 febbraio 2019. URL consultato il 19 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2020).
  11. ^ Ilott si trasferisce in Uni-Virtuosi per il 2020, su www.thelastcorner.it, 28 novembre 2018. URL consultato il 14 marzo 2021.
  12. ^ F2, Red Bull Ring, Feature Race: Ilott rompe il ghiaccio, su it.motorsport.com, 4 luglio 2020.
  13. ^ (EN) James Newbold, 2020 F2 title runner-up Ilott won't return to series next year, su Autosport.com. URL consultato il 24 dicembre 2020.
  14. ^ Callum Ilott entra a far parte della Ferrari Driver Academy, su it.motorsport.com, 20 ottobre 2017. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  15. ^ Roberto Chinchero, Mick Schumacher sull'Alfa Romeo nella FP1 al GP dell'Eifel, su it.motorsport.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 29 settembre 2020.
  16. ^ a b Franco Nugnes, F1, Eifel, Libere 1: c'è nebbia, annullata la sessione, su it.motorsport.com, 9 ottobre 2020. URL consultato il 9 ottobre 2020.
  17. ^ (EN) F2 runner-up Callum Ilott named Ferrari test driver for 2021 | Formula 1®, su www.formula1.com. URL consultato il 24 dicembre 2020.
  18. ^ Test Abu Dhabi 2020, i piloti in pista, su www.formulapassion.it, 14 dicembre 2020. URL consultato il 15 aprile 2021.
  19. ^ Callum Ilott entra a far parte di Alfa Romeo Racing ORLEN come Reserve Driver per il 2021, su www.sauber-group.com, 27 aprile 2021. URL consultato il 27 aprile 2021.
  20. ^ Alfa Romeo, Ilott nelle PL1 del GP Austria, su FormulaPassion.it, 21 giugno 2021. URL consultato il 25 giugno 2021.
  21. ^ Ida Wood, Ilott ha consegnato il debutto alla 24 Ore di Le Mans con Iron Lynx, su formulascout.com, 19 luglio 2021. URL consultato il 31 agosto 2021.
  22. ^ Le Mans 2021 24h di Le Mans, su it.motorsport.com. URL consultato il 1º settembre 2021.
  23. ^ David Malsher-Lopez, Ilott farà il suo debutto in IndyCar con Juncos-Hollinger a Portland, su www.motorsport.com, 1º settembre 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  24. ^ David Malsher-Lopez, Ilott firma come Full-timer IndyCar di Juncos Hollinger nel 2022, su www.motorsport.com, 24 settembre 2021. URL consultato il 24 settembre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]