Hungaroring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hungaroring
Tracciato di Hungaroring
Localizzazione
StatoUngheria Ungheria
LocalitàMogyoród
Caratteristiche
Lunghezza4 381[1] m
Curve14
Nel 1989 la lunghezza del tracciato è stata ridotta. Nel 2003 sono state eseguite altre modifiche
Inaugurazione1986
Categorie
Formula 1
GP2
Superbike
Altre serieFIA GT
Formula 1
Tempo record1'17"103[1]
Stabilito daMax Verstappen
suRed Bull RB15
il4 agosto 2019
record in gara
Mappa di localizzazione

Coordinate: 47°34′56″N 19°15′04″E / 47.582222°N 19.251111°E47.582222; 19.251111

L'Hungaroring è un circuito automobilistico costruito a Mogyoród per ospitare il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 a partire dal 1986[2]. Per l'epoca rappresentò una conquista politica e simbolica importante perché consentiva alla Formula 1 di entrare nel blocco dei paesi socialisti. Sulla scia della massima serie automobilistica, anche varie competizioni motociclistiche iridate hanno gareggiato su questo circuito e tra esse la Formula TT (antesignana della Superbike), che vi corse nel 1987[3], il Campionato mondiale Superbike, che vi ha corso tre volte dal 1988 (anno di debutto della serie) al 1990, mentre il Motomondiale vi ha fatto tappa solo nel 1990 e nel 1992.

Il tracciato[modifica | modifica wikitesto]

Vista satellitare del tracciato
Vista sul rettilineo principale dalle tribune

L'autodromo si trova su terreno polveroso, ed è usato molto raramente al di fuori dell'annuale gara di F1 che si svolge tradizionalmente in luglio. Per questo motivo le vetture trovano quasi sempre un tracciato molto "sporco" e difficile da utilizzare al di fuori delle traiettorie prestabilite. Una vettura che esca da queste traiettorie porta solitamente in pista ulteriore sporco.

Per questi motivi, e per il disegno tortuoso, l'Hungaroring è un circuito dove i sorpassi sono molto difficili ed è generalmente considerato uno dei più noiosi dell'annata della F1. La collocazione del gran premio in piena estate favorisce l'affluenza di pubblico ma non lo spettacolo, essendoci quasi sempre un caldo torrido. Uniche eccezioni, dal 1986 ad oggi, le edizioni 2006, 2011[4] e 2014, caratterizzate da tempo incerto, con pioggia a tratti e condizioni di pista variabili. In origine il tracciato aveva una conformazione ancora più tortuosa dell'attuale: la vecchia curva 3 non immetteva direttamente sul breve rettilineo che ora porta alla piega 4, ma era quasi un tornante raccordato con un'ulteriore chicane lenta[5]. Nel 1989 questa chicane venne eliminata, allungando il suddetto tratto rettilineo, raccordandolo con la curva 4 e riducendo la lunghezza del tracciato.

A partire dall'edizione 2003 sono state apportate al circuito alcune modifiche in particolare un allungamento del rettilineo principale con profilo più stretto della prima curva, ed una modifica della terzultima curva (l'attuale curva 14) che ha determinato l'avanzamento del punto di frenata. Queste novità sono state studiate con lo scopo di creare situazioni favorevoli ai sorpassi.

Il record ufficiale della pista appartiene a Max Verstappen, che durante l'edizione 2019 del gran premio ha stabilito un tempo di 1'17"103;[1] di Verstappen è anche il record assoluto di 1'14"572 registrato durante le qualifiche della stessa edizione.[6]

Mappe del circuito[modifica | modifica wikitesto]

Albo d'oro della Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Pilota Scuderia
1986 Brasile Nelson Piquet Regno Unito Williams
1987 Brasile Nelson Piquet Regno Unito Williams
1988 Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren
1989 Regno Unito Nigel Mansell Italia Ferrari
1990 Belgio Thierry Boutsen Regno Unito Williams
1991 Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren
1992 Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren
1993 Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams
1994 Germania Michael Schumacher Regno Unito Benetton
1995 Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams
1996 Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams
1997 Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams
1998 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari
1999 Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren
2000 Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren
2001 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari
2002 Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari
2003 Spagna Fernando Alonso Francia Renault
2004 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari
2005 Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren
2006 Regno Unito Jenson Button Giappone Honda
2007 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren
2008 Finlandia Heikki Kovalainen Regno Unito McLaren
2009 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren
2010 Australia Mark Webber Austria Red Bull
2011 Regno Unito Jenson Button Regno Unito McLaren
2012 Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren
2013 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes
2014 Australia Daniel Ricciardo Austria Red Bull
2015 Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari
2016 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes
2017 Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari
2018 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes
2019 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su hungaroring.hu. Modifica su Wikidata
  • Statistiche, su f1db.com. URL consultato il 26 luglio 2005 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2007).
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1