Ferrari F2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrari F2002
Mschumacher 2002.jpg
Schumacher con la Ferrari al GP di Francia
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Scuderia Ferrari
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Ferrari Marlboro
Progettata da Rory Byrne
Sostituisce Ferrari F2001
Sostituita da Ferrari F2003GA
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Ferrari, monoscocca in fibra di carbonio a nido d'ape
Motore Ferrari 051, V10 2997cc
Trasmissione Ferrari, cambio longitudinale a 7 rapporti + retromarcia
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.445 mm
Larghezza 1.796 mm
Altezza 959 mm
Peso 600 kg
Altro
Carburante Shell
Pneumatici Bridgestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Brasile 2002
Piloti 1. Michael Schumacher
2. Rubens Barrichello
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 15 11 15
Campionati costruttori 2
Campionati piloti 2
Note nel 2003 è stata utilizzata però solo per 4 gare

La Ferrari F2002 è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1, la quarantottesima utilizzata dalla Scuderia Ferrari, che ha partecipato al Campionato mondiale di Formula 1 2002.

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

È stata presentata il 6 febbraio 2002 a Maranello. Ha vinto il titolo piloti e costruttori di F1 ed è stata una monoposto importante anche per il fatto di aver ottenuto la 150esima vittoria, in Canada, grazie al "solito" Schumacher.

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La vettura presenta la classica colorazione rossa con inserti bianchi, dovuti agli sponsor Marlboro e Vodafone.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2002 § Modifiche al regolamento.

La F2002 si configura come una vettura decisamente diversa dalle precedenti monoposto realizzate dalla scuderia di Maranello: se la F2001 rappresentava l'estrema evoluzione delle soluzioni adottate dai tre modelli precedenti (Ferrari F300, Ferrari F399 e Ferrari F1-2000) la nuova monoposto, pur mantenendo una linea non dissimile dalla progenitrice, è foriera di numerose modifiche e migliorie.

Aerodinamica[modifica | modifica wikitesto]

La F2002 presenta vistose novità soprattutto al retrotreno: alla base di tali modifiche si individua la necessità di ridurre gli ingombri della trasmissione ottimizzando al tempo stesso, ai fini di ottenere un'aerodinamica posteriore ancora più sofisticata, lo schema delle sospensioni. Le fiancate, rispetto alla F2001, risultano più lunghe in quanto l'abitacolo, per poter avere un serbatoio della benzina più grande, è stato spostato in avanti. Le pance risultano pertanto più voluminose nella parte iniziale e più basse e strette nella zona posteriore. I tecnici della Ferrari hanno poi unito lo sfogo dell'aria calda allo sfiato degli scarichi, che ora indirizzano l'aria calda uscente dagli scarichi in orizzontale e non più verso l'alto. A protezione delle sospensioni posteriori vi sono poi delle piccole paratie orizzontali. I deviatori di flusso, posti davanti alle prese d'aria delle fiancate, risultano molto più grandi rispetto a quelli della F2001 e presentano una forte svergolatura. Il muso della F2002 è stato ulteriormente alzato, in quanto il flusso aerodinamico è stato ottimizzato grazie all'effetto estrattore dei gas di scarico, ma non presenta differenze sostanziali rispetto a quello della vettura precedente.

Telaio e sospensioni[modifica | modifica wikitesto]

La sospensione posteriore è stata modificata in modo da renderla più compatta: i bracci superiori ed inferiori, per non ostacolare il flusso d'aria in uscita dal fondo, sono stati distanziati di pochi centimetri mentre i punti di ancoraggio alla scocca sono stati ravvicinati determinando, in combinazione con l'aderenza consentita dai pneumatici e dai carichi aerodinamici, un aumento della capacità di sforzo dell'intero sistema sospensivo. A protezione delle sospensioni posteriori vi sono poi delle piccole paratie orizzontali.

Motore[modifica | modifica wikitesto]

Per ciò che concerne il motore, la zona degli scarichi è stata angolata di 90° potendo così integrarla con gli sfoghi dell'aria sfruttando così un effetto estrattore dovuto alla depressione determinata dalla velocità e temperatura dei gas di scarico e consentendo di presentare fiancate totalmente lisce: tali modifiche hanno avuto la conseguenza di ottenere più deportanza a parità di incidenza.

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

  • Carreggiata anteriore: 1,470 m
  • Carreggiata posteriore: 1,405 m
  • Telaio: materiali compositi, a nido d'ape con fibre di carbonio
  • Trazione: posteriore
  • Frizione: multidisco
  • Cambio: longitudinale Ferrari, 7 marce e retromarcia (comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico)
  • Differenziale: autobloccante
  • Freni: a disco autoventilanti in carbonio
  • Motore: tipo 051
    • Num. cilindri e disposizione: 10 a V
    • Cilindrata: 2 997 cm³
    • Distribuzione: pneumatica
    • Valvole: 40
    • Materiale blocco cilindri: alluminio microfuso
    • Alimentazione: iniezione elettronica digitale Magneti Marelli
    • Accensione: elettronica Magneti Marelli statica
  • Sospensioni: indipendenti con puntone e molla di torsione anteriore e posteriore
  • Pneumatici: Bridgestone
  • Cerchi: 13"

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

La prima gara disputata è il Gran Premio del Brasile il 31 marzo del 2002. Ha ottenuto 14 vittorie su 15 gare affrontate (realizzando anche 9 doppiette) nel campionato mondiale 2002 di Formula 1 ed è giunta al secondo posto con Michael Schumacher nella gara di Monaco, l'unica in cui non è riuscita a trionfare. Ha totalizzato 207 punti nel campionato costruttori, 130 (su 144 totali) realizzati da Michael Schumacher, campione del mondo 2002, e 77 da Rubens Barrichello. Nel campionato mondiale 2003 di Formula 1 la vettura ha gareggiato per i primi quattro gran premi conquistandone uno.

Risultati completi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Brazil.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
2002 Scuderia Ferrari Ferrari 051 3.0 V10 B Germania Schumacher 1 1 1 1 2 1 2 1 1 1 2 1 2 2 1 221[1]
Brasile Rubens Barrichello 2 NP 2 7 3 1 2 NP 4 1 2 1 1 2
Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Brazil.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
2003 Scuderia Ferrari Ferrari 051 3.0 V10 B Germania Schumacher 4 6 Rit 1 32[2]
Brasile Rubens Barrichello Rit 2 Rit 3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 14 ottenuti con la Ferrari F2001B
  2. ^ 158 punti ottenuti a fine stagione.
  3. ^ La Ferrari sarà 1° a fine anno.