Enrico Cardile (ingegnere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Enrico Cardile (Arezzo, 5 aprile 1975) è un ingegnere italiano, responsabile dell'aerodinamica della Ferrari.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari SF90 progettata da Enrico Cardile, protagonista della buona stagione 2019.

Cardile si è laureato in ingegneria aerospaziale presso l'Università di Pisa nel 2002. Ha trascorso altri tre anni in università per collaborare con la Ferrari su un progetto di innovazione aerodinamica[1]. Nel 2005 è poi entrato a Maranello, nel reparto dedicato al Campionato FIA GT, supervisionando l'aerodinamica.

Nel 2016 si è trasferito nella Scuderia di Formula 1 come capo dello sviluppo aerodinamico; l'anno successivo è stato nominato responsabile del progetto del veicolo[2]. Nel 2019, quando Mattia Binotto è stato nominato team principal, Cardile è diventato capo dell'aerodinamica e project manager del veicolo. Nel luglio 2020, dopo una ristrutturazione dell'organigramma tecnico della Ferrari, Cardile viene posto a capo di un nuovo dipartimento di sviluppo delle prestazioni. Dal 2021 diventa responsabile dell'area dell'ingegneria dei telai.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Cardile, su ferrari.com.
  2. ^ Federico D'Ascoli, Storie di quarantena, l'uomo Ferrari: "«È come un incidente, ripartiremo», su lanazione.it, 16 aprile 2020.