Andrea Stella (ingegnere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Stella (Orvieto, 22 febbraio 1971) è un ingegnere italiano, racing director della McLaren.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in ingegneria aerospaziale presso la Sapienza Università di Roma con una tesi sperimentale sulla scia di eliche, effettuata presso il Centro Esperienze Idrodinamiche Marina Militare di Roma. Nel 2000 consegue poi il dottorato di ricerca in ingegneria meccanica con uno studio sperimentale sulla fluidodinamica di fiamme, in collaborazione con il Deutsches Zentrum für Luft- und Raumfahrt.

Dalla stagione 2000 entra a far parte della gestione sportiva della Ferrari. Dapprima è impiegato nella squadra test, ma dal campionato 2002 diviene veicolista della monoposto di Michael Schumacher e dal 2007 di quella di Kimi Räikkönen. Frattanto, nel 2006 lavora anche da ingegnere di pista con Valentino Rossi, nel periodo in cui il motociclista è tester per la casa di Maranello. Nel 2009 viene promosso a ingegnere di pista, sempre di Räikkönen. Dal 2010 al 2014 ricopre lo stesso ruolo per Fernando Alonso.

Nell'inverno 2014, nonostante la proposta di rinnovo offerta da Ferrari, declina in seguito all'offerta della McLaren, di cui diventa capo degli ingegneri. Nel luglio del 2018, in seguito a una ristrutturazione dell'organigramma del team, viene promosso al ruolo di performance director, acquisendo responsabilità come il controllo delle comunicazioni con la Federazione Internazionale dell'Automobile e la gestione di aree della casa di Woking relative all'analisi e allo sviluppo delle prestazioni della vettura.[1] Nel gennaio 2020 viene ulteriormente promosso a racing director.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Andrea Stella, su mclaren.com.
  2. ^ Jonathan Noble, McLaren: Andrea Stella nuovo racing director, su it.motorsport.com, 3 gennaio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]