Enzo Fittipaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Enzo Fittipaldi
Fittipaldi nel 2018
Nazionalità Bandiera del Brasile Brasile
Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo
Categoria Formula 2
Ruolo Pilota
Squadra Bandiera dei Paesi Bassi Van Amersfoort Racing
 

Enzo Fittipaldi da Cruz (Miami, 18 luglio 2001) è un pilota automobilistico brasiliano con passaporto statunitense, nipote del due volte campione di Formula 1 Emerson Fittipaldi (è figlio di sua figlia Juliane[1]) e fratello del pilota Pietro Fittipaldi. Il suo numero di gara è il 74.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Formule minori[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016, Fittipaldi fa il suo esordio in monoposto, corre nel Junior Ginetta Champioship con la Douglas Motorsport senza trovare grandi risultati, finendo la stagione al 17º posto[2][3]. Nel 2017, Fittipaldi firma con il team Prema Powerteam per disputare il Campionato italiano di Formula 4 e tre gare del Campionato ADAC di Formula 4[4]. L'anno seguente sempre con la Prema partecita a tutte le gare dei campionati di formula 4 tedesca e italiana. Nel primo conquista una vittoria e conclude il campionato terzo[5], nel secondo vince sette gare e si laurea campione[6].

Formula 3[modifica | modifica wikitesto]

Fittipaldi in Formula 3 con il team Charouz

Nel 2019 ha disputato il Campionato FIA di Formula 3 europea regionale col team Prema[7]. Durante la stagione conquista una vittoria al Circuito Paul Ricard e una a Imola[8]. Conclude il campionato al secondo posto dietro a danese Frederik Vesti[9]. Nel 2020 disputa il Campionato di Formula 3 col team HWA Racelab[10]. Il quattro maggio insieme a Logan Sargeant viene ufficializzato dalla Charouz per la stagione 2021[11]. Al Hungaroring conquista il suo primo podio nella categoria, grazie un secondo posto dietro a Matteo Nannini. A metà stagione il team Charouz decide di sostituirlo con l'americano Hunter Yeany[12].

Indy road[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2021 Fittipaldi decide di correre in America, si iscrive al campionato Indy Pro 2000, serie propedeutica all'Indycar con il team Andretti Autosport[13]. Ottiene rispettivamente nella prima e nella seconda gara, nel circuito Barber Motorsports Park, un dodicesimo e un decimo posto. Fittipaldi decide di lasciare la categoria per tornare a correre nella Formula 3.

Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

Fittipaldi nel 2022 alla guida della Dallara F2 2018 del team Charouz

Il primo di settembre del 2021 viene annunciato dal team Charouz Racing System che Fittipaldi sostituisce David Beckmann dal quinto round del Campionato FIA di Formula 2 2021, per il brasiliano è l'esordio nella categoria[14]. Durante la partenza della terza gara di Gedda Fittipaldi colpisce la ART Grand Prix di Théo Pourchaire rimasta ferma al via, il pilota brasiliano ne esce con delle lesioni e una frattura al tallone[15], per questo non ha la possibilità di competere nel ultimo round della stagione dove viene sostituito da Richard Verschoor[16].

Nel 2022 ritorna a competere dopo l'infortunio. Gareggia ancora in Formula 2 col team Charouz Racing System[17]. Dopo le prime cinque gare fuori dai punti, nella Feature Race di Imola riesce a conquistare il suo primo podio nella categoria arrivando secondo dietro a Théo Pourchaire[18]. Nel resto della stagione Fittipaldi dimostra un'ottima crescita di prestazioni, non arriva alla vittoria ma ottiene altri cinque podi e finisce ottavo in classifica piloti[19].

Il 18 gennaio del 2023, Fittipaldi viene annunciato come pilota ufficiale del team Carlin insieme a Zane Maloney per la stagione 2023 di F2[20]. L'inizio di stagione è al di sotto delle aspettative, con il suo primo podio stagionale che arriva nella Feature Race di Baku, in cui chiude secondo dietro ad Oliver Bearman[21]. Dopo un weekend complicato a Montecarlo, arriva secondo nella Feature Race di Barcellona, ancora una volta dietro a Bearman[22]. La sua prima vittoria arriva nella Sprint Race sul Circuito di Spa-Francorchamps[23], dove ottiene anche il terzo posto nella Feature Race[24]. Il brasiliano ottiene un altro podio arrivando secondo nella Sprint di Abu Dhabi[25]. A fine stagione chiude al settimo posto in classifica con 124 punti all'attivo[26].

Nel 2024 il pilota brasiliano rimane in Formula 2 passando al team Van Amersfoort Racing[27].

Driver Academy Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre del 2016, Fittipaldi è stato tra i cinque piloti invitati ad entrare nella Ferrari Driver Academy e il mese seguente è stato confermato come membro accanto a Marcus Armstrong, dopo aver sostenuto un test di valutazione presso il Circuito di Fiorano[28][29]. Nel 2021 dopo Gianluca Petecof e Giuliano Alesi, lascia anche lui la Ferrari Driver Academy per andare a correre negli Stati Uniti con il team Andretti Autosport[13].

Tornato a correre in Europa, dopo un anno di Formula 2, a fine 2022 entra nella Red Bull Junior Team[30].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Categoria Team Gare Vittorie Pole GPV Podi Punti Pos.
2016 Ginetta Junior Championship Douglas Motorsport 25 0 0 0 0 113 18º
2017 Campionato italiano di Formula 4 Prema Powerteam 21 0 0 1 0 89
Campionato ADAC di Formula 4 3 0 0 0 1 0 NC†
2018 Campionato Italiano di Formula 4 Prema Theodore Racing 21 7 9 5 12 303
Campionato ADAC di Formula 4 20 1 2 3 9 223
2019 Formula 3 europea regionale Prema Powerteam 24 2 2 5 13 336
Gran Premio di Macao Sauber Junior Team by Charouz 1 0 0 0 0 0 16º
2020 Campionato FIA di Formula 3 HWA Team 18 0 0 0 0 27 15º
2021 Indy Pro 2000 Andretti Autosport 2 0 0 0 0 20 19º
Campionato FIA di Formula 3 Charouz Racing System 12 0 0 0 1 25 17º
Campionato FIA di Formula 2 8 0 0 0 0 2 20º
2022 Campionato FIA di Formula 2 Charouz Racing System 28 0 0 0 6 126
2023 Campionato FIA di Formula 2 Rodin Carlin 25 1 0 1 5 124

* Stagione ancora in corso
Poiché Enzo Fittipaldi era pilota ospite, non poté registrare punti.

Risultati in F3 Regional europea[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 Punti Pos
2019 Bandiera dell'Italia Prema Racing LEC
Bandiera della Francia
VLL
Bandiera dell'Italia
HUN
Bandiera dell'Ungheria
RBR
Bandiera dell'Austria
IMO
Bandiera dell'Italia
CAT
Bandiera della Spagna
MUG
Bandiera dell'Italia
MNZ
Bandiera dell'Italia
336
2 1 2 2 2 C 2 2 3 4 5 2 4 7 1 Rit 5 2 3 4 4 6 13 4 2

Risultati in Formula 3[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 Punti Pos.
2020 Bandiera della Germania HWA Racelab RBR1
Bandiera dell'Austria
RBR2
Bandiera dell'Austria
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SIL1
Bandiera del Regno Unito
SIL2
Bandiera del Regno Unito
CAT
Bandiera della Spagna
SPA
Bandiera del Belgio
MNZ
Bandiera dell'Italia
MUG
Bandiera dell'Italia
27 15º
18 9 15 13 19 9 18 19 17 17 13 8 26 12 9 19 5 4
2021 Bandiera della Rep. Ceca Charouz Racing System CAT
Bandiera della Spagna
LEC
Bandiera della Francia
RBR
Bandiera dell'Austria
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SPA
Bandiera del Belgio
ZAN
Bandiera dei Paesi Bassi
SOC
Bandiera della Russia
25 17º
12 Rit 19 21 17 11 4 8 13 12 2 9

Risultati in Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 Punti Pos.
2021 Bandiera della Rep. Ceca Charouz Racing System BHR
Bandiera del Bahrein
MON
Bandiera di Monaco
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
SIL
Bandiera del Regno Unito
MNZ
Bandiera dell'Italia
SOC
Bandiera della Russia
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
YMC
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti
2 20º
Rit 16 11 17 C 12 12 7 Rit
2022 Bandiera della Rep. Ceca Charouz Racing System BHR
Bandiera del Bahrein
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
IMO
Bandiera dell'Italia
CAT
Bandiera della Spagna
MON
Bandiera di Monaco
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
SIL
Bandiera del Regno Unito
RBR
Bandiera dell'Austria
PAUBandiera della Francia HUNBandiera dell'Ungheria SPABandiera del Belgio ZANBandiera dei Paesi Bassi MNZBandiera dell'Italia YMCBandiera degli Emirati Arabi Uniti 126
11 13 10 11 12 2 8 6 4 5 Rit 6 3 11 9 2 Rit 10 3 2 13 10 13 5 12 3 Rit 14
2023 Bandiera del Regno Unito Rodin Carlin BHR
Bandiera del Bahrein
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
ALB
Bandiera dell'Australia
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
MON
Bandiera di Monaco
CAT
Bandiera della Spagna
RBR
Bandiera dell'Austria
SIL
Bandiera del Regno Unito
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SPA
Bandiera del Belgio
ZAN
Bandiera dei Paesi Bassi
MNZ
Bandiera dell'Italia
YMC
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti
124
8 9 13 7 Rit Rit 5 2 10 Rit 10 2 Rit 6 4 7 11 8 1 3 C 7 15 7 2 14
2024 Bandiera dei Paesi Bassi Van Amersfoort Racing BHR
Bandiera del Bahrein
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
ALB
Bandiera dell'Australia
IMO
Bandiera dell'Italia
MON
Bandiera di Monaco
CAT
Bandiera della Spagna
RBR
Bandiera dell'Austria
SIL
Bandiera del Regno Unito
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SPA
Bandiera del Belgio
MNZ
Bandiera dell'Italia
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
LUS
Bandiera del Qatar
YMC
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti
0*
17 Rit

* Stagione in corso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Donnini, Fittipaldi superdinasty in F.1, in Autosprint, n. 49/2020, pp. 70-75.
  2. ^ (EN) Simon Paice, Enzo Fittipaldi Enters 2016 Ginetta Junior Championship, su The Checkered Flag, 3 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  3. ^ Simpson Race Products Ginetta Junior Championship 2016 standings, su driverdb.com. URL consultato il 31 marzo 2021.
  4. ^ (EN) Ferrari duo Fittipaldi and Armstrong get Prema F4 seats, su motorsport.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  5. ^ ADAC Formel 4 2018 standings, su driverdb.com. URL consultato il 31 marzo 2021.
  6. ^ Fittipaldi si laurea campione F4. Primo successo per Petecof., su fda.ferrari.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  7. ^ Enzo Fittipaldi con Prema in Formula Regional, su fda.ferrari.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  8. ^ Imola, gara 3 Vesti penalizzato, vince Fittipaldi, su italiaracing.net, 1º settembre 2019. URL consultato il 31 marzo 2021.
  9. ^ Formula Regional European Championship Certified by FIA 2019 standings, su driverdb.com. URL consultato il 31 marzo 2021.
  10. ^ Enzo Fittipaldi e Jack Doohan arrivano in HWA al fianco di Hughes, su italiaracing.net, 8 gennaio 2020. URL consultato il 13 marzo 2021.
  11. ^ Sargeant e Fittipaldi completano la line-up 2021 di Charouz Racing System, su fiaformula3.com, 4 maggio 2021. URL consultato il 4 maggio 2021.
  12. ^ Daniele Botticelli, Hunter Yeany e Zdenek Chovanek al debutto con Charouz a Spa, su p300.it, 25 agosto 2021. URL consultato il 25 agosto 2021.
  13. ^ a b Fittipaldi lascia FDA e va in USA alla corte di Andretti e RP Motorsport, su italiaracing.net, 8 febbraio 2021. URL consultato il 31 marzo 2021.
  14. ^ Tom Howard, Enzo Fittipaldi si laurea in Formula 2 con Charouz, su motorsport.com, 1º settembre 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  15. ^ Jacopo Rubino, Tallone fratturato per Fittipaldi, Pourchaire sta "complessivamente bene", su italiaracing.net, 6 dicembre 2021. URL consultato il 6 dicembre 2021.
  16. ^ Jacopo Rubino, Verschoor rientra subito al via, sostituirà Fittipaldi ad Abu Dhabi, su italiaracing.net, 8 dicembre 2021. URL consultato l'8 dicembre 2021.
  17. ^ (EN) Roger Gascoigne, Fittipaldi torna dall'infortunio nella formazione di Formula 2 di Charouz, su italiaracing.net, 16 febbraio 2022. URL consultato il 16 febbraio 2022.
  18. ^ Jacopo Rubino, Imola - Gara 2 Pourchaire fra i colpi di scena, su italiaracing.net, 24 aprile 2022. URL consultato il 24 aprile 2022.
  19. ^ (EN) Classifica FIA Formula 2 Championship 2022, su www.driverdb.com. URL consultato il 20 novembre 2022.
  20. ^ Daniele Botticelli, Carlin annuncia Enzo Fittipaldi e Zane Maloney per la stagione 2023, su www.p300.it, 18 gennaio 2023. URL consultato il 18 gennaio 2023.
  21. ^ Luca Basso, Baku – Gara 2 Dominio totale di Bearman, su www.italiaracing.net, 30 aprile 2023. URL consultato il 30 aprile 2023.
  22. ^ Massimo Costa, Montmelò - Gara 1 Prestazione perfetta per Vesti, su www.italiaracing.net, 3 giugno 2023. URL consultato il 6 giugno 2023.
  23. ^ Luca Basso, Spa – Gara 1 Prima affermazione di Fittipaldi, su www.italiaracing.net, 29 luglio 2023. URL consultato il 1º agosto 2023.
  24. ^ Luca Basso, Spa – Gara 2 Doohan batte Pourchaire, Vesti KO, su www.italiaracing.net, 30 luglio 2023. URL consultato il 1º agosto 2023.
  25. ^ Luca Basso, Yas Marina – Gara 1 Vittoria di forza per Vesti, su italiaracing.net, 25 novembre 2023. URL consultato il 26 novembre 2023.
  26. ^ FIA Formula 2 Championship 2023, su driverdb.com.
  27. ^ Mattia Tremolada, Fittipaldi approda in VAR, su italiaracing.net, 7 dicembre 2023.
  28. ^ (EN) Ferrari evaluates five young drivers, including Enzo Fittipaldi, su motorsport.com. URL consultato il 19 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2018).
  29. ^ Enzo Fittipaldi | Sito ufficiale Ferrari Driver Academy, su fda.ferrari.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  30. ^ Marco Di Marco, Enzo Fittipaldi è il nome nuovo del programma Red Bull, su it.motorsport.com, 12 novembre 2022. URL consultato il 4 dicembre 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]