Lando Norris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lando Norris
Lando Norris Formula 1 Driver (49379469418) (cropped) (cropped).jpg
Norris nel 2020
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Ruolo Pilota
Squadra McLaren
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 17 marzo 2019
Stagioni 2019-
Scuderie McLaren 2019-
Miglior risultato finale 11º (2019)
GP disputati 32
Podi 1
Punti ottenuti 114
Giri veloci 1
Statistiche aggiornate al Gran Premio dell'Eifel 2020

Lando Norris (Bristol, 13 novembre 1999) è un pilota automobilistico britannico, pilota della McLaren.

Si è laureato campione nel 2016 della Eurocup Formula Renault 2.0 e nel 2017 della F3 europea. Dal 2019 corre in Formula 1 con la McLaren.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Kart[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bristol, Norris inizia la sua carriera sui kart nel 2008. Nel 2010, nel campionato Super 1 National Comer Cadet finisce 3º e quattro anni dopo, nel 2014, si laurea campione del mondo vincendo il CIK-FIA World Championship nella classe KF[1].

Formule minori[modifica | modifica wikitesto]

Norris debutta nel 2014, nel campionato Ginetta Junior Championship, terminando al terzo posto. Nel 2015 corre con la Carlin Motorsport[2] nel campionato MSA Formula Series, che vince conquistando otto vittorie. Nella stessa stagione 2015 disputa anche qualche gara nella Formula 4 italiana e nella Formula 4 ADAC per il team Mücke Motorsport.

Nel 2016 conquista il titolo nella Formula Toyota con il team M2 Competition[3], ottenendo 6 vittorie.

Formula Renault[modifica | modifica wikitesto]

Nella stessa stagione 2016 Norris partecipa al campionato di Eurocup Formula Renault 2.0 e a quello di Formula Renault 2.0 NEC con la Josef Kaufmann Racing.[4] Vince entrambi i campionati, conquistando rispettivamente 5 e 6 vittorie.[5]

Formula 3 Europea[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 Norris partecipa al campionato di Formula 3 Europea con il team Carlin Motorsport.[6] Si dimostra fin da subito tra i più veloci vincendo la gara di casa a Silverstone, prima gara della stagione. Nel corso della stagione ottiene altre 8 vittorie e 20 podi su 30 gare, vincendo il campionato con 53 punti di vantaggio sul secondo classificato.[7]

Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

Norris sul podio della gara principale di F2 in Austria.

Nella stessa stagione Norris debutta in Formula 2 con il team Campos[8], con cui prende parte all'ultimo appuntamento della stagione sul Circuito di Yas Marina.

Nella stagione 2018 continua in Formula 2 con il team Carlin[9], team con cui ha vinto la F3 europea l'anno precedente. Ottiene la sua prima vittoria al debutto nella categoria, in Bahrein. Nelle gare successive però non riesce a ripetersi e questa resterà l'unica vittoria in stagione. Con una buona costanza e con 9 podi in stagione riesce comunque a terminare secondo in campionato dietro il connazionale George Russell. Grazie anche al suo contributo il team Carlin riesce a vincere il primo titolo a squadre.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 febbraio 2017 viene annunciato il suo ingresso nel programma per giovani piloti del team McLaren di Formula 1.[10] Il 2 agosto 2017 fa il suo debutto in una monoposto di Formula 1 ai test di Budapest nel circuito dell'Hungaroring[11], ottenendo il secondo miglior tempo alle spalle di Sebastian Vettel.[12]

Il 6 novembre 2017 viene ufficializzato il suo impiego come terzo pilota del team McLaren per la stagione 2018.[13] Il 24 agosto 2018 fa il suo debutto in un weekend di gara, durante la prima sessione di prove libere del Gran Premio del Belgio.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2019.
Norris alla guida della sua McLaren durante le prove libere del Gran Premio d'Austria 2019.

Il 3 settembre 2018 viene annunciato il suo ingaggio come pilota ufficiale del team McLaren per la stagione 2019, in sostituzione di Stoffel Vandoorne e al fianco di Carlos Sainz Jr.[14]

La monoposto inglese si dimostra abbastanza competitiva e permette a Norris e al compagno di squadra di competere stabilmente per la zona punti. Dopo aver ottenuto un dodicesimo posto al debutto, in Australia, nel successivo Gran Premio del Bahrein il pilota britannico coglie un sesto posto, risultato bissato in Austria. Nonostante una buona serie di piazzamenti utili, i due sesti posti restano il miglior risultato stagionale; nel Gran Premio del Belgio Norris mantiene a lungo la quinta posizione, ma deve ritirarsi all'inizio dell'ultimo giro per un guasto meccanico, venendo comunque classificato undicesimo.

Norris chiude la stagione all'undicesimo posto assoluto, con 49 punti.

2020[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2020.

Il pilota britannico viene riconfermato dalla McLaren anche per la stagione 2020. Nel Gran Premio d'esordio in Austria, nelle qualifiche Norris si qualifica al quarto posto (suo miglior risultato in carriera). Scattato dal terzo posto grazie ad una penalità per Lewis Hamilton[15], conferma il piazzamento anche in gara, scalzando dal podio lo stesso Hamilton, soggetto a penalità di 5 secondi. Norris fa anche registrare il giro veloce nell'ultimo giro del Gran Premio.[16]

Pur non riuscendo a ripetere il podio della gara inaugurale nelle gare seguenti Norris giunge quasi sempre in zona punti: la sola eccezione è il Gran Premio d'Ungheria, nel quale taglia il traguardo al tredicesimo posto, mentre il miglior risultato arriva nel caotico Gran Premio d'Italia, che Norris chiude quarto. La serie di risultati utili si interrompe nel Gran Premio di Russia, nel quale Norris taglia il traguardo in quindicesima posizione, dopo aver daneggiato la vettura su dei detriti nel corso del primo giro[17].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Riassunto della carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Campionato Team Gare Vittorie Pole Gpv Podi Punti Pos.
2014 Ginetta Junior Championship HHC Motorsport 20 4 8 2 11 432
2015 Formula MSA Carlin 30 8 10 9 14 413
Formula 4 ADAC Mücke Motorsport 8 1 0 3 6 131
Formula 4 italiana 9 0 0 3 1 51 11º
Formula 4 Autumn Trophy HHC Motorsport 4 2 1 1 4 128
2016 Eurocup Formula Renault 2.0 Josef Kaufmann Racing 15 5 6 4 12 253
Formula Renault 2.0 NEC 15 6 10 4 11 316
Formula Toyota M2 Competition 15 6 8 5 11 924
F3 britannica Carlin 11 4 4 3 8 247
F3 europea 3 0 0 0 0 0 N.C.†
Gran Premio di Macao 1 0 0 0 0 N.A. 11º
2017 F3 europea Carlin 30 9 8 8 20 441
Formula 2 Campos Racing 2 0 0 0 0 0 25º
Formula 1 McLaren Collaudatore
2018 Formula 2 Carlin Motorsport 24 1 1 1 9 219
Formula 1 McLaren Collaudatore
2019 Formula 1 McLaren 21 0 0 0 0 49 11º
2020 Formula 1 McLaren 9 0 0 1 1 65

† In quanto pilota ospite, Norris non aveva diritto a prendere punti.

Risultati in Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos.
2017 Campos Racing BHR
FEA
BHR
SPR
CAT
FEA
CAT
SPR
MON
FEA
MON
SPR
BAK
FEA
BAK
SPR
RBR
FEA
RBR
SPR
SIL
FEA
SIL
SPR
HUN
FEA
HUN
SPR
SPA
FEA
SPA
SPR
MNZ
FEA
MNZ
SPR
JER
FEA
JER
SPR
YMC
FEA

Rit
YMC
SPR

13
0 25º
2018 Carlin Motorsport BHR
FEA

1
BHR
SPR

4
BAK
FEA

6
BAK
SPR

4
CAT
FEA

3
CAT
SPR

3
MON
FEA

6
MON
SPR

3
LEC
FEA

16
LEC
SPR

5
RBR
FEA

2
RBR
SPR

11
SIL
FEA

10
SIL
SPR

3
HUN
FEA

2
HUN
SPR

4
SPA
FEA

4
SPA
SPR

2
MNZ
FEA

6
MNZ
SPR

5
SOC
FEA

Rit
SOC
SPR

Rit
YMC
FEA

5
YMC
SPR

2
219

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

2018 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Azerbaijan.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Russia.svg Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
McLaren MCL33 SP SP SP SP SP SP SP
2019 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Azerbaijan.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Russia.svg Flag of Japan.svg Flag of Mexico.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
McLaren MCL34 12 6 18 8 Rit 11 Rit 9 6 11 Rit 9 11 10 7 8 11 Rit 7 8 8 49 11º
2020 Scuderia Vettura Flag of Austria.svg Flag of Styria (state).svg Flag of Hungary.svg Flag of the United Kingdom.svg F1 - GP del 70º anniversario 2020.png Flag of Spain.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Tuscany.svg Flag of Russia.svg Flag of Rhineland-Palatinate.svg Flag of Portugal.svg Fictional Emilia-Romagna Flag.svg Flag of Turkey.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
McLaren MCL35 3 5 13 5 9 10 7 4 6 15 Rit 65
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lando Norris Racing Career profile, su driverdb.com. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  2. ^ (EN) Norris to Carlin for MSA Formula, su carlin.co.uk, 12 dicembre 2014. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  3. ^ (EN) MSA Formula champion Lando Norris wins 2016 Toyota Racing Series, su autosport.com, 14 febbraio 2016. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Formula Renault 2.0 and BRDC F4 programmes for Lando Norris in 2016, su formulascout.com, 30 novembre 2015. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  5. ^ Renault 2.0 Lando Norris vince Eurocup e Northern Cup, su formulapassion.it, 4 ottobre 2016. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  6. ^ (EN) Norris confirmed at Carlin for full F3 season in 2017, su motorsport.com, 15 dicembre 2016. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  7. ^ F3, a Hockenheim Norris si laurea campione, su autosprint.corrieredellosport.it, 15 ottobre 2017. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  8. ^ Lando Norris debutterà in F.2 ad Abu Dhabi con il team Campos, su it.motorsport.com, 13 novembre 2017. URL consultato il 13 novembre 2017.
  9. ^ Norris e Sette Camara nuovi piloti del team Carlin in F.2 nel 2018, su motorsport.com, 26 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  10. ^ Norris entra nel programma junior McLaren, che conferma de Vries, su it.motorsport.com, 22 febbraio 2017. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  11. ^ Il baby prodigio Norris in pista nei test di Budapest, su gazzetta.it, 26 luglio 2017. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  12. ^ F1, test Ungheria: Vettel miglior tempo, Kubica chiude quarto, su repubblica.it, 2 agosto 2017. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  13. ^ F1 Ufficiale: Lando Norris terzo pilota McLaren 2018, su formulapassion.it, 6 novembre 2017. URL consultato il 6 novembre 2017.
  14. ^ Ufficiale: la McLaren completa la line-up 2019 con Lando Norris accanto a Carlos Sainz Jr, su it.motorsport.com, 3 settembre 2018. URL consultato il 3 settembre 2018.
  15. ^ Hamilton penalizzato: scatterà tre posizioni indietro in Austria. Il via alle 15.10, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 5 luglio 2020.
  16. ^ tg24.sky.it, https://www.tg24.sky.it/sport/2020/07/05/gp-austria-2020-f1/Amp.
  17. ^ F1, su p300.it, 27 settembre 2020. URL consultato il 28 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]