Logan Sargeant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Logan Sargeant
Logan Sargeant nel 2024
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza181 cm
Automobilismo
CategoriaFormula 1
RuoloPilota
SquadraWilliams
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio5 marzo 2023
Stagioni2023-
ScuderieWilliams 2023-
Miglior risultato finale21º (2023)
GP disputati35 (34 partenze)
Punti ottenuti1
Statistiche aggiornate al Gran Premio d'Ungheria 2024

Logan Hunter Sargeant (Fort Lauderdale, 31 dicembre 2000) è un pilota automobilistico statunitense, attivo in Formula 1 con la Williams dal 2023.

Kart e primi anni in monoposto

[modifica | modifica wikitesto]

Sargeant inizia a correre in karting nel 2008 correndo principalmente in campionati regionali e nazionali ottenendo ottimi risultati. Quattro anni dopo si trasferisce in Europa, nel 2015 diventa Campione del Mondo Junior e nel 2016 vince la WSK Champions Cup nella classe OK.

Sul finire del 2016 Sargeant debutta in monoposto, partecipando al campionato di F4 degli Emirati Arabi Uniti, dove arriva secondo con il team Motopak[1]. Nel 2017 Sargeant partecipa al campionato britannico di F4, col team Carlin[2], arrivando al terzo posto in classifica[3]. Contemporaneamente, col team R-ace GP, corre in tre gare nella Formula Renault Eurocup (non venendo classificato essendo pilota wildcard), due gare nella Formula Renault NEC (23º) e tre gare nella V de V Challenge (28º).

Nel 2018, sempre con R-ace GP, partecipa ai due campionati della Formula Renault, Eurocup e il NEC[4]. Nel Eurocup conquista tre vittorie e sette podi, finendo così quarto in classifica generale dietro a Ye Yifei e secondo nella classifica riservata ai rookie dietro a Christian Lundgaard[5][6]. Nel campionato Formula Renault Eurocup conquista un'altra vittoria e chiude quinto in classifica generale.

Sargeant sul podio del Gran Premio di Macao

Nel 2019 torna con il team Carlin e disputa il Campionato FIA di Formula 3[7]. A causa della scarsa competitività del mezzo, arriverà solo diciannovesimo in classifica[8]. Partecipa anche al Gran Premio di Macao sempre con il team Carlin, arrivando terzo dietro a Richard Verschoor e Jüri Vips[9].

Nel 2020 si lega a Prema[10], vince la sua prima gara di categoria sul Circuito di Silverstone[11], si ripete nella gara 2 del Circuito di Spa-Francorchamps[12], termina il campionato al 3º posto nella classifica finale, dietro di soli 4 punti a Oscar Piastri e di 1 punto a Théo Pourchaire[13][14].

Sargeant nel 2021 con il team Charouz

L'8 dicembre 2020 Sargeant partecipa con il team Campos ai tre giorni di test del campionato di Formula 2 sul circuito di Sakhir, ma il team spagnolo sceglie Gianluca Petecof al suo posto[15][16].

Non trovando un sedile per la Formula 2 partecipa ai test per stagionali della Formula 3 con il team Charouz[17]. Il 4 maggio, insieme a Enzo Fittipaldi, viene ufficializzato dalla Charouz per la stagione 2021[18]. Ottiene il primo podio stagionale in Gara-1 al Hungaroring ripetendosi poi nella seconda gara in Belgio.

Conquista il secondo posto dietro a Arthur Leclerc nella prima gara di Zandvoort[19]. Nella prima gara di Soči conquista la sua prima vittoria stagionale davanti a Dennis Hauger, futuro campione della categoria[20]. Chiude il campionato settimo risultando il migliore del suo team[21].

ELMS e Michelin Le Mans Cup

[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2021 partecipa all'European Le Mans Series con il Racing Team Turkey. Esordisce nel secondo weekend del campionato per sostituire Harry Tincknell, in qualifica centra la pole, ma in gara il passo dei suoi compagni non è sufficiente per vincere e finiscono quarti[22][23]. Dopo aver saltato la gara del Paul Ricard ritorna a Monza dove ottiene il settimo posto. Lo stesso anno prendere parte a tre corse della Michelin Le Mans Cup, correndo nella classe GT3 con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del team Iron Lynx. Logan ottiene due vittorie, la prima al Paul Ricard e la seconda sul Circuito di Le Mans[24].

Sargeant nel 2022 alla guida della Dallara F2 2018 del team Carlin Racing

Nel novembre del 2021 Sargeant viene annunciato dal team HWA Racelab per sostituire Jake Hughes nel round di Gedda della stagione 2021 della Formula 2[25].

Nel dicembre il team Carlin Racing annuncia l'ingaggio di Sargeant a partire dalla stagione 2022 insieme a Liam Lawson[26]. Nella Sprint Race di Barcellona Sargeant conquista il suo primo podio nella categoria arrivando terzo dietro a Felipe Drugovich e Ayumu Iwasa[27], il suo secondo podio arriva nella Feature Race di Baku chiudendo secondo dietro a Dennis Hauger[28]. Sul Circuito di Silverstone ottiene la sua prima Pole position che trasforma poi nella sua prima vittoria[29]. Nella Feature Race di Spielberg grazie alle penalità di Richard Verschoor e Jehan Daruvala conquista la sua seconda vittoria[30]. Al Paul Ricard ottiene la sua seconda pole ma in gara è costretto al ritiro[31]. Nelle ultime gare stagionali non torna a podio, ma grazie il quinto posto nel ultima gara a Yas Marina, Sargeant chiude quarto in classifica, primo tra i Rookie[32][33].

Nell'ottobre del 2021 Sargeant avrebbe dovuto prendere parte ai test pre stagionali dell'IndyCar Series con il team AJ Foyt Racing[34], ma l'impegno viene annullato in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti d'America 2021, quando viene annunciato il suo ingresso nella Williams Driver Academy[35]. Il pilota statunitense debutta alla guida di una Formula 1 con il team Williams nei Rookie Test a fine stagione ad Abu Dhabi[36]. Nel 2022 prende parte al primo turno delle prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti d'America e del Gran Premio di Città del Messico, guidando la Williams FW44[37][38]. Dopo l'esordio in pista, Jost Capito, amministratore delegato e team principal della Williams ha confermato che Sargeant avrebbe corso per il team nel 2023 se fosse riuscito a raggiungere i punti necessari per ottenere la superlicenza[39]. Nel resto dell'anno scende in pista in altre tre occasioni, le prove libere nel Gran Premio di San Paolo[40] e nel Gran Premio di Abu Dhabi e ai test post stagionali a Yas Marina[41].

2023 - : Williams

[modifica | modifica wikitesto]
Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2023.
Sargeant mentre guida la Williams FW45 al Red Bull Ring

Avendo terminato la stagione di Formula 2 al quarto posto in classifica, risultato che porta gli ultimi punti sufficienti per ottenere la superlicenza[42], la Williams lo conferma come pilota titolare per la stagione 2023 di Formula 1 al fianco di Alex Albon[43]. Il pilota statunitense sceglie di correre con il numero 2[44], esordisce nel Gran Premio del Bahrein arrivando dodicesimo[45]. Nella prima metà della stagione Sargeant non riesce a conquistare nessun punto, a differenza del compagno di team; ottiene come miglior risultato l'undicesimo posto nel Gran Premio di Gran Bretagna[46]. Dopo la pausa estiva i risultati non migliorano, in Olanda si qualifica per la prima volta tra i primi dieci, ma in gara è costretto al ritiro. Nel Gran Premio degli Stati Uniti, ad Austin, conquista il primo punto in carriera, venendo promosso al decimo posto grazie alle squalifiche di Charles Leclerc e Lewis Hamilton[47]. Chiude la stagione al ventunesimo posto, con un solo punto conquistato.

Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2024.

Al termine della stagione Sargeant viene confermato dalla Williams anche per il 2024[48]. Nel terzo Gran Premio della stagione, in Australia, il suo compagno di squadra Albon danneggia la sua vettura durante il primo turno di prove libere. La Williams, non disponendo di un telaio di scorta, decide di far correre solo Albon lasciando fermo Sargeant[49]. Nel Gran Premio seguente, in Giappone, Sargeant scende in pista con il telaio di Albon riparato[50].

Riassunto della carriera

[modifica | modifica wikitesto]
Stagione Serie Team Gare Vittorie Pole G.V Podio Punti Pos.
2016-2017 Formula 4 UAE Team Motopark 18 0 0 7 15 261
2017 Formula 4 britannica Carlin 30 2 2 2 10 356
Eurocup Formula Renault 2.0 R-ace GP 3 0 0 0 0 0 NC
Formula Renault NEC 2 0 0 0 0 24 23º
V de V Challenge Monoplace 3 1 1 0 3 99 28º
2018 Eurocup Formula Renault 2.0 R-ace GP 20 3 2 3 7 218
Formula Renault NEC 12 1 0 2 3 87
2019 Campionato FIA di Formula 3 Carlin 16 0 0 0 0 5 19º
Gran Premio di Macao 1 0 0 0 1 /
2020 Campionato FIA di Formula 3 Prema 18 2 3 2 6 160
2021 Campionato FIA di Formula 3 Charouz 20 1 0 0 4 102
Campionato FIA di Formula 2 HWA Racelab 3 0 0 0 0 0 29º
European Le Mans Series Racing Team Turkey 2 0 0 1 0 27.5 19º
Michelin Le Mans Cup - GT3 Iron Lynx 3 2 2 3 3 51
2022 Campionato FIA di Formula 2 Carlin Motorsport 28 2 2 0 4 148
Formula 1 Williams F1 Terzo pilota/Pilota di riserva
2023 Formula 1 Williams F1 22 0 0 0 0 1 21º
2024 Formula 1 Williams F1 13 0 0 0 0 0*

* Stagione in corso.

Risultati nella Formula 4 britannica

[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Punti Pos.
2017 Bandiera del Regno Unito Carlin Motorsport BHI
Bandiera del Regno Unito
DON
Bandiera del Regno Unito
THR
Bandiera del Regno Unito
OLT
Bandiera del Regno Unito
CRO
Bandiera del Regno Unito
SNE
Bandiera del Regno Unito
KNO
Bandiera del Regno Unito
ROC
Bandiera del Regno Unito
SIL
Bandiera del Regno Unito
BRH
Bandiera del Regno Unito
356
4 4 6 10 13 4 6 4 2 5 2 C 3 3 6 4 4 2 5 2 2 4 4 4 1 7 1 4 2 4 Rit

Risultati completi Formula 3

[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 Punti Pos.
2019 Bandiera del Regno Unito Carlin Buzz Racing CAT
Bandiera della Spagna
LEC
Bandiera della Francia
RBR
Bandiera dell'Austria
SIL
Bandiera del Regno Unito
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SPA
Bandiera del Belgio
MNZ
Bandiera dell'Italia
SOC
Bandiera della Russia
5 19º
15 14 12 8 22 26 26 13 10 8 13 Rit 9 10 15 10
2020 Bandiera dell'Italia Prema Racing RBR1
Bandiera dell'Austria
RBR2
Bandiera dell'Austria
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SIL1
Bandiera del Regno Unito
SIL2
Bandiera del Regno Unito
CAT
Bandiera della Spagna
SPA
Bandiera del Belgio
MNZ
Bandiera dell'Italia
MUG
Bandiera dell'Italia
160
2 27 6 2 6 4 3 5 1 Rit 3 5 8 1 26 24 6 Rit
2021 Bandiera della Rep. Ceca Charouz Racing CAT
Bandiera della Spagna
LEC
Bandiera della Francia
RBR
Bandiera dell'Austria
HUN
Bandiera dell'Ungheria
SPA
Bandiera del Belgio
ZAN
Bandiera dei Paesi Bassi
SOC
Bandiera della Russia
102
4 Rit 9 4 12 Rit 15 Rit 8 3 9 10 8 3 8 2 10 6 1 C 4

Risultati completi Formula 2

[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 Punti Pos.
2021 Bandiera della Germania HWA Racelab BHR
Bandiera del Bahrein
MON
Bandiera di Monaco
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
SIL
Bandiera del Regno Unito
MNZ
Bandiera dell'Italia
SOC
Bandiera della Russia
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
YMC
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti
0 29º
16 Rit 14
2022 Bandiera del Regno Unito Carlin Motorsport BHR
Bandiera del Bahrein
JED
Bandiera dell'Arabia Saudita
IMO
Bandiera dell'Italia
CAT
Bandiera della Spagna
MON
Bandiera di Monaco
BAK
Bandiera dell'Azerbaigian
SIL
Bandiera del Regno Unito
RBR
Bandiera dell'Austria
PAUBandiera della Francia HUNBandiera dell'Ungheria SPABandiera del Belgio ZANBandiera dei Paesi Bassi MNZBandiera dell'Italia YMCBandiera degli Emirati Arabi Uniti 148
6 7 Rit 12 6 7 3 4 10 9 6 2 7 1 7 1 8 Rit Rit 10 Rit 5 8 Rit 4 Rit 6 5

European Le Mans Series

[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Squadra Classe Vettura Bandiera della Spagna CAT Bandiera dell'Austria RBR Bandiera della Francia LEC Bandiera dell'Italia MNZ Bandiera del Belgio SPA Bandiera del Portogallo POR Punti Pos.
2021 Bandiera della Turchia Racing Team Turkey LMP2 Oreca 07-Gibson 4 7 21 19º
Legenda

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Squadra Classe Vettura Bandiera della Spagna BAR Bandiera della Francia LEC Bandiera dell'Italia MON Bandiera della Francia LMS Bandiera della Francia LMS Bandiera del Belgio SPA Bandiera del Portogallo POR Punti Pos.
2021 Bandiera dell'Italia Iron Lynx GT3 Ferrari 488 GT3 Evo 2020 1 1 2 51
Legenda

Risultati in Formula 1

[modifica | modifica wikitesto]
2022 Scuderia Vettura Punti Pos.
Williams FW44 SP SP SP SP
2023 Scuderia Vettura Punti Pos.
Williams FW45 12 16 16* 16 20 18 20 Rit 13 11 18 17 Rit 13 14 Rit Rit 10 16 11 16 16 1 21º
2024 Scuderia Vettura Punti Pos.
Williams FW46 20 14 SP 17 17 Rit 17 15 Rit 20 19 11 17 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Apice – Risultato Sprint (A punti)
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota
  1. ^ Formula 4 United Arab Emirates (UAE) Championship 2017 standings, su driverdb.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Peter Allen, Logan Sargeant correrà nella F4 britannica per Carlin, su formulascout.com, 2 febbraio 2017. URL consultato il 29 novembre 2022.
  3. ^ F4 British Championship certified by FIA - powered by Ford 2017 standings, su driverdb.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  4. ^ 27 drivers with many contenders for victory, su renaultsport.com, 10 aprile 2018. URL consultato il 22 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2020).
  5. ^ Eurocup Formula Renault 2018 standings, su driverdb.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  6. ^ Sargeant takes the last one, Fewtrell takes the title, su renaultsport.com, 21 ottobre 2018. URL consultato il 21 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2021).
  7. ^ Sargeant va da Carlin che completa la line-up, in italiaracing.net, 18 febbraio 2019. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  8. ^ FIA Formula 3 Championship 2019 standings, su driverdb.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  9. ^ Luca Basso, Macao, Gara: finale da urlo, Verschoor la spunta su Vips, A podio anche Sargeant, su motorsport.motorionline.com, 17 novembre 2019. URL consultato il 3 giugno 2021.
  10. ^ Giacomo Rauli, Logan Sargeant nuovo pilota titolare Prema in FIA F3, su it.motorsport.com, 17 dicembre 2019.
  11. ^ Sargeant trionfa a silverstone in gara 1, su it.motorsport.com, 8 agosto 2020.
  12. ^ F3 La riscossa di Sargeant, su it.motorsport.com, 30 agosto 2020.
  13. ^ F3 | Mugello, Gara-2: dominio Lawson, Piastri campione al cardiopalma, su formulapassion.it, 13 settembre 2020. URL consultato il 16 settembre 2020.
  14. ^ FIA Formula 3 Championship 2020 standings, su driverdb.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  15. ^ La lista piloti del test a Sakhir, su italiaracing.net, 7 dicembre 2020. URL consultato il 3 aprile 2021.
  16. ^ Petecof fuori da FDA Sarà in F2 con Campos, su italiaracing.net, 8 febbraio 2021. URL consultato il 3 aprile 2021.
  17. ^ A Spielberg con Charouz ci sono Sargeant e Belov, su italiaracing.net, 3 aprile 2021. URL consultato il 3 aprile 2021.
  18. ^ Sargeant e Fittipaldi completano la line-up 2021 di Charouz Racing System, su fiaformula3.com, 4 maggio 2021. URL consultato il 4 maggio 2021.
  19. ^ Mattia Tremolada, Zandvoort - Gara 1Leclerc contiene Sargeant, su italiaracing.net, 4 settembre 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  20. ^ Luca Basso, Sochi – Gara 1 Hauger campione con Prema Vittoria per Sargeant, su italiaracing.net, 24 settembre 2021. URL consultato il 24 settembre 2021.
  21. ^ FIA Formula 3 Championship 2021 standings, su driverdb.com. URL consultato il 26 settembre 2021.
  22. ^ Spielberg, qualifica Pole a Sargeant, Rovera in GT, su italiaracing.net, 15 maggio 2021. URL consultato il 16 maggio 2021.
  23. ^ Spielberg, gara WRT cala il bis, AF Corse in GT, su italiaracing.net, 16 maggio 2021. URL consultato il 16 maggio 2021.
  24. ^ (EN) Classifica Michelin Le Mans Cup GT3 Drivers Championship 2021, su driverdb.com. URL consultato il 24 febbraio 2023.
  25. ^ (EN) Ida Wood, Logan Sargeant junior della Williams farà il suo debutto in F2 a Jeddah, su formulascout.com, 29 novembre 2021. URL consultato il 29 novembre 2021.
  26. ^ Matteo Gaudieri, F2 | Logan Sargeant e Carlin insieme nel 2022, su p300.it, 13 dicembre 2021. URL consultato il 13 dicembre 2021.
  27. ^ Matteo Gaudieri, Trionfo assoluto per Drugovich, primo podio per Iwasa, su p300.it, 21 maggio 2022. URL consultato il 22 maggio 2022.
  28. ^ Jacopo Rubino, Baku - Gara 2 Corsa pazza e trionfo Hauger-Prema, su italiaracing.net, 12 giugno 2022. URL consultato il 12 giugno 2022.
  29. ^ Jacopo Rubino, Silverstone - Gara 2 Sargeant dalla pole alla vittoria, su italiaracing.net, 3 luglio 2022. URL consultato il 3 luglio 2022.
  30. ^ Massimo Costa, Doccia fredda per Trident e Prema La vittoria passa a Sargeant, su italiaracing.net, 10 luglio 2022. URL consultato l'11 luglio 2022.
  31. ^ Jacopo Rubino, Le Castellet - Qualifica Continua il momento di Sargeant, su italiaracing.net, 22 luglio 2022. URL consultato il 23 luglio 2022.
  32. ^ (EN) Classifica FIA Formula 2 Championship 2022, su driverdb.com. URL consultato il 20 novembre 2022.
  33. ^ LOGAN SARGEANT. ROOKIE OF THE YEAR., su instagram.com, 20 novembre 2022. URL consultato il 21 novembre 2022.
  34. ^ Ida Wood, Sargeant farà il suo debutto nei test IndyCar la prossima settimana con AJ Foyt Racing, su formulascout.com, 20 ottobre 2021. URL consultato il 20 ottobre 2021.
  35. ^ Massimo Costa, Sargeant entra nella Academy del team Williams, su italiaracing.net, 22 ottobre 2021. URL consultato il 22 ottobre 2021.
  36. ^ (EN) Ida Wood, Williams consegna sargeant F1 al debutto nei test ad Abu Dhabi, su formulascout.com, 9 dicembre 2021. URL consultato il 9 dicembre 2021.
  37. ^ (EN) Megan White, Sargeant farà il suo debutto nella Williams FP1 al GP degli Stati Uniti di F1, su motorsport.com, 2 agosto 2022. URL consultato il 2 agosto 2022.
  38. ^ (EN) Williams to run Sargeant in two further FP1 sessions in 2022, su formula1.com, 22 ottobre 2022.
  39. ^ Giacomo Rauli, Williams: nel 2023 con Sargeant se otterrà la Superlicenza, su it.motorsport.com, 22 ottobre 2022. URL consultato il 22 ottobre 2022.
  40. ^ Giacomo Rauli, Williams: Sargeant sulla FW44 nelle Libere 2 in Brasile, su it.motorsport.com, 9 novembre 2022. URL consultato il 9 novembre 2022.
  41. ^ Roberto Chinchero, Test Abu Dhabi: ecco la lista completa degli young driver, su it.motorsport.com, 9 novembre 2022. URL consultato il 9 novembre 2022.
  42. ^ F2 / Yas Marina, Feature Race: Sargeant conquista la Superlicenza F1, su formulapassion.it, 20 novembre 2022. URL consultato il 20 novembre 2022.
  43. ^ La Williams ufficializza Logan Sargeant per il 2023, su gazzetta.it, 21 novembre 2022. URL consultato il 21 novembre 2022.
  44. ^ Luke Smith, Sargeant ha deciso: correrà con il numero 2, su it.motorsport.com, 30 novembre 2022. URL consultato il 17 dicembre 2022.
  45. ^ Alessandra Leoni, GP Bahrein 2023, Gara, Sargeant: “Abbiamo superato le aspettative de test”, su p300.it, 5 marzo 2023. URL consultato il 6 marzo 2023.
  46. ^ Diletta Colombo, Formula 1: i top e i flop del Gran Premio di Silverstone 2023, su automoto.it, 9 luglio 2023. URL consultato il 22 settembre 2023.
  47. ^ Tobia Elia, Sargeant incredibilmente a punti nel GP di casa a Austin: non succedeva da 30 anni, su f1ingenerale.com, 23 ottobre 2023.
  48. ^ (EN) Jonathan Noble, Sargeant continues with Williams for 2024 F1 season, su motorsport.com, 2 dicembre 2023.
  49. ^ Massimo Costa, La figuraccia del team Williams. Non ha la scocca di riserva e appieda Sargeant per Albon, su italiaracing.net, 22 marzo 2024.
  50. ^ Diletta Colombo, Formula 1. Williams, Sargeant beffato di nuovo: in Giappone correrà col telaio incidentato da Albon, su automoto.it, 4 aprile 2024.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]