Pat Fry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pat Fry

Pat Fry (Shepperton, 17 marzo 1964) è un ingegnere inglese.

In precedenza ha lavorato per la Benetton Formula (1987-1993, occupandosi di sospensioni) ed alla McLaren (1993-2010, ingegnere capo ed ingegnere di corsa di Mika Häkkinen e David Coulthard). Dal 1º luglio 2010 è passato in Ferrari nel ruolo di vicedirettore tecnico (assistente di Aldo Costa) e dal 4 gennaio 2011 ha assunto l'incarico di responsabile dell'ingegneria di pista subentrando a Chris Dyer. Il 24 maggio 2011 è divenuto responsabile del settore Autotelaio della Scuderia Ferrari[1]. Nel 2012 ha avviato una profonda ristrutturazione tecnica richiamando a Maranello gran parte del personale di spicco della McLaren[2]. Con l'arrivo di James Allison come Direttore Tecnico, il ruolo di Fry è passato a Direttore dell'Ingegneria. A fine 2014 con l'arrivo di Sergio Marchionne alla presidenza della Ferrari è costretto a lasciare la Scuderia insieme al capo progettista Nicholas Tombazis.

Dal gennaio 2016 è diventato il responsabile del settore ingegneria della Manor insieme a Nick Tombazis.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Una nuova organizzazione dell'area tecnica della Scuderia, Scuderia Ferrari. URL consultato il 26 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2011).
  2. ^ Il grande esodo: Pat Fry chiama i tecnici della McLaren verso la Ferrari, F1WEB.it, 6 gennaio 2012. URL consultato il 14 gennaio 2012.
  3. ^ L’ex Ferrari Fry firma con la Manor e ritrova l’«amico» Nick Tombazis, su Corriere della Sera. URL consultato il 25 gennaio 2016.