Frédéric Vasseur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Frédéric Vasseur nel 2022

Frédéric Vasseur (Draveil, 28 maggio 1968) è un dirigente sportivo e ingegnere francese, Team Principal e General Manager della Ferrari.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato all'École supérieure des techniques aéronautiques et de construction automobile (ESTACA), nel 1996 fonda il Team ASM in collaborazione con la Renault. Fino al 2009 porterà il team al successo, come nel campionato francese di Formula 3 del 1998 con il pilota David Saelens o il campionato di Formula 3 Euroserie vinto per quattro volte dal 2004 al 2007 con i piloti Jamie Green, Lewis Hamilton, Paul Di Resta e Romain Grosjean.

Nel 2004 assieme a Nicolas Todt fonda il suo secondo team, ART Grand Prix (dal 2010 al 2013 rinominata Lotus Art, a seguito di un accordo con Lotus).[2] Con l'ART ha vinto otto campionati team tra i campionati di GP2 e GP3 e undici campionati piloti, l'ultimo in Formula 2 nel 2018 con George Russell.[3] Nel 2011 progetta di far entrare l'ART in Formula 1 ma in seguito vi rinuncia.

Nel 2014 e nel 2015, i suoi team hanno partecipato a cinque campionati (GP3 Series, GP2 Series, Blancpain Endurance Series, European Le Mans Series, DTM).

Nel 2014 Vasseur lascia l'ART Grand Prix, delegando la direzione del team a Sebastian Philippe.

Formula E[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010, Vasseur chiese ad ART Grand Prix di costruire un prototipo di monoposto elettrica (Formulec EF01), con l'obiettivo di fornire auto elettriche alla serie da corsa. La FIA s'interessò a questa idea e nell'agosto 2012 deliberò la creazione di una formula per auto elettriche, nota come Formula E. Nell'ottobre dello stesso anno, Vasseur fondò una nuova società, la Spark Racing Technology, per la produzione di auto da corsa a propulsione elettrica, e firmò un contratto con la Formula E Holdings, organizzatore del campionato.[4]

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Renault[modifica | modifica wikitesto]

Durante la stagione 2016 della Formula 1, Vasseur è entrato a far parte del team Renault F1 come Team Principal.[5] Si è dimesso a fine stagione dopo diversi screzi con l'amministratore delegato, Cyril Abiteboul.[6]

Sauber/Alfa Romeo[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2017, Peter Sauber ha annunciato di aver assunto Frédéric Vasseur come amministratore delegato di Sauber Motorsport AG e Team Principal del Sauber F1 Team.[7] Al momento della sua nomina, la squadra era ultima in classifica, e Pascal Picci, proprietario della Sauber, gli affidò la ricostruzione della squadra. Il primo obiettivo è stato quello di ricostruire e rafforzare il rapporto con la Ferrari. Per questo motivo, annullò l'accordo di fornitura di motori Honda per l'anno successivo, optando per i motori Ferrari. Allo stesso tempo il presidente della Ferrari Sergio Marchionne annunciò una partnership commerciale e tecnica tra Sauber e Alfa Romeo, nuovo title sponsor del team; ciò ha portato nel 2018 a un cambio del nome ufficiale del team svizzero, che viene rinominato "Alfa Romeo". Una volta insediatosi la squadra non riuscì più ad ottenere punti e chiuse la stagione 2017 al 10° con 5 punti conquistati nel mondiale costruttori.

Nella stagione successiva (2018) si vede un'Alfa Romeo più competitiva rispetto alle stagioni precedenti conquistando diversi piazzamenti a punti con Charles Leclerc e Marcus Ericsson; in particolare, nel Gran Premio d'Austria 2018 entrambi i piloti conclusero la gara in zona punti, avvenimento che non succedeva dal Gran Premio di Cina 2015. Grazie a questa serie di risultati positivi l'Alfa Romeo riesce a conquistare l'ottavo posto nella classifica costruttori con un totale di 48 punti, in netto miglioramento rispetto alle precedenti due stagioni.

Nella stagione 2019, nonostante un profondo rinnovamento tecnico, dovuto all'introduzione del nuovo regolamento aerodinamico, e l'arrivo del campione del mondo 2007, Kimi Raikkonen, e Antonio Giovinazzi come piloti, il team mantiene un buon rendimento, andando nella maggior parte dei Gran Premi costantemente a punti, confermando l'ottavo posto nella classifica costruttori con un totale di 57 punti. La stagione 2020 si rivela deludente per il team che, pur classificandosi per il terzo anno consecutivo in ottava posizione, raccoglie un totale di appena 8 punti tra Raikkonen e Giovinazzi; stessa sorte accadde anche nella stagione 2021 dove il team chiude con un bottino totale di 13 punti, che fanno scivolare la scuderia al nono posto nel mondiale costruttori.

Nella stagione 2022 il team rinnova completamente la line-up dei piloti: dopo gli addii di Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, i loro sostituti sono il finlandese Valtteri Bottas, proveniente dalla Mercedes e con il quale ha corso con Vasseur in ART in Formula 3 dal 2009 al 2011, e il giovane pilota cinese Zhou Guanyu, al debutto da titolare in Formula 1. Dopo due stagioni molto difficili, con pochi punti totalizzati, l'Alfa Romeo è autrice di un campionato positivo dove concluderà al sesto posto nel mondiale costruttori con 55 punti conquistati, un risultato che il team elvetico non otteneva da ben dieci anni.

Ferrari[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2022 viene annunciato che, dal successivo 9 gennaio 2023, Vasseur sarà il nuovo Team Principal oltreché General Manager della Scuderia Ferrari, rimpiazzando l'uscente Mattia Binotto.[1] Il 17 settembre 2023, con la vittoria di Carlos Sainz Jr. al Gran Premio di Singapore, Vasseur ottiene il suo primo successo in Formula 1 come Team Principal.[8]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposatosi il 31 luglio 1999, ha quattro figli.[9]

Palmarès con la ART Grand Prix[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fred Vasseur nominato Team Principal di Scuderia Ferrari, su ferrari.com, 13 dicembre 2022.
  2. ^ TEAM ARTGP, su art-grandprix.com. URL consultato il 2 settembre 2021.
  3. ^ Yas Marina - Gara 1 Russell, campione travolgente, su italiaracing.net, 24 novembre 2018. URL consultato l'11 marzo 2021.
  4. ^ New concept images show just how crazy Formula E's race cars will look next year, su theverge.com. URL consultato il 2 settembre 2021.
  5. ^ Giacomo Rauli, Frederic Vasseur nuovo team principal della scuderia Renault Sport F1, su it.motorsport.com, 6 luglio 2016. URL consultato il 2 settembre 2021.
  6. ^ Giulio Scrinzi, Formula 1, su f1world.it, 11 gennaio 2017. URL consultato il 2 settembre 2021.
  7. ^ The Sauber F1 Team announces Frédéric Vasseur as the new Team Principal, su sauberf1team.com, 17 luglio 2017. URL consultato il 2 settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2017).
  8. ^ Peppe Marino, Ferrari | Prima vittoria in Formula 1 per Frederic Vasseur, su f1grandprix.motorionline.com, 17 settembre 2023.
  9. ^ Frédéric Vasseur, su sidepodcast.com. URL consultato il 2 settembre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]