Benedetto Vigna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Benedetto Vigna al CES 2017, Las Vegas

Benedetto Vigna (Potenza, 10 aprile 1969[1]) è un fisico e dirigente d'azienda italiano, dal 1º settembre 2021 amministratore delegato della Ferrari.

Figlio di Vincenzo ed Emma, insegnanti, cresce a Pietrapertosa, dove frequenta la scuola elementare, proseguendo a Potenza la scuola media e il liceo scientifico "Galileo Galilei".[2]

Laureatosi con lode in fisica subnucleare presso l'Università di Pisa nel 1993, matura le sue prime esperienze al CERN di Ginevra, al sincrotone di Grenoble e al Max Planck Institut di Monaco di Baviera.[3] Nel 1995 inizia a lavorare per la STMicroelectronics, apprendendo, nel frattempo, gli studi tecnologici presso l'università di Berkeley, in California.[4] Vigna forma un gruppo di ricercatori lanciando l’impegno della società nei MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems).[5]

Con il suo team crea un sensore di movimento tridimensionale che è stato inizialmente applicato agli airbag delle automobili[6]. Dopo averne ridotto dimensioni e costi, il sensore, ribattezzato "Monviso", è stato utilizzato nei comandi senza filo della console Nintendo Wii,[6] contribuendo a rivoluzionare i controlli nel mondo dei videogiochi.[3] In seguito, viene adottato dalla Apple per la rotazione dello schermo dell'iPhone.[4] Per questa invenzione Vigna è stato inserito nella rosa dei dodici candidati al premio "Inventore europeo 2010"[6] promosso dall'Organizzazione europea dei Brevetti. Nella sua carriera ha registrato più di duecento brevetti.[4]

Il 9 giugno 2021 viene annunciato come successivo amministratore delegato della Ferrari[7], carica diventata effettiva il 1º settembre 2021, sostituendo Louis Camilleri.

Nell'ottobre dello stesso anno, Forbes Italia lo inserisce nella lista dei 100 top manager italiani.[8]

Vive a Ginevra, con la moglie e la figlia.[2]

  1. ^ Il lucano Benedetto Vigna dal 1º settembre amministratore delegato Ferrari. “Orgoglio e senso di responsabilità”, su ondanews.it, 8 agosto 2021. URL consultato il 19 dicembre 2021.
  2. ^ a b Le radici, il talento e l'umiltà di Benedetto Vigna, nelle parole della sorella, su lasiritide.it, 10 giugno 2021. URL consultato il 19 dicembre 2021.
  3. ^ a b Elettronica italiana: una storia con un futuro, su treccani.it. URL consultato il 24 agosto 2022.
  4. ^ a b c Uno scienziato-manager a Maranello: dopo il successo con Wii e iPhone, a lui è affidata la Ferrari del futuro, su repubblica.it, 9 giugno 2021. URL consultato il 24 agosto 2022.
  5. ^ Biografia di Benedetto Vigna (PDF), su st.com.
  6. ^ a b c Giovanni de Paola, Premio per l'inventore europeo. In gara anche un italiano, in Corriere della Sera, 12 marzo 2010. URL consultato il 13-03-2010.
  7. ^ FERRARI NOMINA BENEDETTO VIGNA AMMINISTRATORE DELEGATO, su ferrari.com.
  8. ^ La lista dei 100 manager di Forbes Italia nel 2021, su Forbes Italia. URL consultato il 14 novembre 2022.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Amministratore delegato di Ferrari S.p.A. e Ferrari N.V. Successore
John Elkann dal 1º settembre 2021 -