Aldo Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Aldo Costa (Parma, 5 giugno 1961) è un ingegnere italiano, responsabile del Progetto e Sviluppo della squadra di Formula 1 Mercedes AMG. È stato direttore tecnico della Scuderia Ferrari Formula 1 dal 1º gennaio 2008 al 24 maggio 2011[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi presso l'Università di Bologna in Ingegneria meccanica, ha iniziato la carriera in F1 come capo progettista della Minardi nel 1988. Nella scuderia faentina Costa ha rivestito diversi incarichi: ingegnere addetto ai calcoli strutturali fino al 1989, responsabile del progetto della vettura fino al 1991 e direttore tecnico.

Approda in Ferrari nel 1995 e il suo primo incarico è quello di sviluppare il progetto della versione GT-Le Mans della F50. Nel 1996 diventa responsabile della progettazione autotelaio nell'ambito della Gestione Sportiva e nel 1998 viene nominato assistente del capo progettista Rory Byrne, al quale è succeduto nel 2004. Nel 2006 è stato nominato capo della Direzione Autotelaio; dal 1º gennaio 2008 è divenuto il nuovo direttore tecnico della casa di Maranello: ha mantenuto l'incarico fino al 24 maggio 2011. Nel 2011, a causa della crisi di risultati della scuderia Ferrari, dopo 5 GP Costa è stato licenziato dalla Ferrari.

Il 30 settembre 2011 la scuderia Mercedes GP annuncia l'arrivo di Costa nel ruolo di Direttore dell'Ingegneria, e responsabile della Progettazione e Sviluppo.

È stato ad interim direttore tecnico della Mercedes da gennaio a marzo 2017, mese in cui lo sostituisce James Allison.

A luglio 2018, la Mercedes ha annunciato che Costa abbandonerà il suo ruolo alla fine della stagione. Costa resterà comunque legato al team nelle vesti di consulente, in modo da poter dare più spazio alla famiglia in Italia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— 22 ottobre 2002[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]