A Lyga 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Lyga 2019
SMSCredit.lt A Lyga 2019
Competizione A Lyga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 30ª
Organizzatore LFF
Date dal 2 marzo 2019
al 27 novembre 2019
Luogo Lituania Lituania
Partecipanti 8
Formula doppia fase
Risultati
Vincitore Sūduva
(3º titolo)
Retrocessioni Palanga
Stumbras
Statistiche
Miglior marcatore Croazia Tomislav Kiš (27)
Incontri disputati 119
Gol segnati 409 (3,44 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018
Mappa di localizzazione: Lituania
Atlantas
Atlantas
Kauno Žal Stumbras
Kauno Žal
Stumbras
Palanga
Palanga
Panevėžys
Panevėžys
Sūduva
Sūduva
Riteriai
Riteriai
Žalgiris
Žalgiris
Ubicazione delle squadre della A Lyga 2019.

La A Lyga 2019 è stata la 30ª edizione della massima divisione del campionato lituano di calcio. La stagione è iniziata il 2 marzo 2019 e si è conclusa il 27 novembre 2019. Il Sūduva ha vinto il campionato per la terza stagione consecutiva[1].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla A Lyga 2018 era stato retrocesso lo Lietava Jonava, mentre dalla 1 Lyga 2018 era stato promosso il Panevėžys. Prima dell'inizio della stagione il Trakai ha cambiato denominazione in Riteriai[2].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato è composto di 8 squadre e ogni squadra affronta le altre squadre quattro volte, due volte in casa e due volte in trasferta, per un totale di 28 giornate. Le prime sei classificate accedono alla seconda fase per la definizione delle posizioni finali. La settima classificata disputa uno spareggio contro la seconda classificata della 1 Lyga per la permanenza in A Lyga. L'ottava classificata retrocede direttamente in 1 Lyga.

Nella seconda fase ciascuna squadra affronta le altre una volta sola per un totale di cinque giornate, con le squadre che mantengono i punti conquistati nella stagione regolare. La squadra prima classificata è campione di Lituania ed è ammessa al secondo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2020-2021. Le squadre classificate al secondo e terzo posto sono ammesse al primo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2020-2021, assieme alla vincitrice della Coppa di Lituania.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2019 la federazione lituana ha revocato la licenza di partecipazione al campionato di A Lyga allo Stumbras dopo aver riscontrato che non erano state risolte tutte le violazioni del club in materia sportiva, di personale, infrastrutturale e finanziaria, dopo che il 16 giugno al club era stata revocata anche la licenza UEFA[3]. Il 30 luglio 2019 la federazione lituana, dopo aver constatato che lo Stumbras non aveva messo in atto le azioni necessarie richieste per portare a termine la stagione, ha annunciato l'esclusione del club dal campionato di A Lyga 2019[4]. Di conseguenza, per le rimanenti gare della prima fase del campionato dello Stumbras viene assegnata la vittoria a tavolino per 3-0 alle squadre avversarie[4]. Analoga decisione è stata applicata alla seconda squadra dello Stumbras militante in 1 Lyga[4].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione precedente
Atlantas Klaipėda Klaipėdos centrinis stadionas 6º posto in A Lyga
Kauno Žalgiris Kaunas SM "Tauras" stadionas 5º posto in A Lyga
Palanga Palanga Palangos entrinis stadionas 7º posto in A Lyga
Panevėžys Panevėžys Aukštaitijos stadionas 1º posto in 1 Lyga
Riteriai Vilnius Stadio LFF 3º posto in A Lyga
Stumbras Kaunas NFA stadionas 4º posto in A Lyga
Sūduva Marijampolė ARVI Futbolo Arena Campione di Lituania
Žalgiris Vilnius Vilnius Stadio LFF 2º posto in A Lyga

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Sūduva 75 28 25 0 3 74 15 +59
2. Žalgiris Vilnius 65 28 21 2 5 67 22 +45
3. Riteriai 46 28 13 7 8 44 29 +15
4. Kauno Žalgiris 44 28 13 5 10 48 39 +9
5. Panevėžys 31 28 8 7 13 41 53 -12
6. Atlantas 26 28 7 5 16 26 53 -27
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Palanga 19 28 6 1 21 29 70 -41
1downarrow red.svg 8. Stumbras 15 28 4 3 21 12 60 -48

Legenda:

      Ammesse alla seconda fase.
Noatunloopsong (nuvola).svg Ammessa allo spareggio promozione-retrocessione.
      Retrocessa in 1 Lyga 2020.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Partite vinte
  • Posizionamento delle squadre riserve nel campionato riserve

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Partite (1-14)[modifica | modifica wikitesto]

Atl Kau Pal Pan Rit Stu Sūd Žal
Atlantas –––– 2-0 2-1 2-1 2-3 0-0 0-5 0-3
Kauno Žalgiris 2-1 –––– 6-1 2-0 3-1 4-3 0-3 3-4
Palanga 2-1 0-3 –––– 1-1 1-3 2-1 0-2 1-4
Panevėžys 4-1 1-1 2-1 –––– 1-2 1-1 1-2 0-3
Riteriai 0-0 1-0 3-1 1-1 –––– 0-0 1-2 1-0
Stumbras 2-0 0-1 0-3 1-0 0-3 –––– 2-0 1-0
Sūduva 4-0 1-0 3-0 2-1 2-1 2-0 –––– 1-0
Žalgiris Vilnius 3-0 3-1 5-1 2-1 1-1 2-1 1-0 ––––

Partite (15-28)[modifica | modifica wikitesto]

Atl Kau Pal Pan Rit Stu Sūd Žal
Atlantas –––– 1-1 0-1 0-2 2-1 3-0 0-4 1-3
Kauno Žalgiris 1-0 –––– 4-0 2-2 1-0 3-0 0-2 1-2
Palanga 0-2 2-3 –––– 1-2 1-3 3-0 0-4 0-4
Panevėžys 1-1 3-3 3-1 –––– 4-2 3-0 2-7 0-2
Riteriai 1-1 0-0 1-0 4-0 –––– 3-0 1-2 1-1
Stumbras 0-3 0-3 0-3 0-3 0-3 –––– 0-3 0-3
Sūduva 4-1 3-0 5-0 3-1 1-2 3-0 –––– 1-0
Žalgiris Vilnius 4-0 3-0 3-2 5-0 2-1 3-0 1-3 ––––

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Sūduva 87 33 29 0 4 95 24 +71
2. Žalgiris Vilnius 74 33 24 2 7 79 29 +50
3. Riteriai 55 33 16 7 10 57 36 +21
4. Kauno Žalgiris 53 33 16 5 12 54 45 +9
5. Panevėžys 37 33 10 7 16 49 63 -14
6. Atlantas 26 33 7 5 21 30 78 -48

Legenda:

      Campione di Lituania e ammessa alla UEFA Champions League 2020-2021.
      Ammesse alla UEFA Europa League 2020-2021.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Spareggio (solo per decidere la squadra campione)
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Partite vinte
  • Posizionamento delle squadre riserve nel campionato riserve

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Atl Kau Pan Rit Sūd Žal
Atlantas –––– 0-2 1-4
Kauno Žalgiris –––– 1-0 1-2
Panevėžys –––– 2-0 1-5
Riteriai 5-2 0-1 –––– 5-1
Sūduva 9-1 4-1 –––– 2-1
Žalgiris 5-0 3-1 1-3 ––––

Spareggio salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Allo spareggio salvezza viene ammessa la settima classificata in A Lyga, il Palanga, e la seconda classificata in 1 Lyga, il Banga Gargždai.

Risultati Luogo e data
Banga Gargždai 2 - 0 Palanga Gargždai, 3 novembre 2019
Palanga 2 - 2 Banga Gargždai Klaipėda, 9 novembre 2019

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
27 Croazia Tomislav Kiš Žalgiris Vilnius
20 Nigeria Terem Moffi Riteriai
20 Bosnia ed Erzegovina Mihret Topčagić Sūduva
15 Romania Liviu Antal Žalgiris Vilnius
12 Lituania Donatas Kazlauskas Riteriai
10 Brasile João Figueiredo Kauno Žalgiris
10 Croazia Josip Tadić Sūduva
9 Lituania Eligijus Jankauskas Sūduva
8 Lituania Paulius Golubickas Sūduva
8 Canada Tosaint Ricketts Sūduva
7 Spagna Pau Morer Žalgiris Vilnius
7 Russia Idris Umaev Palanga

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LT) „Sūduva“ – trečią kartą iš eilės Lietuvos čempionė!, su alyga.lt, 3 novembre 2019. URL consultato il 9 novembre 2019.
  2. ^ (LT) Vilniuje vyko pirmasis 2019 m. Lff vk posėdis, su lff.lt, 28 gennaio 2019. URL consultato il 2 marzo 2019.
  3. ^ (LT) „Stumbras“ neteko A lygos licencijos, su alyga.lt, 28 giugno 2019. URL consultato il 9 agosto 2019.
  4. ^ a b c (LT) „Stumbro“ klubo nebeliko Lietuvos futbolo žemėlapyje, su alyga.lt, 30 luglio 2019. URL consultato il 9 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]