Portale:Alpinismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portale dell'Alpinismo

Portale:Alpinismo - Progetto:Alpinismo - Il Rifugio - Categoria:Alpinismo

Icona Introduzione

L'alpinismo è una disciplina sportiva che si basa sul superamento delle difficoltà incontrate durante la salita di una montagna. L'ascesa alpinistica può avvenire su roccia, neve, ghiaccio o percorsi misti, utilizzando anche tecniche di arrampicata su roccia o arrampicata su ghiaccio.

L'etimologia della parola rimanda alle Alpi e ai primi tentativi di scalata delle sue maggiori vette.

Qui di seguito troverete trattati gli argomenti:

  • Alpinisti: gli alpinisti più importanti per la storia dell'alpinismo e gli ultimi eventi
  • Luoghi: i luoghi simbolo per l'alpinismo
  • Attrezzatura e tecnica
  • Arrampicata su ghiaccio
Pix.gif
Icona Immagine del giorno
Un alpinista impegnato sulla cresta dei Cosmiques all'Aiguille du Midi
Pix.gif


Alpinisti
Icona Alpinista in evidenza

Catherine Destivelle (Orano, 24 luglio 1960) è un'arrampicatrice e alpinista francese. È stata una delle migliori arrampicatrici francesi degli anni '80 e una delle più forti alpiniste francesi degli anni '90.

Nata in Algeria da genitori francesi quando la sua città era ancora sotto il protettorato della nazione europea, la sua famiglia si trasferisce in Francia a Savigny-sur-Orge, vicino a Parigi, quando Catherine è adolescente. A dodici anni i genitori la iscrivono al Club Alpino Francese e inizia anche ad arrampicare a Fontainebleau e nel sud della Francia. A soli sedici anni sale la Via Couzy-Desmaison sul Pic d'Olan e la Via Devies-Gervasutti sull'Ailefroide Occidentale. A vent'anni nel 1980 decide di studiare fisioterapia a Parigi e tra il 1981 e il 1985 lavora come fisioterapista.

Nel 1985 in Valle Stretta si disputa Sportroccia, la prima competizione internazionale d'arrampicata. Catherine Destivelle, allora venticinquenne, vi prende parte e ne vince le prime tre edizioni: nel 1985, 1986 e 1988.

Leggi la voce...

Pix.gif
Icona Ultimi eventi
  • 9 ottobre 2013 lo svizzero Ueli Steck ha salito in solitaria la parete sud dell'Annapurna lungo una nuova via direttissima, tentata nel 1992 da Jean-Christophe Lafaille e Pierre Beghin fino a 7.500 m. Steck ha impiegato solo 28 ore tra andata e ritorno dal campo base avanzato, raggiungendo la vetta di notte.
  • Luglio 2013 i fratelli austriaci Hansjörg e Matthias Auer e lo svizzero Simon Anthamatten hanno compiuto la prima ascensione dell'inviolata cima est del Kunyang Chhish, di 7.400 metri nel Karakorum pakistano. La salita è avvenuta lungo la parete sud-ovest di 2.400 metri, con difficoltà di misto fino all'M4/M5. La vetta è stata raggiunta il 19 luglio.
  • 18-20 maggio 2013 il britannico Kenton Cool ha realizzato il primo concatenamento di Nuptse, Everest e Lhotse, senza passare dal campo base. Partito sabato 18 maggio, ha prima salito il Nuptse, quindi dopo una pausa al Colle Sud, ha raggiunto la vetta dell'Everest nella notte tra sabato e domenica. Dopo una nuova pausa al Colle Sud ha attaccato il Lhotse lunedì pomeriggio. Su Everest e Lhotse era accompagnato da Dorje Gylgen Sherpa. Ha utilizzato corde fisse e ossigeno supplementare.
  • 14 gennaio 2013 L'austriaco Markus Pucher ha compiuto la prima salita in free solo e seconda solitaria assoluta della via dei Ragni sul Cerro Torre. L'alpinista ha impiegato 3 ore e 15 minuti dal bivacco sotto il Colle della Speranza alla vetta (5 ore e 40 minuti totali per la salita e la discesa).
Pix.gif


Icona Alpinisti per periodo

Dal 1786 al 1870

Christian AlmerMelchior AndereggJacques BalmatJean-Antoine CarrelMichel CrozDouglas William FreshfieldAdolphus Warburton MooreMichel Gabriel PaccardHorace-Bénédict de SaussureQuintino SellaHorace WalkerEdward Whymper

Dal 1870 alla 1ª guerra mondiale

Alexander BurgenerWilliam Auguste CoolidgeAngelo DibonaHans DülferJames EcclesAlbert Frederick MummeryTita PiazPaul PreussÉmile ReyGuido ReyGeorg Winkler

Tra le due guerre mondiali

Pierre AllainThomas Graham BrownRiccardo CassinRenato ChabodEmilio ComiciBruno DetassisGiusto GervasuttiDomenico RudatisGino SoldàEmil SollederRenzo VidesottBatista VinatzerWillo Welzenbach

Dal dopoguerra agli anni sessanta

Armando AsteHermann BuhlWalter BonattiChris BoningtonRené DesmaisonKurt DiembergerMaurice HerzogLouis LachenalCesare MaestriPierre MazeaudGaston RébuffatLionel Terray

Anni settanta e ottanta

Jean-Marc BoivinRenato CasarottoTomo ČesenGianni CominoPatrick GabarrouAlessandro GognaGian Carlo GrassiHans KammerlanderFranc KnezJerzy KukuczkaErhard LoretanReinhold MessnerGian Piero MottiMichel PiolaChristophe ProfitKrzysztof Wielicki

Dagli anni novanta ad oggi

Valerij BabanovPatrick BerhaultCatherine DestivelleChristoph HainzSteve HouseAlexander HuberThomas HuberGerlinde KaltenbrunnerJean-Christophe LafailleSimone MoroEdurne PasabanUeli SteckDenis Urubko
Pix.gif


Luoghi dell'alpinismo
Icona Asia

Himalaya

Ottomila: AnnapurnaBroad PeakCho OyuDhaulagiriEverestGasherbrum IGasherbrum IIK2KangchenjungaLhotseMakaluManasluNanga ParbatShisha Pangma
Altre: Ama DablamChangabangChogolisaJannuMeruNuptsePumoriShivlingThalay SagarTorri di Trango
Pix.gif
Icona Americhe

Patagonia

Cerro ChalténCerro TorreCordigliera del Paine
Pix.gif
Icona Montagna in evidenza
La parete est del Grand Capucin
Pix.gif


Icona Alpi e Appennini

Alpi Graie

Massiccio del Monte Bianco: Aiguille Blanche de PeutereyAiguille Noire de PeutereyAiguille VerteAiguilles du DruAiguille du FouAiguille du MidiDente del GiganteGrand CapucinGrand Pilier d'AngleGrandes JorassesLes DroitesMonte BiancoMont Blanc du TaculMonte MauditTour Ronde
Altre : Gran Paradiso, Grande Casse

Alpi Pennine

Massiccio del Monte Rosa: LyskammMonte BreithornParete est del Monte RosaParete valsesiana del Monte RosaPunta DufourPunta GnifettiPunta NordendPunta Zumstein
Altre : Cervino, Weisshorn

Alpi Cozie

Monviso

Alpi Marittime

Corno Stella

Prealpi lombarde

Grigna settentrionaleGrignettaPresolanaResegone

Alpi Retiche

Dolomiti di BrentaOrtlesPizzo BadilePizzo Bernina

Dolomiti

FurchettaGruppo del CatinaccioGruppo del SellaMarmoladaMonte CivettaPale di San MartinoPelmoSass dla CruscSassolungoTre Cime di Lavaredo

Alpi bernesi

EigerJungfrau

Alpi del Delfinato

AilefroideBarre des ÉcrinsMeijeMonte PelvouxPic d'OlanPic Sans Nom

Appennini

Gran SassoMajellaSirente-VelinoMonti SibilliniMonti della LagaTerminillo

Pix.gif


Attrezzatura e tecnica
Icona Attrezzatura in evidenza
Klim ijsbijl.jpg

La piccozza è un attrezzo alpinistico utilizzato per la progressione e l'assicurazione su neve o ghiaccio. Consiste di un manico alla cui estremità inferiore è posta una punta ed all'estremità superiore una lama composta da una becca e da una paletta. La piccozza può essere considerata l'evoluzione del bastone da montagna (noto anche come alpenstock o bastone ferrato perché presenta una punta nell'estremità inferiore) da una parte e dell'ascia dall'altra. Infatti le guide che accompagnavano i primi alpinisti agli inizi dell''800 per poter superare ripidi pendii di neve dura o ghiaccio utilizzavano delle normali asce per scavare delle tacche (gradini) ove poter appoggiare i piedi con relativa sicurezza.

Leggi la voce...

Pix.gif
Icona Tecnica in evidenza
Climbers' tents at Mt. Everest Base Camp, Tibet.jpg

Con il termine campo base si è soliti indicare un punto di partenza o di sosta, posto nei lunghi percorsi di alpinismo o di escursionismo. I campi base vengono eretti in luoghi considerati sicuri (cioè ragionevolmente al riparo da valanghe e scariche di pietre) e attrezzati con piccoli edifici, tende, viveri e spesso altri generi di conforto. Nel campo base gli alpinisti e possono sostare piuttosto comodamente o rifugiarsi in caso di condizioni meteorologiche e climatiche avverse. In alta montagna le condizioni meteo variano in maniera repentina e talvolta imprevedibile, dunque risultano particolarmente utili.

Leggi la voce...

Pix.gif


Icona Voci di riferimento

Attrezzatura

Base: CaschettoLampada frontaleSacco a peloScarponeZaino
Neve e ghiaccio: Ghette da nevePelle di focaPiccozzaRacchette da neveRamponiVite da ghiaccio
Protezione: BloccanteChiodo da rocciaCordaDiscensoreFrenoFriendImbragaturaMoschettoneNut

Tecniche e discipline

Tecniche: Campo baseCordataCapocordataDiscesa in corda doppiaPendoloPunto di ancoraggioSostaStile alpinoTiro di corda
Discipline: ArrampicataArrampicata su ghiaccioCamminata nordicaDry-toolingSci alpinismoSnowboard alpinismoTorrentismo

Pix.gif


Arrampicata su ghiaccio
Icona Principali competizioni
Pix.gif
Icona Atleta in evidenza

Angelika Rainer (Merano, 18 ottobre 1986) è un'arrampicatrice italiana. Partecipa alle competizioni di arrampicata su ghiaccio, pratica l'arrampicata in falesia, il bouldering, le vie lunghe multipitch, il dry-tooling. Insieme a Jenny Lavarda è l'unica atleta italiana ad aver vinto una Coppa del mondo di arrampicata su ghiaccio, nel 2012. Ha inoltre vinto tre Campionati del mondo, nel 2009, 2011 e 2013.

A livello italiano ha vinto la Coppa Italia di dry tooling nel 2005, la Coppa Italia di arrampicata su ghiaccio (detta anche Alpin Cup) nel 2007, 2008 e 2009 e la Coppa Italia Lead di arrampicata nel 2007.

Leggi la voce...

Pix.gif
Icona Ultimi eventi
  1. Alexey Tomilov - Angelika Rainer
  2. Valentyn Sypavin - Anna Gallyamova
  3. HeeYong Park - WoonSeon Shin
  1. Maxim Tomilov - Angelika Rainer
  2. Alexey Tomilov - Anna Gallyamova
  3. Hee Yong Park - Lucie Hrozova
Pix.gif


Elenchi
Icona Alpinisti
Pix.gif
Icona Associazioni alpinistiche
Pix.gif
Icona Sentieri e alte vie
Pix.gif
Icona Tecniche e discipline alpinistiche‎
Pix.gif


Icona Portali correlati
Pix.gif