Tenente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la voce araldica, vedi Tenente (araldica).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il tenente (in alcuni paesi, primo tenente) è il secondo grado degli ufficiali inferiori, superiore al sottotenente (in alcuni paesi, secondo tenente o alfiere) e inferiore al capitano. Il termine deriva dal francese lieutenant, luogotenente, ovvero colui che tiene il posto (luogo) di un altro.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Forze armate[modifica | modifica wikitesto]

soggolo da tenente dell'Esercito Italiano
soggolo da tenente comandante di compagnia in sede vacante

Il grado di tenente, abbreviato Ten., è impiegato da Esercito Italiano, Carabinieri, Guardia di Finanza e Aeronautica Militare. Nella Marina Militare il grado omologo è sottotenente di vascello, mentre con il termine tenente di vascello si indica il grado immediatamente superiore e corrispondente a quello di capitano per le altre forze armate.

Il livello di corrispondenza con la graduatoria NATO è OF-1.[1]

Il distintivo di grado del tenente dell'Esercito Italiano, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza è costituito da due stellette. Il distintivo di grado del tenente dell'Aeronautica Militare è costituito da una losanga e da un binario (striscia orizzontale), per la Marina Militare, il cui grado omologo è sottotenente di vascello, da un giro di bitta ed un binario.

Comparazione con le qualifiche dei corpi ad ordinamento militare[modifica | modifica wikitesto]

Comparazione con le qualifiche dei corpi ad ordinamento civile[modifica | modifica wikitesto]

Nei corpi di polizia i "gradi" sono stati sostituiti dalle "qualifiche" solo in parte corrispondenti ai gradi militari vigenti nell'Esercito Italiano, nell'Arma dei Carabinieri e nella Guardia di Finanza. L'art. 32 del decreto legislativo 298 del 2000 "Riordino del reclutamento, dello stato giuridico e dell'avanzamento degli ufficiali dell'Arma dei carabinieri, a norma dell'articolo 1 della legge 31 marzo 2000, n. 78", ha fissato la seguente equiparazione tra gradi e qualifiche[2]:

San Marino[modifica | modifica wikitesto]

Corpo della Gendarmeria[modifica | modifica wikitesto]

Nel Gendarmeria di San Marino è previsto il grado di tenente, facente parte degli ufficiali subalterni.

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

Esercito[modifica | modifica wikitesto]

it: Tenente, fr: Lieutenant, de: Leutnant

Nell'esercito svizzero, il grado di tenente (abbreviato ten) è il primo grado degli ufficiali subalterni. Il suo compito, in generale, è quello di capo sezione (comanda 20-40 soldati e qualche sergente). Ma talvolta può assumere il ruolo di ufficiale di compagnia (cioè aiuta il comandante di compagnia) o essere comandante di una centrale di trasporto di un battaglione. Il tenente in via straordinaria può essere il rimpiazzante del comandante di compagnia, carica che normalmente spetta ad un Capitano

Il grado di tenente nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è riportata una lista dell'equivalente del grado per le principali forze armate mondiali:

Argentina Argentina
Teniente
Australia Australia
Lieutenant
Canada Canada
Lieutenant
Cina Cina
Chung wei, 中尉
Danimarca Danimarca
Løjtnant
Finlandia Finlandia
Luutnantti o Löjtnant
Francia Francia
Lieutenant Lieutenant.png
Germania Germania
Leutnant
Giappone Giappone
Nitō-rikui、二等陸尉(Rikugun-Chūi, 陸軍中尉)
Grecia Grecia
Antupolochagós, ανθυπολοχαγός
Iran Iran
Sotvan
Irlanda Irlanda
Lieutenant
Israele Israele
Ségen, סגן
Norvegia Norvegia
Løytnant
Regno Unito Regno Unito
Lieutenant
Russia Russia
Lejtenant, лейтенант
Spagna Spagna
Teniente
Svezia Svezia
Löjtnant
Stati Uniti Stati Uniti
Lieutenant US-O2 insignia.svg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ STANAG 2116 (NATO standardization agreement - accordo sulle norme) NATO Codes for Grades of Military Personnel (codici per i gradi del personale militare) versione 6.
  2. ^ Decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 298 "Riordino del reclutamento, dello stato giuridico e dell'avanzamento degli ufficiali dell'Arma dei carabinieri, a norma dell'articolo 1 della legge 31 marzo 2000, n. 78".
Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra