Ferrara di Monte Baldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrara di Monte Baldo
comune
Ferrara di Monte Baldo – Stemma Ferrara di Monte Baldo – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Verona-Stemma.png Verona
Amministrazione
Sindaco Paolo Rossi (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 45°40′25″N 10°51′39″E / 45.673611°N 10.860833°E45.673611; 10.860833 (Ferrara di Monte Baldo)Coordinate: 45°40′25″N 10°51′39″E / 45.673611°N 10.860833°E45.673611; 10.860833 (Ferrara di Monte Baldo)
Altitudine 856 m s.l.m.
Superficie 26,89 km²
Abitanti 223[1] (31-03-2013)
Densità 8,29 ab./km²
Frazioni Novezza, Novezzina
Comuni confinanti Avio (TN), Brentino Belluno, Brenzone sul Garda, Caprino Veronese, Malcesine, San Zeno di Montagna
Altre informazioni
Cod. postale 37020
Prefisso 045
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 023034
Cod. catastale D549
Targa VR
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti ferraresi
Patrono santa Caterina d'Alessandria
Giorno festivo 25 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ferrara di Monte Baldo
Posizione del comune di Ferrara di Monte Baldo all'interno della provincia di Verona
Posizione del comune di Ferrara di Monte Baldo all'interno della provincia di Verona
Sito istituzionale

Ferrara di Monte Baldo (Feràra de Monte Baldo in veneto[2]) è un comune italiano di 223 abitanti della provincia di Verona, in Veneto.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Ferrara è il comune della provincia di Verona con meno abitanti e il secondo comune meno popolato del Veneto. Il suo territorio copre la parte centrale della Valle dell'Orsa, valle del Monte Baldo. Dista circa 40 chilometri a nord dal capoluogo.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

A Novezzina è attiva una stazione meteo gestita in collaborazione con il Circolo Astrofili Veronesi.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel VI secolo il territorio del Baldo passò sotto il dominio longobardo e nel secolo successivo dei Franchi. Nel 1193 divenne comune con sede in Saugolo, poi in Campedello e quindi dove si trova attualmente. La valle di Ferrara fu testimone di fatti d'arme sia durante le campagne di Napoleone in Italia, sia nel corso delle guerre del Risorgimento.

L'origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di Ferrara quasi certamente trae origine dai giacimenti di ferro che i Romani sfruttavano nella valle facendovi lavorare gli schiavi. Può anche essere che derivi dal ferro, ma il toponimo ferrara si trova soprattutto in pianura dove non ci sono montagne, potrebbe quindi derivare da qualcosa legato all'acqua e alle canalizzazioni fatte dall'uomo in territori "acquosi" o forse meglio acquitrinosi o al bordo di una palude. Le frazioni con la parte iniziale del nome nove, derivano da campi nuovi, cioè di campi da poco roncati (disboscati) e liberati da sterpi e radici, quindi resi arabili e seminabili.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Sorge nel centro del paese di Ferrara

Cinquecentesca costruzione più volte ristrutturata, si trova nella frazione di Spiazzi. È meta di pellegrinaggi anche dalla zona della Lessinia. Interessante scultura della Pietà.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'area del comune fu sempre scarsamente abitata. L'economia, ora prevalentemente turistica, si basava sulle attività dei boscaioli e sull'alpeggio.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Motoraduno dell'orso: raduno motociclistico che si tiene in settembre a Novezzina, dal 1997.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
giugno 1985 giugno 1990 Rosanna Zanolli Frucco Democrazia Cristiana Sindaco [5]
giugno 1990 luglio 1992 Rosanna Zanolli Frucco Democrazia Cristiana Sindaco Dimissioni[6]
luglio 1992 aprile 1995 Pietro Romeo Lorenzi Democrazia Cristiana Sindaco [7]
aprile 1995 giugno 1999 Pietro Romeo Lorenzi Lista Civica Sindaco [8]
giugno 1999 giugno 2004 Guerrino Coltri lista civica Sindaco [9]
giugno 2004 giugno 2009 Paolo Rossi lista civica Sindaco [10]
giugno 2009 in carica Paolo Rossi lista civica Sindaco [11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2013.
  2. ^ Provincia In - Storia e curiosità dei 97 Comuni de la Provincia Veronese, La Rena Domila, l'informassion veronese. URL consultato il 26 novembre 2011.
  3. ^ Dati della Stazione Meteo
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ amministratori.interno.it - 1985. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  6. ^ amministratori.interno.it - 1990. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  7. ^ amministratori.interno.it - 1992. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  8. ^ amministratori.interno.it - 1995. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  9. ^ Elezioni del 13 giugno 1999 - Ministero dell'Interno. URL consultato il 13 maggio 2013.
  10. ^ Elezioni del 12 giugno 2004 - Ministero dell'Interno. URL consultato il 13 maggio 2013.
  11. ^ Elezioni del 7 giugno 2009 - Ministero dell'Interno. URL consultato il 13 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]