Vigasio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vigasio
comune
Vigasio – Stemma Vigasio – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Verona-Stemma.png Verona
Amministrazione
Sindaco Daniela Contri (Civica) dal 05/04/2005
Territorio
Coordinate 45°19′00″N 10°56′00″E / 45.316667°N 10.933333°E45.316667; 10.933333 (Vigasio)Coordinate: 45°19′00″N 10°56′00″E / 45.316667°N 10.933333°E45.316667; 10.933333 (Vigasio)
Altitudine 37 m s.l.m.
Superficie 30,8 km²
Abitanti 9 636[1] (01-01-2012)
Densità 312,86 ab./km²
Frazioni Forette, Isolalta
Comuni confinanti Buttapietra, Castel d'Azzano, Isola della Scala, Nogarole Rocca, Povegliano Veronese, Trevenzuolo, Villafranca di Verona
Altre informazioni
Cod. postale 37068
Prefisso 045
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 023094
Cod. catastale L869
Targa VR
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti vigasiani
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vigasio
Posizione del comune di Vigasio all'interno della provincia di Verona
Posizione del comune di Vigasio all'interno della provincia di Verona
Sito istituzionale

Vigasio (Vigasi o Igasi in veneto[2][3]) è un comune di circa 9.636 abitanti della provincia di Verona.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Vigasio dista 18 chilometri da Verona. Rispetto al capoluogo è in posizione sud.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Vigasio vede derivare probabilmente il suo nome da vicus atii, ovvero città degli Attii.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Vigasio fu importante come nodo di comunicazione, trovandosi sulla strada romana che congiungeva Mantova a Verona. Numerose armi ed utensili celtici sono state trovati nella zona, in particolare una spada e una serie di tombe. Nei primi secoli dopo Cristo, il terreno era prevalentemente paludoso e solo i Frati Benedettini riuscirono a completare la bonifica. Nelle zone in precedenza occupate dalle paludi si insediarono successivamente le risaie.

Le prime notizie certe su Vigasio risalgono però al 1014, quando l’imperatore Enrico II stabilì che il territorio dovesse appartenere all’abbazia di San Zeno di Verona. Vigasio ebbe sempre un'importanza strategica nella bassa veronese.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

Dedicata alla Natività della Madonna, che si festeggia durante la sagra agli inizi di settembre, è stata eretta nel territorio chiamato un tempo "Campagna Grassa".

Bene vincolato ma lasciato all'incuria, ha un interessante cornicione che potrebbe ricordare influssi longobardi, anche nel nome del santo a cui l'edificio è stato dedicato.

Ville[modifica | modifica sorgente]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Vigasio[modifica | modifica sorgente]

Opere liriche[modifica | modifica sorgente]

Bianca (non rappresentata)
Giovanni Gallurese (1905)
Héllera (1909)
L'Amore dei tre re (1913)
La nave (1918)
La notte di Zoraina (1931)
L'Incantesimo (1943)
La princesse lointaine (abbozzi)

Poemi sinfonici[modifica | modifica sorgente]

Paolo e Virginia (1930)
Italia mia, nulla fermerà il tuo canto! (1944)

Per coro e orchestra[modifica | modifica sorgente]

Cantico dei Cantici (1900)
Cantata (1911)

Gli appuntamenti[modifica | modifica sorgente]

  • El giro del Tartaro

Seconda domenica di gennaio: marcia non competitiva denominata "El giro del Tartaro" organizzata dal gruppo podistico A.S.D. Olimpia Club Vigasio - grande partecipazione (oltre 5000 presenze) di appassionati provenienti da tutta Italia e dall'estero.

  • Sagra di Campagnamagra

Nella prima settimana di settembre, in occasione dell'8 settembre, festa della natività della Vergine Maria, presso la chiesetta di Campagnamagra, Sante Messe celebrative. Il primo sabato di settembre la tradizionale marcia non competitiva "Na corsetta in Campagnamagra - manifestazione nazionale F.IA.S.P. e I.V.V. con partecipanti anche dall'estero, organizzata dal gruppo podistico A.S.D. Olimpia Club Vigasio.. .

  • Festa di San Rocco a Forette

In agosto a Forette.

  • Forettefestival

In agosto. Festival canoro iniziato nel 1988 ha ora una dimensione sovraregionale con selezioni in altri luoghi.

A giugno

  • Tavolata a "La piera dei Strachi"

Ogni anno si rinnova questa tradizionale tavolata lungo la via centrale del paese: un evento in cui si potranno degustare i piatti tipici della tradizionale locale accompagnati dall'ottimo vino veronese.

Ad ottobre

  • Festa della Polenta

Appuntamento annuale che si svolge dalla metà di ottobre per tre settimane, presso la zona degli impianti sportivi comunali in località Alzeri. Regina incontrastata è la polenta di mais servita in oltre 40 piatti, tipici ed originali. Sono inoltre presenti spettacoli musicali, balli, bancarelle e esposizioni varie.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Fa parte dell'area di produzione del Riso Nano Vialone Veronese che viene coltivato su terreni della pianura veronese irrigati con acqua di risorgiva. Nel dopoguerra l’economia di Vigasio si è sviluppata, con la creazione di industrie di piccole e medie dimensioni.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
ottobre 1988 giugno 1993 Giuseppe Rossi Democrazia Cristiana Sindaco [5]
giugno 1993 ottobre 1995 Paolo Nicolis Liga Veneta - Lega Nord Sindaco Sospensione del consiglio[6]
ottobre 1995 giugno 1996 Arnaldo Antonio Anselmi Commissario prefettizio [7][8]
giugno 1996 aprile 2000 Pietro Robbi Centro Sindaco [9]
aprile 2000 aprile 2005 Pietro Robbi Lista Civica Sindaco [10]
aprile 2005 marzo 2010 Daniela Contri Lista Civica Sindaco [11]
marzo 2010 in carica Daniela Contri Il popolo delle Libertà Sindaco [12]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  2. ^ Provincia In - Storia e curiosità dei 97 Comuni de la Provincia Veronese, La Rena Domila, l'informassion veronese. URL consultato il 26 novembre 2011.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 701.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ amministratori.interno.it - 1988. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  6. ^ amministratori.interno.it - 1993. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  7. ^ amministratori.interno.it - 1995 prefettizio. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  8. ^ amministratori.interno.it - 1995 straordinario. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  9. ^ amministratori.interno.it - 1996. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  10. ^ amministratori.interno.it - 2000. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  11. ^ amministratori.interno.it - 2005. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  12. ^ amministratori.interno.it - 2010. URL consultato il 22 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]