Sorgà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sorgà
comune
Sorgà – Stemma Sorgà – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Verona-Stemma.png Verona
Sindaco Giovanni Battista Bazzani (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 45°13′00″N 10°59′00″E / 45.216667°N 10.983333°E45.216667; 10.983333 (Sorgà)Coordinate: 45°13′00″N 10°59′00″E / 45.216667°N 10.983333°E45.216667; 10.983333 (Sorgà)
Altitudine 25 m s.l.m.
Superficie 31,51 km²
Abitanti 3 171[2] (01-01-2012)
Densità 100,63 ab./km²
Frazioni Bonferraro, Pontepossero

Località: Pampuro, Torre Masino[1]

Comuni confinanti Bigarello (MN), Castel d'Ario (MN), Castelbelforte (MN), Erbè, Gazzo Veronese, Nogara, Villimpenta (MN)
Altre informazioni
Cod. postale 37060
Prefisso 045
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 023084
Cod. catastale I850
Targa VR
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti sorgaresi
Giorno festivo 8 settembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Sorgà
Posizione del comune di Sorgà all'interno della provincia di Verona
Posizione del comune di Sorgà all'interno della provincia di Verona
Sito istituzionale

Sorgà (Sorgà in veneto[3]) è un comune di 3.171 abitanti della provincia di Verona.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Sorgà dista 28 chilometri da Verona. Rispetto al capoluogo è in posizione sud ovest. Confina con la provincia di Mantova, ed è attraversato dal fiume Tione.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Gli stranieri residenti a Sorgà al 1º gennaio 2011 sono 522 e rappresentano il 16,5% della popolazione residente.
La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dalla Romania con il 27,0% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita dall'India (24,5%) e dal Marocco (13,8%).

Paese Numero
Romania Romania 141
India India 128
Marocco Marocco 72

fonte: tuttitalia.it

Persone legate a Sorgà[modifica | modifica sorgente]

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Sorgà ha sul suo territorio varie frazioni:

  • Pontepossero
  • Bonferraro
  • Pampuro
  • Torre Masino

Economia[modifica | modifica sorgente]

Fa parte dell'area di produzione del Riso Vialone Nano Veronese che viene coltivato su terreni della pianura veronese irrigati con acqua di risorgiva.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
novembre 1988 maggio 1990 Giovanni Battista Bazzani Democrazia Cristiana Sindaco [5]
maggio 1990 maggio 1993 Giovanni Battista Bazzani Democrazia Cristiana Sindaco Giunta decaduta[6]
maggio 1993 aprile 1995 Giovanni Venturelli Democrazia Cristiana Sindaco [7]
aprile 1995 giugno 1999 Giovanni Venturelli Centro Sindaco [8]
giugno 1999 ottobre 2003 Giovanni Venturelli Lista Civica Sindaco Sospensione del consiglio[9]
ottobre 2003 giugno 2004 Piergiuseppe Canero Commissario Prefettizio [10][11]
giugno 2004 giugno 2009 Giovanni Battista Bazzani Lista civica Sindaco [12]
giugno 2009 in carica Giovanni Battista Bazzani Lista civica Sindaco [13]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Sorgà - Statuto.
  2. ^ Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  3. ^ Provincia In - Storia e curiosità dei 97 Comuni de la Provincia Veronese, La Rena Domila, l'informassion veronese. URL consultato il 26 novembre 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ amministratori.interno.it - 1988. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  6. ^ amministratori.interno.it - 1990. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  7. ^ amministratori.interno.it - 1993. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  8. ^ amministratori.interno.it - 1995. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  9. ^ amministratori.interno.it - 1999. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  10. ^ amministratori.interno.it - 2003 prefettizio. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  11. ^ amministratori.interno.it - 2003 straordinario. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  12. ^ amministratori.interno.it - 2004. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  13. ^ amministratori.interno.it - 2009. URL consultato il 22 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]