Zimella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zimella
comune
Zimella – Stemma Zimella – Bandiera
Vecchio mulino
Vecchio mulino
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Verona-Stemma.png Verona
Amministrazione
Sindaco Alessia Segantini (Lega Nord) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 45°20′00″N 11°23′00″E / 45.333333°N 11.383333°E45.333333; 11.383333 (Zimella)Coordinate: 45°20′00″N 11°23′00″E / 45.333333°N 11.383333°E45.333333; 11.383333 (Zimella)
Altitudine 29 m s.l.m.
Superficie 20,1 km²
Abitanti 4 941[2] (01-01-2011)
Densità 245,82 ab./km²
Frazioni Bonaldo, Santo Stefano (sede comunale), Volpino, Zimella[1]
Comuni confinanti Arcole, Cologna Veneta, Lonigo (VI), Veronella
Altre informazioni
Cod. postale 37040
Prefisso 0442
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 023098
Cod. catastale M178
Targa VR
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti zimellesi
Giorno festivo 8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Zimella
Posizione del comune di Zimella all'interno della provincia di Verona
Posizione del comune di Zimella all'interno della provincia di Verona
Sito istituzionale

Zimella (Zimèla in veneto[3]) è un comune sparso italiano di 4.941 abitanti della provincia di Verona, in Veneto.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Zimella dista circa 39 chilometri da Verona, nella parte orientale della provincia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I reperti archeologici più antichi rinvenuti nel territorio comunale sono le steli funerarie riscoperte grazie a degli scavi intorno alla chiesa di Zimella. Questi cippi funerari sono posteriori alla romanizzazione, susseguente alla battaglia di Azio, e le scritte sopra riportate sono riconducibili alla tribù Romilia che fu premiata da Augusto con l'attribuzione di colonie nell'agro atestino, che aveva il suo centro ad Este e comprendeva Monselice.

Il museo archeologico di Verona conserva molti altri reperti del periodo romano (tra cui un'urna di pietra cilindrica con una scena di caccia e l'iscrizione Attici Priami Praiconis) , ritrovati in zona prevalentemente nel 1800, mentre altri reperti minori, riferibili all'epoca romana (come sei anfore) e a quella medievale (pugnali e spade), sono custoditi nel museo civico di Cologna Veneta.

Nel 1982, con la legge regionale 2 aprile 1981 n. 12, la frazione di Bonaldo, prima ricompresa nei territori di Zimella, Arcole e Veronella, è stata interamente aggregata al comune di Zimella.

Bonaldo[modifica | modifica wikitesto]

Dall'articolo 3 della legge del 1981 che ha ricostruito l'unitarietà del territorio di Bonaldo, si ricava che "il territorio di Bonaldo è sempre esistito e fonti storiche attendibili riportano che, nell'alto Medioevo, era aggregato al Comune di Cucca (oggi Veronella) e che, pertanto, già fin d'allora, Bonaldo aveva una caratteristica ed una fisionomia proprie. Naturalmente, durante il corso della storia, il predetto territorio fu sottoposto a varie vicissitudini e subì non lievi modificazioni e così, attualmente si presenta diviso in tre parti, ognuna delle quali dipendente da uno dei seguenti tre Comuni: Arcole - Veronella - Zimella."[non si capisce se adesso Bonaldo sia diviso tra 3 comuni, se nel 1981 sia stato unito sotto Zimella o cosa]

Volpino[modifica | modifica wikitesto]

Frazione appartenente ai comuni di Zimella e Arcole.

Santo Stefano[modifica | modifica wikitesto]

Se Stefano de Zimela in dialetto veronese. Dall'articolo 3 della legge che ha ricostruito l'unitarietà del territorio si ricava che il territorio di Santo Stefano è sempre esistito. Santo Stefano è tuttora sede del comune di Zimella.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[senza fonte] al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 638 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Necropoli romana in località Moranda - III secolo
  • Fondazioni di edifici romani con pavimenti in mosaico in prossimità di via Caldamura a Zimella - III secolo
  • Tomba romana con epigrafe presso la chiesa parrocchiale di S. Stefano di Zimella - III secolo
  • Grotta di Lourdes progettata dal Beato Fra Claudio Granzotto nei pressi della chiesa parrocchiale di Zimella

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sagra di Santo Stefano

In agosto

  • Festività comunale

L'8 settembre si celebra la festività civile del comune, avendo questo lasciato alle singole frazioni la libertà di festeggiare i singoli santi patroni.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è costituita prevalentemente da agricoltura e allevamento. A tal proposito, nel territorio si produce il vino Arcole DOC. Sono presenti tuttavia anche alcuni insediamenti industriali. Nell'ambito di essi, meritano di essere ricordate le storiche ditte:

  • Bertolaso (tappatrici, riempitrici)
  • Ex Rankover, ora proprietà del gruppo Kerakoll (chimica per l'edilizia)
  • Stone Italiana (lavorazione marmi ricomposti)

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Zimella è attraversata da nord a sud dalla strada provinciale 500 (già Strada statale 500 di Lonigo).

Dal 1882 al 1937 la stessa ospitava i binari della tranvia San Bonifacio-Lonigo-Cologna Veneta, esercita con convogli a vapore e successivamente con automotrici ad accumulatori.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
giugno 1985 giugno 1990 Mario Baù Democrazia Cristiana Sindaco [5]
giugno 1990 aprile 1995 Luigino Lunardi Democrazia Cristiana Sindaco [6]
aprile 1995 giugno 1999 Roberto Benin Lega Nord Sindaco [7]
giugno 1999 giugno 2004 Giancarlo Lunardi Lista Civica Sindaco [8]
giugno 2004 giugno 2009 Giancarlo Lunardi Lista Civica Sindaco [9]
giugno 2009 in carica Alessia Segantini Lega Nord - Liste Civiche Sindaco [10]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Zimella - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  3. ^ Provincia In - Storia e curiosità dei 97 Comuni de la Provincia Veronese, La Rena Domila, l'informassion veronese. URL consultato il 26 novembre 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ amministratori.interno.it - 1985. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  6. ^ amministratori.interno.it - 1990. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  7. ^ amministratori.interno.it - 1995. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  8. ^ amministratori.interno.it - 1999. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  9. ^ amministratori.interno.it - 2004. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  10. ^ amministratori.interno.it - 2009. URL consultato il 25 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]