Castagnaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castagnaro
comune
Castagnaro – Stemma Castagnaro – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Verona-Stemma.png Verona
Amministrazione
Sindaco Andrea Trivellato (Lega Nord) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 45°07′00″N 11°25′00″E / 45.116667°N 11.416667°E45.116667; 11.416667 (Castagnaro)Coordinate: 45°07′00″N 11°25′00″E / 45.116667°N 11.416667°E45.116667; 11.416667 (Castagnaro)
Altitudine 14 m s.l.m.
Superficie 34,8 km²
Abitanti 3 812[1] (01-02-2014)
Densità 109,54 ab./km²
Frazioni Menà, Vallestrema
Comuni confinanti Badia Polesine (RO), Giacciano con Baruchella (RO), Terrazzo, Villa Bartolomea
Altre informazioni
Cod. postale 37043, 37040
Prefisso 0442
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 023020
Cod. catastale C041
Targa VR
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti castagnaresi
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castagnaro
Posizione del comune di Castagnaro all'interno della provincia di Verona
Posizione del comune di Castagnaro all'interno della provincia di Verona
Sito istituzionale

Castagnaro (Castagnàr[2] o Castagnàro[3] in veneto) è un comune italiano di 3.812 abitanti della provincia di Verona, in Veneto.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Castagnaro dista 52 chilometri da Verona. Rispetto al capoluogo è in posizione all'estremo sud della provincia. È sul confine con la provincia di Rovigo. Il nome del paese deriva dalla presenza di molti castagni, piante oggi scomparse dalla vista, tranne qualcuna di recente ripiantata per ricordo nel giardino delle scuole.

Ha una piccola frazione verso Ovest, chiamata Menà.

Vi è anche una stazione ferroviaria sulla linea secondaria Verona - Rovigo, ove fermano tutti i treni passeggeri in transito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È nota la battaglia di Castagnaro (1387), in cui Giovanni Ordelaffi e Ostasio II da Polenta, che combattevano per Verona, furono sconfitti da Giovanni Acuto e Francesco Novello Carraresi, che combattevano per Padova.

Variazioni del nome[modifica | modifica wikitesto]

Castanhari Castagnare Castanharo Castagnari Castanhare

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Castagnaro,

conclusa il 4 marzo 1844 e costruita al di sopra di un manufatto dell'XI secolo

Chiesetta di santa Anna a Menà

Opera dei monaci benedettini di Ferrara, risale al 1500

I Sette Capitei

Sono sette capitelli votivi, costruiti in sette locazioni diverse del paese tra questi ricordiamo quelli dedicati a San Biagio, Santa Liberata, Maria Ausiliatrice, San Nicola, Sant'Antonio.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Corti rurali
Villa Grechi
Il Casin
Ponte della rosta
Villa Bianchini

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Castagnaro[modifica | modifica wikitesto]

Valerio Pilon, pittore e scultore

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Economia principalmente agricola

Trasporti ed infrastrutture[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è attraversato dalla linea ferroviaria Verona-Rovigo ed è servito dalla Stazione di Castagnaro.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
maggio 1985 maggio 1990 Renato Gatto Democrazia Cristiana Sindaco [5]
maggio 1990 novembre 1993 Giovanni Galetto Lista Civica Sindaco Dimissioni[6]
novembre 1993 febbraio 1995 Virgilio Bernardinello T.PDS Sindaco Sospensione del consiglio[7]
febbraio 1995 aprile 1995 Piergiuseppe Canero Commissario Prefettizio [8][9]
aprile 1995 giugno 1999 Michele Sordo Lista Civica Sindaco [10]
giugno 1999 giugno 2004 Michele Sordo Lista Civica Sindaco [11]
giugno 2004 giugno 2009 Luca Sordo Lista Civica Sindaco [12]
giugno 2009 gennaio 2011 Luca Sordo Lista Civica Sindaco [13]
gennaio 2011 maggio 2011 Piergiuseppe Canero Commissario prefettizio [14][15]
maggio 2011 in carica Andrea Trivellato Lega Nord - Liste Civiche Sindaco [16]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Germania Fischbachau[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 gennaio 2014.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 160.
  3. ^ Provincia In - Storia e curiosità dei 97 Comuni de la Provincia Veronese, La Rena Domila, l'informassion veronese. URL consultato il 26 novembre 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ amministratori.interno.it - 1985. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  6. ^ amministratori.interno.it - 1990. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  7. ^ amministratori.interno.it - 1993. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  8. ^ amministratori.interno.it - 1995 prefettizio. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  9. ^ amministratori.interno.it - 1995 straordinario. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  10. ^ amministratori.interno.it - 1995. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  11. ^ amministratori.interno.it - 1999. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  12. ^ amministratori.interno.it - 2004. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  13. ^ amministratori.interno.it - 2009. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  14. ^ amministratori.interno.it - 2011 prefettizio. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  15. ^ amministratori.interno.it - 2011 straordinario. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  16. ^ amministratori.interno.it - 2011. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  17. ^ Associazione Gemellaggi Veronesi > Castagnaro. URL consultato il 9 ottobre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]