Nemanja Nikolić (1987)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nemanja Nikolić
Nemanja Nikolić.JPG
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (dal 2003)
Serbia Serbia (dal 2006)
Ungheria Ungheria (dal 2013)
Altezza 180 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Chicago Fire
Carriera
Giovanili
1996-2006 Senta
Squadre di club1
2006-2007 Barcsi 19 (3)
2007-2008 Kaposvölgye 14 (11)
2008-2010 Kaposvár 48 (30)
2010-2015 Videoton 149 (87)
2015-2017 Legia Varsavia 56 (40)
2017- Chicago Fire 33 (24)
Nazionale
2013- Ungheria Ungheria 23 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º dicembre 2017

Nemanja Nikolić, talvolta riportato anche in ungherese come Nemanja Nikolics (in serbo Немања Николић?; Senta, 31 dicembre 1987), è un calciatore serbo naturalizzato ungherese, attaccante del Chicago Fire e della Nazionale ungherese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Punta centrale di grande spessore dal grande feeling con il gol, forte fisicamente e abile nei tiri dalla distanza spesso gli vengono affidate le chiavi del reparto offensivo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e l'arrivo al Kaposvár[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nel Senta squadra della sua città, nel 2006 debutta nel calcio professionistico firmando per il Barcsi club ungherese militante in NBII restandovi per una stagione dove riesce a mettere a segno 3 reti in 19 incontri. La stagione successiva si sposta al Kaposvölgye militante sempre nella seconda serie del calcio magiaro dove in sei mesi riesce a mettere a segno tra campionato e coppa 17 gol in appena 18 partite, le ottime prestazioni convincono il Kaposvár a metterlo sotto contratto dove il primo marzo al debutto in NBI con il suo nuovo club segna il gol che consegna alla sua squadra la vittoria per 1-0 contro il Fehérvár, alla fine della prima stagione terminata con un sorprendente sesto posto chiusa con 4 reti in 12 presenze diventa titolare inamovibile. Con il club di Kaposvár vi rimane per un'altra stagione e mezzo dove riesce a diventare un giocatore simbolo del club riuscendo a collezionare 49 gettoni andando a segno ben 30 volte.

Gli anni al Videoton[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio del 2010 sotto il forte pressing del mister György Mezey viene acquistato dal Videoton ambizioso club della massima serie ungherese, venendo presentato alla stampa e ai tifosi già il giorno dopo debutta ufficialmente con la sua nuova squadra il 27 febbraio nella vittoria interna arrivata per 2-0 contro il Kecskemét segna il suo primo gol già alla giornata successiva dove consegna la vittoria alla sua squadra proprio per 1-0 contro il Diósgyőr chiudendo la sua prima stagione con 8 reti in 15 presenze terminata al secondo posto in classifica ad un solo punto dal Debrecen riuscendo comunque a vincere il titolo di Capocannoniere della NBI con 18 reti. La stagione successiva vede la propria squadra rafforzarsi ulteriormente andando a vincere per la prima volta il Campionato ungherese a sei lunghezze dal Paks dando il proprio contributo con 8 gol in 24 incontri, la stagione successiva con l'arrivo in panchina di Paulo Sousa diventerà un uomo squadra e un titolare fisso nello scacchiere del portoghese andando a segnare 19 reti in 30 partite disputate arrivando secondo in campionato riuscendo a vincere la Supercoppa d'Ungheria e la Coppa di Lega. La stagione 2012-13 inizia nel migliore dei modi dove vede la propria squadra vincere per il secondo anno di fila la Supercoppa d'Ungheria, ma in campionato dopo un avvio incerto che vedrà alla diciassettesima giornata le dimissioni di Sousa con il conseguente affidamento della squadra al suo vice José Manuel Gomes dove dopo una lenta risalita riuscirà a concludere la stagione al secondo posto, Segnando in 27 incontri 13 reti. La stagione successiva terminerà al quarto posto riuscendo a diventare per la seconda volta Capocannoniere della NBI con 18 reti. Nella stagione 2014-15 arriva per la seconda volta il titolo di Campione d'Ungheria distaccando di sette lunghezze il Ferencváros riuscendo per la terza volta e seconda di fila a laurearsi Capocannoniere della NBI con 21 reti. Al termine della stagione lascia il club di Székesfehérvár dopo cinque anni e mezzo nei quali ha vinto 2 Campionati Ungheresi, 2 Supercoppe d'Ungheria ed una Coppa di Lega divenendo il principale marcatore della storia del club e bandiera della società rossoblù con un totale di 218 incontri disputati e ben 123 reti.

Legia Varsavia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato l'Ungheria per alcune settimane sono circolate delle voci anche insistenti che lo vedevano al Liverpool agli ordini di mister Brendan Rodgers, ma alla fine ha firmato un contratto triennale con i polacchi del Legia Varsavia. Il 12 luglio 2016 segna un gol nel secondo turno preliminare della UEFA Champions League. In campionato fa il suo esordio alla prima giornata segnando una doppietta che porta alla vittoria per 4-1 contro il Slask Wroclaw ed ai suoi primi gol con la maglia del club polacco. Nel corso della stagione mette a segno altre cinque doppiette ed una tripletta contro il Cracovia Kraków, che gli permettono di aggiudicarsi il titolo di capocannoniere del campionato, della coppa nazionale (competizioni entrambe vinte dalla sua squadra) e molti premi individuali polacchi, chiudendo il primo anno con la maglia del Legia con un bilancio di trentasei reti in 55 presenze. La stagione successiva lo vede grazie al grande rendimento mostrato di segnare ben cinque reti in 6 presenze nelle qualificazioni alla Champions League facendo entrare la propria squadra nei gironi, anche in campionato il rendimento è molto alto infatti riesce a segnare dodici reti in 19 presenze, prima di lasciare il club di Varsavia a seguito di un'importante offerta dagli Stati Uniti dopo aver vinto un campionato ed una coppa nazionale con uno share di 54 reti in 86 incontri disputati.

Chicago Fire[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 dicembre 2016 viene acquistato a titolo definitivo dal Chicago Fire, club militante in MLS firmando un contratto fino al 2019.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Naturalizzato ungherese, esordisce con la Nazionale magiara l'11 ottobre 2013 in Paesi Bassi-Ungheria (8-1).[2]

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 luglio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Ungheria Barcsi NBII 19 3 MK 0 0 - - - - - - 19 3
2007-gen. 2008 Ungheria Kaposvölgye NBII 14 11 MK+MLK 4+- 6+- - - - - - - 18 17
gen.-giu. 2008 Ungheria Kaposvár NBI 12 4 MK+MLK 5+4 2+2 - - - - - - 21 8
2008-2009 NBI 22 16 MK+MLK 3+5 1+7 - - - - - - 30 24
2009-gen. 2010 NBI 15 10 MK+MLK 3+4 1+2 - - - - - - 18 11
Totale Kaposvár 49 30 20 13 - - - - 69 43
gen.-giu. 2010 Ungheria Videoton NBI 15 8 MK+MLK 1+3 1+1 - - - - - - 19 10
2010-2011 NBI 24 8 MK+MLK 7+2 5+0 UEL 2[4] 0 MS 1 0 36 13
2011-2012 NBI 30 19 MK+MLK 6+10 4+7 UCL 1[5] 0 MS 1 0 48 30
2012-2013 NBI 27 13 MK+MLK 5+7 5+5 UEL 12 4 MS 1 0 52 27
2013-2014 NBI 28 18 MK+MLK 1+3 0+1 UEL 2[6] 0 - - - 34 19
2014-2015 NBI 25 21 MK+MLK 4+9 3+9 - - - - - - 29 24
Totale Videoton 149 87 49 32 17 4 3 0 218 123
2015-2016 Polonia Legia Varsavia EK 37 28 CP 7 6 UEL 10 1 SP 1 0 55 36
ago.-dic. 2016 EK 19 12 CP 1 1 UCL 11[7] 6 SP 0 0 31 19
Totale Legia Varsavia 56 40 8 7 21 7 1 0 86 54
2017 Stati Uniti Chicago Fire MLS 33 24 USOC 1 0 - - - - - - 34 24
Totale carriera 306 186 82 58 38 12 4 0 430 256

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Videoton: 2010-2011, 2014-2015
Videoton: 2011-2012
Videoton: 2011, 2012
Legia Varsavia: 2015-2016
Legia Varsavia: 2015-2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009-2010 (18 gol), 2013-2014 (18 gol), 2014-2015 (21 gol)
2011-2012 (7 gol)
2015-2016 (28 gol)
2015-2016 (6 gol)
2015-2016
2015-2016
2015-2016
2017 (24 gol)
2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UFFICIALE: Legia Varsavia, Nikolic saluta e va al Chicago Fire tuttomercatoweb.com
  2. ^ (EN) Olanda-Ungheria 8-1 Eu-football.info
  3. ^ (HU) Bernd Storck kijelölte a 23 fős Eb-keretet, mlsz.hu, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  4. ^ Nei turni preliminari.
  5. ^ Nei turni preliminari.
  6. ^ Nei turni preliminari.
  7. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]