Gábor Király

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gábor Király
Gabor Kiraly 1860 2009.JPG
Király in allenamento con i tipici pantaloni che indossava anche in partita[1]
Nome Gábor Ferenc Király
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Haladas Haladás
Carriera
Squadre di club1
1993-1997 Haladas Haladás 96 (-86)
1997-2004 Hertha Berlino Hertha Berlino 198 (-208)
2004-2007 Crystal Palace Crystal Palace 111 (-103)
2006 West Ham West Ham 0 (0)
2006-2007 Aston Villa 5 (-9)
2007-2008 Burnley Burnley 27 (-32)
2009 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen 0 (-0)
2009-2014 Monaco 1860 Monaco 1860 168 (-124)
2014-2015 Fulham Fulham 3 (-8)
2015- Haladas Haladás 0 (-0)
Nazionale
1996-1997
1998-
Ungheria Ungheria U-21
Ungheria Ungheria
10 (0)
95 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2015

Gábor Király (Szombathely, 1º aprile 1976) è un calciatore ungherese, portiere del Fulham. Dal 1º luglio 2015 è un giocatore dell'Haladás.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Appena ventunenne, nel 1997, viene ingaggiato dall'Hertha Berlino, squadra di cui difenderà la porta per otto anni, fino a diventare un idolo della tifoseria berlinese. Durante questo periodo ha anche disputato la Champions League 1999-2000, competizione in cui il suo Hertha ha superato la prima fase a gironi ai danni di Galatasaray e Milan.

Nel 2004 si trasferisce al Crystal Palace in Inghilterra dove rimane per due stagioni. Nel 2006 inizia la stagione nelle file del West Ham, per poi passare all'Aston Villa di Birmingham nel gennaio del 2007. L'anno seguente difende la porta del Burnley FC.

Nel giugno 2009, dopo un prestito come portiere di riserva al Bayer Leverkusen durante il quale non ha collezionato presenze, risolve il suo contratto con il Burnley per accasarsi, a parametro zero, al Monaco 1860. Con i bavaresi firma inizialmente un triennale, ma rimarrà fino al 2014 collezionando 168 presenze in 2. Bundesliga. Nell'agosto 2014 è stato sospeso dalla prima squadra dopo aver preso per i capelli il compagno Gary Kagelmacher nel corso di una partita.[2]

Poche settimane più tardi, il 28 agosto, è stato annunciato il suo trasferimento al Fulham, con cui giocherà 3 partite. A fine stagione torna in Ungheria, firmando con il suo primo club, l'Haladás.

È curiosa la sua divisa da gioco che è solito indossare: essa è composta, oltre che dalla classica maglietta del portiere, da un particolare pantalone grigio molto largo che scende fino alle caviglie.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal suo debutto in Nazionale maggiore, avvenuto nel 1998 contro l'Austria, ha collezionato più di 90 presenze. È stato titolare indiscusso della nazionale ungherese fino all'arrivo di Péter Várhidi, che gli ha preferito Márton Fülöp del Sunderland FC.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Hertha Berlino: 2001, 2002

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1998, 1999, 2000, 2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dopo Gábor Király, nogometni.it, 15-12-2014.
  2. ^ (DE) 1860 bestraft Zopf-Zupfer Kiraly, bild.de, 11-08-2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]