Balázs Dzsudzsák

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Balázs Dzsudzsák
Balazs Dzsudzsak 2012.jpg
Dzsudzsák nel 2012
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 179 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Al-Wahda
Carriera
Giovanili
1995-2004 Debrecen
Squadre di club1
2004-2007Debrecen48 (14)
2007-2011PSV157 (54)
2011-2012Anži8 (0)
2012-2015Dinamo Mosca89 (13)
2015-2016Bursaspor23 (3)
2016- Al-Wahda43 (13)
Nazionale
2003 Ungheria Ungheria U-17 6 (1)
2003 Ungheria Ungheria U-19 6 (5)
2007- Ungheria Ungheria 91 (21)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 aprile 2018

Balázs Dzsudzsák (pronuncia ungherese bɒlaːʒ ʤuʤaːk; Debrecen, 23 dicembre 1986) è un calciatore ungherese, centrocampista dell'Al-Wahda e della Nazionale ungherese, della quale è capitano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore che può essere schierato come centrocampista esterno in un 4-4-2 o come ala in un 4-3-3,[1] è veloce,[1] imprevedibile e bravo sotto porta, soprattutto col sinistro.[1] Dotato di un'ottima tecnica individuale, che culmina nel dribbling,[1] spesso imprevedibile,[2] riesce frequentemente a superare il proprio diretto avversario, per poi convergere in porta con accurati tiri in diagonale o andare al cross.[1] Aiuta la squadra tornando anche in difesa, nonostante sia un giocatore prettamente offensivo.[1][3]

Bravo anche dal punto di vista tattico,[1] ottimo contropiedista,[1] sa tirare le punizioni.[1]

Nel 2010 è considerato uno degli esterni europei più forti in circolazione, grazie al rendimento costante dimostrato nel triennio al PSV, durante il quale si notano le sue doti:[1] segna 54 volte e fornisce 50 assist in 157 presenze con gli olandesi.

Dopo le stagioni al PSV molte testate giornalistiche locali lo definiscono uno dei migliori giocatori della storia Ungherese, se non proprio al secondo posto dopo Ferenk Puskas.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Debrecen[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Debrecen fin dall'età di nove anni, ha esordito in prima squadra a diciassette anni, nel 2004. collezionando nella sua prima stagione due presenze, Nella sua seconda stagione ha giocato dieci partite e ha segnato due gol. Nelle seguenti due stagioni è diventato un membro permanente della squadra, giocando 36 partite e segnando 12 gol. Vincendo 3 volte il Campionato Ungherese (2005, 2006, e 2007), e 3 volte la Supercoppa ungherese rispettivamente nel 2005, 2006, e il 2007. Restando nel club ungherese fino al 2007, dove colleziona complessivamente 48 presenze e 14 reti.

PSV Eindhoven[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente viene notato dall'osservatore Piet de Visser, che lo porta al PSV Eindhoven qualificandolo come "incredibile talento" e facendogli firmare un contratto quinquennale.[1] Nei Paesi Bassi conquista in breve tempo la maglia da titolare, venendo impiegato sulla fascia sinistra, come ala nel 4-3-3 o come esterno nel 4-4-2; in alcune occasioni viene anche spostato sulla destra dal tecnico Fred Rutten. Il 19 agosto 2009 gioca una delle sue migliori partite in carriera in casa contro i rivali dell'Ajax realizzando due gol su punizione, entrambi da notevole distanza ed un assist. Con gli olandesi firma molti gol importanti e pesanti, che portano, nel 2009, la squadra a vincere il campionato, in cui Dzsudzsak firma ben 14 gol.

Anzhi Makhachkala[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 giugno 2011 viene acquistato per 14 milioni di euro dai russi dell'Anzhi Makhachkala dell'ambizioso presidente Suleyman Kerimov,[4] firmando un contratto di quattro anni. Dichiara alla firma: "Sono molto felice di far parte di un progetto ambizioso a Anzhi. È un grande passo avanti nella mia carriera. Aspetto con entusiasmo l'ora di scendere sul campo con i miei nuovi compagni di squadra Roberto Carlos, Samuel Eto'o, Mbark Boussoufa, Diego Tardelli e gli altri, Ho sentito parlare molto della fantastica atmosfera nel calcio qui a Makhachkala." Ha fatto il suo debutto il 6 agosto contro Tom Tomsk in una vittoria per 2-0. Dzsudzsák ha fatto 8 apparizioni prima di subire un infortunio il 27 agosto contro il Rostov, quando si è rotto una clavicola dopo una collisione con un avversario, che lo ha fermato per il resto della stagione.

Dinamo Mosca[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2012, Dzsudzsák si trasferisce alla Dinamo Mosca; per lui il club della capitale paga all'Anzi 19 milioni di euro,[5] facendo così diventare Dzsudzsák il calciatore ungherese più costoso di sempre. Debutta il 9 marzo 2012 contro il CSKA Mosca subentrando al 75º minuto. Il 19 agosto 2012 segna il suo primo gol in campionato contro il Terek Groznyj. Nelle successive stagioni viene più volte nominato migliore in campo, segnando nel derby di Mosca, riuscendo a portare la squadra in Europa in 2 stagioni, consacrandosi a livello europeo e rifiutando varie offerte dal Liverpool e dall'Inter. Chiude il bilancio col club moscovita con un totale di 101 presenze e 11 reti.

Bursaspor[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 2015 firma per il Bursaspor club della massima serie turca per una cifra non resa nota. Il 12 settembre, segna la sua prima doppietta con il nuovo club contro il Gençlerbirliği SK.

Al-Wahda[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2016 decide di trasferirsi negli Emirati Arabi con la maglia dell'Al-Wahda firmando un biennale fino al 2018.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito con la Nazionale ungherese, il 2 giugno 2007 all'età di 20 anni contro la Grecia subentrando al minuto 79°.

Indossa per la prima volta la fascia da capitano nel 2012 contro l'Irlanda.

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[6] Il 22 giugno 2016 realizza una doppietta nella partita pareggiata 3-3 contro il Portogallo, che permette all'Ungheria di qualificarsi agli ottavi come prima nel girone F. Gioca un ottimo Europeo arrivando agli ottavi con i magiari pur perdendo pesantemente contro il Belgio(0-4).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 aprile 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Ungheria Debrecen NBI 2 0 MK - - - - - - - - 2 0
2005-2006 NBI 10 2 MK 3 2 CU 1 0 SU 0 0 14 4
2006-2007 NBI 23 7 MK 3 0 UCL 2 0 SU 2 1 30 8
2007-gen. 2008 NBI 13 5 MK+MLK 1 0 UCL 2 0 SU 2 2 18 7
Totale Debrecen 48 14 7 2 5 0 4 3 64 19
gen.-giu. 2008 Paesi Bassi PSV Eindhoven ED 17 3 CO 0 0 CU 5 0 - - - 22 3
2008-2009 ED 32 11 CO 1 0 UCL 5 0 SO 1 0 39 11
2009-2010 ED 32 14 CO 2 1 UEL 12 2 - - - 46 17
2010-2011 ED 33 16 CO 3 1 UEL 13 7 - - - 49 24
Totale PSV Eindhoven 114 44 6 2 35 9 1 0 156 55
lug. 2011-gen. 2012 Russia Anži PL 8 0 CR 0 0 - - - - - - 8 0
gen.-giu. 2012 Russia Dinamo Mosca PL 9 0 CR 3 0 - - - - - - 12 0
2012-2013 PL 27 5 CR 1 0 UEL 4 0 - - - 32 5
2013-2014 PL 23 1 CR 1 0 - - - - - - 24 1
2014-2015 PL 29 7 CR 1 0 UEL 13 0 - - - 43 7
lug.-ago. 2015 PL 1 0 KR - - - - - - - - 1 0
Totale Dinamo Mosca 89 13 6 0 17 0 112 13
ago. 2015-2016 Turchia Bursaspor SL 23 3 CT 2 1 - - - - - - 25 4
2016-2017 Emirati Arabi Uniti Al-Wahda PL 23 7 AGC 1 0 ACL 7[7] 2 - - - 31 9
2017-2018 Emirati Arabi Uniti Al-Wahda PL 20 6 AGC 7 1 ACL 5 0 SE 1 1 33 8
Totale Al-Wahda 43 13 8 1 12 2 1 1 64 17
Totale carriera 325 87 29 6 69 11 6 4 429 108

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Debrecen: 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007
PSV Eindhoven: 2007-2008
PSV Eindhoven: 2008
Al-Wahda: 2016-2017
Al-Wahda: 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2010, 2014
2010
  • Megyei Príma: 1
2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Stefano Chioffi, Dzsudzsak, velocità e gol al servizio del Psv Eindhoven, in Il Corriere dello Sport, 19 giugno 2010. URL consultato il 24 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2016).
  2. ^ Fabio Monti, I rischi della cinquina italiana Inter col vice Bayern e poi «derby», in Il Corriere della Sera, 28 febbraio 2015. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  3. ^ Luca Taidelli, Inter, in difesa c’è l’idea Skrtel. Incontro con Handanovic per il rinnovo, in La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2015. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  4. ^ UFFICIALE: Anzhi, ingaggiato Dzsudzsak
  5. ^ Dzsudzsák joins Dynamo Moscow Archiviato il 15 gennaio 2012 in Internet Archive.
  6. ^ (HU) Bernd Storck kijelölte a 23 fős Eb-keretet, mlsz.hu, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  7. ^ 1 presenza nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]