Marco Rossi (calciatore 1964)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Rossi
Marco Rossi calciatore 1964.jpg
Marco Rossi con la maglia del Brescia (1988)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Ungheria Ungheria
Termine carriera 2000 - giocatore
Carriera
Giovanili
1982-1983Torino
Squadre di club1
1983-1984Torino2 (0)
1984-1986Campania61 (7)
1986-1987Campania Puteolana26 (3)
1987-1988Catanzaro38 (3)
1988-1993Brescia164 (10)
1993-1995Sampdoria25 (1)
1995-1996América17 (2)
1996-1997Eintracht Francoforte15 (0)
1997-1998Piacenza24 (0)
1998-1999Ospitaletto23 (1)
1999-2000Salò24 (0)
Carriera da allenatore
2003-2004LumezzaneBerretti
2004-2006Lumezzane
2006Pro Patria
2007Pro Patria
2007-2008Pro Patria
2008-2009Spezia
2009-2010Scafatese
2010-2011Città de la Cava
2012-2014Honvéd
2015-2017Honvéd
2017-2018DAC Dun. Streda
2018-Ungheria Ungheria
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2018

Marco Rossi (Druento, 9 settembre 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, ct dell'Ungheria.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Impiegato a inizio carriera come terzino sinistro[1], nelle ultime stagioni ha giocato da libero[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel vivaio del Torino, esordisce in Serie A nella stagione 1983-1984 in Torino-Ascoli (0-0), il 18 marzo 1984. Passa al Campania dove rimane tre stagioni in Serie C1. Nel 1987 passa al Catanzaro, neopromosso in Serie B: i calabresi, da matricola, mancano di un punto la promozione in Serie A, e Rossi è titolare in difesa[3].

Nel 1988 passa al Brescia, dove disputa 5 campionati consecutivi conquistando la promozione in Serie A nel 1992. Nel 1993, dopo la retrocessione delle Rondinelle, passa alla Sampdoria per 2,5 miliardi di lire[1], e vi resta per 2 stagioni di massima serie. Alla scadenza del contratto, a 31 anni, si trasferisce all'estero, prima in Messico all'América[4], poi in Germania all'Eintracht Francoforte[5].

Nel 1997 torna in Italia per concludere la carriera professionista al Piacenza[5], con cui conquista la salvezza in Serie A[2] in una stagione condizionata da ripetuti infortuni[6]. Gioca 3 stagioni nei dilettanti , una con Ospitaletto (retrocessione in Eccellenza a causa dell'ultimo posto) e 2 Salò (in Eccellenza Lombarda).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Marco Rossi nel 2013.

Allena la Berretti del Lumezzane. Successivamente promosso alla guida della prima squadra in Serie C1, rimane dall'estate 2004 a marzo 2006 quando è esonerato a causa del penultimo posto in classifica[7][8]. Nel 2006 è assunto dalla Pro Patria[8] ed è esonerato e poi richiamato[9]. Nella stagione 2008-2009 è alla guida dello Spezia, in Serie D, ottenendo il 2º posto e i conseguenti playoff. La squadra è eliminata nei play-off nazionali. Da gennaio 2009 allena la Scafatese[10], in Lega Pro Seconda Divisione gir. C; a fine aprile è esonerato, per poi essere reintegrato dopo alcune ore alla guida dei campani[11][12], con cui ottiene la salvezza. In agosto 2010 assume la guida della Cavese[13], venendo esonerato il 14 febbraio successivo con la squadra ultima in classifica, a causa dei 7 punti di penalizzazione inflitti dalla federazione[14].

Segue un periodo di inattività in cui medita di lasciare il calcio per lavorare nello studio di commercialista del fratello[15]. Il 1º giugno 2012 arriva la chiamata dell'Honvéd (Ungheria)[16], club militante in Nemzeti Bajnokság I che disputa l'Europa League 2012-2013. Con gli ungheresi ottiene il 3º posto nel campionato 2012-2013 e l'accesso ai preliminari d'Europa League, in cui è eliminato al 2º turno; a fine stagione è confermato[17][18]. A fine aprile della stagione successiva si dimette con la squadra ottava in classifica. Il 9 febbraio 2015 torna alla guida del club magiaro, che nel frattempo ha cambiato 4 allenatori ed è in lotta per evitare la retrocessione, raggiungendo la semifinale di Coppa di Lega e la salvezza.[19] Il 20 aprile 2016 festeggia le 100 panchine con la Honvéd conquistando la vittoria (2-1) sul campo del Diósgyőr. Termina la stagione 2015-2016 al 7º posto con salvezza, arrivando invece agli ottavi di finale in Coppa Di Ungheria. Nella stagione 2016-2017 arriva in semifinale della Coppa d'Ungheria e dopo aver vinto 1-0 lo scontro diretto all'ultima giornata contro il Videoton termina il campionato al primo posto, facendo tornare al successo la squadra di Kispest dopo 24 anni[20]. È il primo allenatore italiano a vincere un trofeo nel paese magiaro, e viene premiato come allenatore dell'anno del campionato ungherese[senza fonte]. Nel giugno 2017 rassegna le dimissioni per divergenze economiche con la società[21]. Il 26 marzo 2018 viene premiato a Coverciano con la Panchina d'oro speciale premio riservato ai tecnici italiani vincitori di un campionato all'estero.

L'11 giugno 2017 viene ufficializzato il suo ingaggio, per due anni, come allenatore del DAC Dunajská Streda, militante nella Superliga Slovacca. Nella prima stagione porta il club al terzo posto che rappresenta il miglior piazzamento della propria storia e qualificandosi per l'Europa League.

Dopo aver esonerato il precedente ct Georges Leekens, il 20 giugno 2018 la Nazionale di calcio dell'Ungheria lo sceglie come nuovo ct. Così dopo il successo della vittoria del campionato magiaro, diventa il ct della nazionale. Il 24 agosto 2018 comunica la sua prima lista dei convocati da ct degli ungheresi in vista dei primi impegni in Nations League.

Il 12 novembre 2020 accede con l'Ungheria al Campionato europeo, eccezionalmente rinviato al 2021, battendo nella gara di spareggio l'Islanda. I nordici passati in vantaggio all'11° del primo tempo vengono raggiunti a due minuti dalla fine grazie a Nego, e superati da un gol di Szoboszlai nei minuti di recupero.

L’11 dicembre dello stesso anno viene inserito al nono posto nella classifica del Miglior Allenatore delle Nazionali del 2020 stilata dall’IFFHS e viene eletto Miglior Allenatore d’Ungheria tra tutte le discipline sportive.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2018. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2004-2005 Italia Lumezzane C1 36 11 11 14 CI+CIC 3+4 1+1 1+1 1+2 43 13 13 17 30,23 12º
2005-mar.2006 C1 26 5 8 13 CI+CIC 1+2 0+1 0+0 1+1 29 6 8 15 20,69 Eson.
Totale Lumezzane 62 16 19 27 10 3 2 5 72 19 21 32 26,39
giu.-dic.2006 Italia Pro Patria C1 15 3 5 7 CIC 5 2 2 1 20 5 7 8 25,00 Eson.
apr.-mag.2006 4 3 0 1 4 3 0 1 75,00 Sub., 10º
2007-2008 C1 34+2 7+0 17+1 10+1 CIC 6 4 1 1 42 11 19 12 26,19 14º
Totale Pro Patria 55 13 23 19 11 6 3 2 66 19 26 21 28,79
2008-2009 Italia Spezia D 36+4 23+2 9+1 4+1 40 25 10 5 62,50
gen-mag.2010 Italia Scafatese LP-2D 14 5 4 5 CI-LP 14 5 4 5 35,71 Sub., 13º
2010-feb.2011 Italia Cavese LP-1D 23 6 8 9 CI-LP 2 1 0 1 25 7 8 10 28,00 Eson.
2012-2013 Ungheria Honvéd NBI 30 15 7 8 MK+MKL 5+8 3+3 0+2 2+3 UEL 4 2 0 2 47 23 9 15 48,94
2013-apr.2014 NBI 26 9 6 11 MK+MKL 3+6 1+1 1+1 1+4 UEL 4 2 0 2 39 13 8 18 33,33 Dimis.
feb.-apr.2015 NBI 13 3 6 4 MK+MKL 0+6 0+4 0+0 0+2 19 7 6 6 36,84 Sub., 13º
2015-2016 NBI 33 12 7 14 MK 3 1 0 2 36 13 7 16 36,11
2016-2017 NBI 33 20 5 8 MK 5 3 0 2 38 23 5 10 60,53
Totale Honvéd 135 59 31 45 36 16 4 16 8 4 0 4 179 79 35 65 44,13
2017-2018 Slovacchia DAC Streda SL 32 16 10 6 SP 5 4 0 1 37 20 10 7 54,05
Totale carriera 360 140 105 116 64 30 9 25 8 4 0 4 433 174 114 145 40,18

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Naz da a Record
G V N P GF GS DR Vittorie %
Ungheria Ungheria 19 giugno 2018 in corso 4 1 1 2 5 6 −1 25,00

Nazionale nel dettaglio[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 27 marzo 2021.

Stagione Squadra Campionato Piazzamento Andamento Reti
Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte % vittorie GF GS DR
2018 Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2º nel gruppo 2/Lega C 6 3 1 2 50,00 9 6 +3
2019 Qual. Euro 2020 4° nel gruppo E, qualificato dopo i play-off 8 4 0 4 50,00 8 11 -3
Ott.-Nov. 2020 (Play-off) 2 2 0 0 100,00& 5 2 +3
2020 UEFA Nations League 1° nel gruppo 3/Lega B 6 3 2 1 50,00 7 4 +3
Giugno/Luglio 2021 Euro 2020 nel Gruppo F 0 0 0 0 ! 0 0 0
Dal 2018 al 2020 Amichevoli 3 0 0 3 &&0,00 3 6 -3
2021- Qual. Mondiali 2022 nel gruppo I, 2 1 1 0 50,00 6 3 -+3
Totale Ungheria 27 13 4 10 48,15 38 32 +6

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1982-1983

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sampdoria: 1993-1994
Brescia: 1991-1992

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Honved: 2016-2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior allenatore del campionato ungherese: 1
2016-2017
2016-2017[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gullit, Mancini e i nuovi allegri, La Repubblica, 1º agosto 1993, pag.24
  2. ^ a b Rosa 1997-1998 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ Stagione 1987-1988 Catanzaro1929.com
  4. ^ Londra o Messico non solo per soldi, La Repubblica, 23 agosto 1995, pag.41
  5. ^ a b Vieri all'Atletico, la Juve trema, La Repubblica, 26 giugno 1997, pag.48
  6. ^ Meteore in biancorosso: Piovanelli Storiapiacenza1919.it
  7. ^ Lumezzane, incubo senza fine Archiviato il 29 ottobre 2013 in Internet Archive. Ilvaltrompianews.it
  8. ^ a b La Pro Patria cambia rotta: ecco Marco Rossi Archiviato il 29 ottobre 2013 in Internet Archive. Varesenews.com
  9. ^ UFFICIALE: Pro Patria, torna Marco Rossi Tuttomercatoweb.com
  10. ^ UFFICIALE: Scafatese, Rossi rimpiazza Esposito in panchina Tuttomercatoweb.com
  11. ^ Scafatese shock: Rossi esonerato, aggiornamenti in tempo reale Archiviato il 29 ottobre 2013 in Internet Archive. Resport.it
  12. ^ Caos Scafatese, rientrato l'esonero di Rossi Archiviato il 29 ottobre 2013 in Internet Archive. Resport.it
  13. ^ Marco Rossi è il nuovo tecnico della Cavese, in Tuttomercatoweb.com, 6 agosto 2010.
  14. ^ La Cavese licenzia Rossi e s'affida a Melotti, La Città di Salerno, 15 febbraio 2011, pag.32
  15. ^ Chi è Marco Rossi: il Ct dell’Ungheria che ha centrato il sogno Europeo, fanpage.it, 13 novembre 2020
  16. ^ UFFICIALE Rossi: allenerà l'Honved Calciomercato.it
  17. ^ Alla scoperta dell'Honved, la prossima squadra di Testardi Sampnews24
  18. ^ (HU) Marco Rossi a Honvéd-szurkolók szeretetének is köszönhetően hosszabbított, Hatharom.com, 16 maggio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  19. ^ UFFICIALE: Honved, Marco Rossi torna in panchina Tuttomercatoweb.com
  20. ^ Honved campione d’Ungheria: Il miracolo di Marco Rossi Puntosportnews.it
  21. ^ M.Rossi: "Il mio Honvéd come il Leicester, Tuttomercatoweb.com, 6 giugno 2017.
  22. ^ Ad Allegri la Panchina d'oro, premiati i 5 tecnici italiani che hanno vinto all'estero, su figc.it, 26 marzo 2018. URL consultato l'8 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]