Attila Pintér

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Attila Pintér
Pintér Attila edző.jpg
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 186 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1983-1984Balassagyarmati SE? (?)
1984-1989Ferencváros144 (16)
1990Beerschot13 (4)
1990-1991Ferencváros22 (1)
1991BVSC Budapest BVSC Budapest16 (1)
1992DAC Dunajská Streda10 (3)
1992Budafok13 (1)
1992-1994Győri ETO38 (4)
1994-1995Baja14 (6)
1995Vasas3 (0)
1995-1996Diósgyőr7 (5)
Nazionale
1985Ungheria Ungheria U-20? (?)
1986-1991Ungheria Ungheria20 (3)
Carriera da allenatore
1997-1999Sarvar
2001-2002Celldomolk
2002-2003Lombard Pápa
2003Sopron
2003-2004Ferencváros
2004-2005Sopron}
2005-2006Vasas
2009-2011Győri ETO
2012-2013Győri ETO
2013-2014Ungheria Ungheria
2015-2016Mezőkövesd-Zsóry
2016-2018Puskás Akadémia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Attila Pintér (Salgótarján, 7 maggio 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore ungherese, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale, ha svolto anche il ruolo di libero nel corso della sua carriera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il Ferencvaros lo nota e lo preleva della terza divisione nazionale, facendolo giocare titolare in difesa sin dalla sua prima stagione. Con le Aquile verdi vince una coppa nazionale nel 1991. Gioca anche in Belgio e Cecoslovacchia, prima di chiudere la carriera in patria.

Gioca anche in Nazionale: il 15 ottobre 1986 scende in campo per la prima volta, contro i Paesi Bassi, sfida valida per le qualificazioni a Euro 1988 persa 0-1. Il 19 febbraio 1991, in un'amichevole contro l'Argentina, veste per la prima e unica volta la fascia di capitano. Dal 1992 non è più convocato.

Divenuto un allenatore, si fa notare a metà anni duemila, portando il Ferencvaros a vincere il double nel 2004 e il Sopron a vincere la coppa d'Ungheria l'anno dopo. Nel 2013, durante la sua seconda esperienza alla guida del Gyori ETO, sfiora nuovamente il double: vince il campionato, ma deve abdicare in coppa, superato 2-1 dal Debrecen. Nel dicembre successivo si dimette per divenire commissario tecnico della nazionale ungherese, incarico che mantiene fino al settembre 2014. In seguito allena per un paio d'anni la Puskás Akadémia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ferencvaros: 1990-1991

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ferencvaros: 2003-2004
Gyori ETO: 2012-2013
Ferencvaros: 2003-2004
Sopron: 2004-2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]