David Seaman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Seaman
David Seaman.jpg
Seaman nel 2012
Nome David Andrew Seaman
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 193 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Ritirato 2004 - giocatore
Carriera
Giovanili
1981-1982 Leeds Utd
Squadre di club1
1982-1984 Peterborough Utd 91 (-90)
1984-1986 Birmingham City 75 (-102)
1986-1990 QPR 141 (-143)
1990-2003 Arsenal 405 (-397)
2003-2004 Manchester City 19 (-19)
Nazionale
1988-2002 Inghilterra Inghilterra 75 (-81)
Carriera da allenatore
2012-2013 Wembley Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2014

David Andrew Seaman (Rotherham, 19 settembre 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore inglese, di ruolo portiere.

Nel novero dei migliori portieri inglesi di sempre,[1][2] è stato uno dei più forti estremi difensori degli anni 1990.[3][4] Ha alle spalle una lunga militanza nell'Arsenal, con cui conta 450 presenze in Premier League, e nella nazionale inglese, con la quale ha disputato due Europei (1996 e 2000) e due Mondiali (1998 e 2002); con la selezione del suo paese è sceso in campo in 75 occasioni, risultando il secondo portiere per numero di presenze dopo Peter Shilton.

Ha giocato anche con Peterborough Utd, Birmingham City, QPR e Manchester City, con cui ha chiuso, quarantenne, la carriera il 13 gennaio 2004.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Leeds Utd, passò al Peterborough United in Fourth Division nel 1982, rimanendovi 2 stagioni fino al 1984. Titolare al Birmingham City fino al 1986, fu poi per quattro stagioni fra i pali del QPR con cui esordì in nazionale nel 1988.

Seaman in azione all'Arsenal nel 1995, mentre respinge il decisivo rigore del doriano Lombardo nelle semifinali di Coppa delle Coppe.

Passato all'Arsenal dopo aver fatto da secondo a Peter Shilton al campionato del mondo 1990, si affermò poi come uno dei migliori portieri della sua epoca. Vinse il campionato nel 1991, 1998 e 2002, diventando contemporaneamente il titolare in nazionale dopo il ritiro di Shilton. Quattro le sue vittorie in FA Cup, realizzando anche due double campionato-coppa.

Ha inoltre vinto la Coppa delle Coppe nel 1994; nel 1999 ha siglato il record per i Gunners di 17 gol subiti in 38 gare di campionato, mentre nel 2003 è diventato uno dei pochi calciatori al mondo ad aver disputato 1000 gare ufficiali.

Si è ritirato nel gennaio 2004 a causa di un infortunio, quando militava nel Manchester City dall'inizio di quella stagione. Sia in nazionale che nella squadra di club è stato sostituito da David James.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in nazionale fino al 2002, partecipando ai Mondiali di Francia 1998 e Corea del Sud-Giappone 2002, nonché agli Europei di Inghilterra 1996 e Belgio-Paesi Bassi 2000. In totale ha disputato 75 incontri.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 diviene l'allenatore dei portieri del Wembley.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Arsenal: 1990-1991, 1997-1998, 2001-2002
Arsenal: 1991, 1998, 2002
Arsenal: 1992-1993, 1997-1998, 2001-2002, 2002-2003
Arsenal: 1992-1993
Arsenal: 1993-1994

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rossano Donnini, Guerin Sportivo, novembre 2013.
  2. ^ (EN) Karel Stokkermans, IFFHS' Century Elections - Europe - Keeper of the Century, su rsssf.com, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, 30 gennaio 2000. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  3. ^ Alessandro Rialti, Toldo: ho preso al volo la fortuna, in La Stampa, 10 ottobre 1995, p. 31. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  4. ^ (EN) José Luis Pierrend, IFFHS' World's Best Goalkeeper of the Year 1996, su rsssf.com, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, 5 gennaio 2000. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Football Legend Join Wembley FC on FA Cup Quest, Clubwebsite.co.uk, 22 giugno 2012. URL consultato il 24 giugno 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Seaman, su Soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (EN) David Seaman, su National-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
Controllo di autorità VIAF: (EN51011465 · LCCN: (ENn98880008