Gary Neville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gary Neville
Gary Neville crop.jpg
Neville con la maglia del Manchester United nel 2006.
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2 febbraio 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1991-1992 Manchester Utd
Squadre di club1
1992-2011Manchester Utd400 (5)
Nazionale
1992 Inghilterra Inghilterra U-16 1 (0)
1992-1993 Inghilterra Inghilterra U-18 8 (0)
1995-2007 Inghilterra Inghilterra 85 (0)
Carriera da allenatore
2012-2016Inghilterra InghilterraColl.Tecnico
2015-2016Valencia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 marzo 2016

Gary Alexander Neville (Bury, 18 febbraio 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore inglese, di ruolo difensore.

Ha iniziato la sua carriera al Manchester United come difensore centrale, per poi essere utilizzato come terzino destro dall'allenatore dei Red Devils, Sir Alex Ferguson. Ha fatto il suo debutto con la Nazionale inglese nel 1995, restando per oltre dieci anni tra i giocatori titolari della squadra.

Ha un fratello minore di nome Phil, anch'esso ex calciatore professionista e suo collaboratore tecnico al Valencia. I due hanno giocato insieme al Manchester United dal 1991 al 2005.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Gary Neville fa il suo debutto nel Manchester United, suo unico club, nel 1992 contro il Torpedo Mosca in Coppa UEFA. Neville si dimostra subito un grande giocatore, entrando di diritto nella generazione di campioni del Manchester United degli anni novanta, i cosiddetti Fergie's Fledglings, del quale facevano parte anche Paul Scholes, Ryan Giggs, David Beckham, Nicky Butt e suo fratello Phil Neville.

Nel 1994 diviene un titolare fisso della squadra e nel 2004 firma un contratto che lo lega a vita nel club di Manchester. Nel 2005 diventa il nuovo capitano del Manchester United dopo che Roy Keane lasciò la squadra.

Nel gennaio 2006 una sua esultanza creò una brutta controversia tra i tifosi del Manchester United e i tifosi del Liverpool, storica avversaria dei Red Devils. Dopo il goal di Rio Ferdinand, Neville andò a festeggiare sotto il settore dei tifosi del Liverpool presenti all'Old Trafford. Ciò scatenò le veementi critiche di Jamie Carragher che le espresse attraverso i media. La Football Association multò Gary Neville con un'ammenda di 5000£.

Nel marzo 2007 durante un incontro contro il Bolton Wanderers ha subito un gravissimo infortunio alla caviglia che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per oltre un anno: ha infatti compiuto il suo debutto stagionale il 9 aprile 2008 entrando nel secondo tempo nel match di ritorno dei quarti di finale della Champions League che ha visto i Red Devils superare per 1 a 0 la Roma. Il 5 dicembre 2010 annuncia che a fine stagione si ritirerà.

Il 2 febbraio 2011 Gary, annuncia di ritirarsi, dopo aver manifestato l'intenzione di ritirarsi a fine stagione, decide di anticipare il ritiro dopo esser stato ben 19 anni con la maglia del Manchester United, dopo essere stato considerato uno dei terzini più forti della sua generazione.

Ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2011 Neville annuncia il suo ritiro dal calcio giocato[1]. Il 24 maggio 2011 gioca la sua ultima partita con la maglia del Manchester United, organizzando una partita d'addio contro la Juventus, che finirà 1-2 per la squadra italiana con i gol di Wayne Rooney per il Manchester, e di Simone Pepe e Manuel Giandonato per la Juventus[2].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Gary Neville fa il suo debutto nella Nazionale inglese nel 1995, quando Terry Venables lo fa esordire nell'amichevole contro il Giappone. Diventò in seguito l'unico terzino destro della sua nazione a giocare per cinque differenti commissari tecnici. Nel 2006 fu l'unico giocatore sopra i 30 anni a essere convocato da Steve McClaren dopo Germania 2006.

A partire da marzo 2007, dopo l'infortunio di Neville, il suo sostituto in nazionale è stato il giovanissimo Micah Richards. Nel 1996 Neville fu il giocatore più giovane a partecipare al campionato d'Europa 1996: giocò tutte le partite tranne la semifinale a causa di una squalifica. Prese parte anche al campionato del mondo 1998 e al campionato d'Europa 2000. Saltò invece per infortunio il campionato del mondo 2002, mentre prese regolarmente parte al campionato d'Europa 2004 e al campionato mondiale del 2006, quest'ultimo nonostante un brutto infortunio che lo tenne fuori fino a marzo.

Nel mondiale tedesco, Neville raggiunge un importante record. Nei quarti di finale contro il Portogallo, Gary raggiunge quota 81 presenze eguagliando il grande Gary Lineker. In quel match Gary Neville fu anche costretto a lasciare il campo a fine primo tempo per infortunio, con John Terry impiegato per tutto il resto del match nel ruolo di terzino destro. Dopo la disfatta contro il Portogallo Neville decise di proseguire la sua avventura con la nazionale. Fu anche tra i tre candidati per la fascia di capitano assieme a Steven Gerrard e John Terry, con la fascia che alla fine andò a quest'ultimo.

L'11 ottobre 2006, nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2008, Gary Neville causò un auto-goal, il secondo della sua carriera. Il 7 febbraio 2007, nell'amichevole contro la Spagna, collezionò la sua 85ª presenza con la nazionale, eguagliando il record di Kenny Sansom. Tale record Neville lo avrebbe potuto superare nelle gare successive contro Andorra e Israele, ma un brutto infortunio lo tenne fuori dai campi per diversi mesi, fino alla primavera 2008.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 maggio 2012 entra nello staff dell'Inghilterra insieme a Ray Lewington e Ray Clemence tramite il nuovo ct Roy Hodgson.[3]

Il 2 dicembre 2015 viene ingaggiato come nuovo allenatore del Valencia[4]. Il 30 marzo 2016, dopo quattro mesi dal suo arrivo sulla panchina spagnola e di fronte a risultati non soddisfacenti, annuncia la risoluzione del suo contratto.[5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2011.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992-1993 Inghilterra Manchester United PL 0 0 FACup+CdL 0 0 CU 1 0 - - - 1 0
1993-1994 PL 1 0 FACup+CdL 0 0 UCL 1 0 CS 0 0 2 0
1994-1995 PL 18 0 FACup+CdL 4+3 0 UCL 2 0 CS 0 0 27 0
1995-1996 PL 31 0 FACup+CdL 6+1 0 CU 1 0 - - - 39 0
1996-1997 PL 31 1 FACup+CdL 3+1 0 UCL 10 0 CS 1 0 46 1
1997-1998 PL 34 0 FACup+CdL 3+0 0 UCL 8 0 CS 0 0 45 0
1998-1999 PL 34 1 FACup+CdL 7+0 0 UCL 12 0 CS 1 0 54 1
1999-2000 PL 22 0 FACup+CdL 0 0 UCL 9 0 CS+SU+CInt+Cmc 0+1+1+2 0 35 0
2000-2001 PL 32 1 FACup+CdL 2+0 0 UCL 14 0 CS 1 0 49 1
2001-2002 PL 34 0 FACup+CdL 2+0 0 UCL 14 0 CS 1 0 51 0
2002-2003 PL 26 0 FACup+CdL 3+5 0 UCL 10 1 - - - 44 1
2003-2004 PL 30 2 FACup+CdL 4+1 0 UCL 7 0 CS 0 0 42 2
2004-2005 PL 22 0 FACup+CdL 4+1 0 UCL 7[6] 1[7] CS 1 0 35 1
2005-2006 PL 25 0 FACup+CdL 3+5 0 UCL 4[6] 0 - - - 37 0
2006-2007 PL 24 0 FACup+CdL 3+0 0 UCL 6 0 - - - 33 0
2007-2008 PL 0 0 FACup+CdL 0 0 UCL 1 0 CS 0 0 1 0
2008-2009 PL 16 0 FACup+CdL 2+3 0 UCL 4 0 CS+SU+Cmc 1+1+2 0 29 0
2009-2010 PL 17 0 FACup+CdL 1+4 0 UCL 6 0 CS 0 0 29 0
2010-2011 PL 3 0 FACup+CdL 0+1 0 UCL 0 0 CS 0 0 4 0
Totale carriera 400 5 72 0 121 2 13 0 606 7

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 marzo 2016

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie %
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2015-2016 Spagna Valencia PD 16 3 5 8 CR 7 4 2 1 UCL+UEL 1+4 0+3 0+0 1+1 28 10 7 11 35,71

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1998-1999, 2007-2008
Manchester United: 1999
Manchester United: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Neville retires, manutd.com, 2 febbraio 2011. URL consultato il 12 giugno 2016.
  2. ^ La Juve saluta Gary Neville e vince 2-1 a Manchester, Corriere dello Sport - Stadio, 24 maggio 2011. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2016).
  3. ^ Gary Neville appointed to England coaching staff on four year contract, theguardian.com, 14 may 2012.
  4. ^ (ES) Comunicado Oficial - Gary Neville, valenciacf.com, 2 dicembre 2015. URL consultato il 12 giugno 2016.
  5. ^ Il peggior allenatore dell'anno, ultimouomo.com, 9 giugno 2016. URL consultato il 12 giugno 2016.
  6. ^ a b 2 presenze nel Terzo turno preliminare.
  7. ^ 0 reti nel Terzo turno preliminare.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Gary Neville, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Gary Neville, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Gary Neville, su transfermarkt.it (calciatore), Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Gary Neville, su transfermarkt.it (allenatore), Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Gary Neville, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Gary Neville, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (EN) Gary Neville, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (DE) Gary Neville, su fussballdaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Gary Neville, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata
Controllo di autoritàVIAF (EN11799559 · ISNI (EN0000 0000 3739 5457 · LCCN (ENnb98068079