Sportitalia Live 24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sportitalia 2)
Jump to navigation Jump to search
SI Live 24
Logo dell'emittente
Logo di Sportitalia 2
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Tipo tematica
Target maschile
Slogan La TV dello sport
Versioni Sportitalia 2 576i (SDTV)
(data di lancio: 1º settembre 2005)
SI Live 24 1080i (HDTV)
(data di lancio: 1º luglio 2019)
Data chiusura 1º novembre 2013 (Sportitalia 2)
Nomi precedenti SI Live 24 (2005-2007, 2019-)
Sportitalia 24 (2007-2009)
Sportitalia 2 (2009-2013)

Sportitalia Live 24 (noto come SI Live 24) è un canale televisivo sportivo italiano a diffusione nazionale che trasmette via internet e tramite HbbTv.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato come gemmazione dalla sorella Sportitalia all'inizio di settembre 2005 con il nome di SI Live 24 diventando poi nel 2007 Sportitalia 24.

Da sabato 5 aprile 2008 Sportitalia 24 è stato visibile anche in streaming sul sito ufficiale dell'emittente.

Dal 9 gennaio 2009, Sportitalia e Sportitalia 24 (non rientrando nella graduatoria relativa all'assegnazione del 40% della capacità trasmissiva dei multiplex nazionali) hanno cessato le trasmissioni sul mux Mediaset 2 trasferendosi nel mux TIMB 1.

Dal 10 marzo 2009 Sportitalia 24 è entrato a far parte della piattaforma Sky Italia sul canale 226.

Dal 21 agosto 2009 il canale ha cambiato nome in Sportitalia 2. Dai primi di novembre dello stesso anni, Sportitalia e Sportitalia 2 trasmettono vari eventi in 16:9. Durante queste trasmissioni, tuttavia, non viene attivato il corretto flag.

Dal 14 febbraio 2011 il canale Sportitalia 2 ha cambiato multiplex sul digitale terrestre. Tivuitalia società di Screen Service si è aggiudicata un contratto per trasmettere sulle proprie frequenze per due anni i canali di Sportitalia.[1]

Dal 7 dicembre 2011 i canali Sportitalia 1 e Sportitalia 2 sono stati inseriti nel mux TIMB 2 solo dove è già avvenuto lo switch-off mentre dal 12 dicembre 2011 sono visibili per tutti sempre sul mux TIMB 2.

Il 5 giugno 2012 i canali Sportitalia 1, Sportitalia 2 e Sportitalia 24 sono stati rimossi dal mux TivuItalia.

Il 1º novembre 2013 a mezzanotte i canali Sportitalia 1, Sportitalia 2 e Sportitalia 24 sono stati chiusi e sostituiti dai nuovi canali del gruppo LT Multimedia Sport Uno, Sport Due, Sport Tre che a loro volta sono stati chiusi il 20 febbraio 2014. Attualmente sul digitale terrestre le numerazioni usate dai canali Sportitalia sono utilizzate da canali editi dalla GM Comunicazione: Sport 1 (LCN 61) e Nuvolari (LCN 62).

Sportitalia 2 è stata l'ultima delle tre reti ad attuare lo Switch-off, e ha offerto gli ultimi secondi di trasmissione targata Sportitalia, con il servizio della conferenza stampa dell'allenatore del Milan Massimiliano Allegri.

Il 1º luglio 2019, quasi 6 anni dopo la chiusura, l'emittente torna in onda, con il nome di SI Live 24, in modalità video streaming online ed è visibile via HbbTV, su Smart TV abilitate, collegandosi al canale Sportitalia premendo il tasto rosso sul telecomando e in streaming sul sito ufficiale.

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte della giornata era ed è dedicata tutt'ora alle notizie: alcune ore sono occupate da repliche di programmi di Sportitalia, ma non di rado vi sono delle dirette di eventi (come l'Euroleague di basket che sarebbe stata trasmessa fino al 2015). L'emittente prima della chiusura del 2013 trasmetteva anche dei magazine dedicati allo sport e alcune televendite di prodotti gestite dalla sammarinese Puntoshop.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Share 24h* di Sportitalia 2[2][modifica | modifica wikitesto]

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Media anno
2011 N.R. N.R. N.R. N.R. N.R. N.R. 0,09% 0,06% 0,05% 0,05% 0,05% 0,08%
2012 0,11% 0,09% 0,10% 0,09% 0,11% 0,10% 0,12% 0,12% 0,09% 0,09% 0,08% 0,09%
2013 0,10% 0,09% 0,08% 0,08% 0,08% 0,11% 0,11% 0,14% 0,09% 0,08% chiuso

*Giorno medio mensile su target individui 4+

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come ricevere i canali di Sportitalia sulle nuove frequenze di Tivuitalia digitale terrestre, su screen.it. URL consultato il 12 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2011).
  2. ^ Dati Auditel, su primaonline.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione