Mauro Biglino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mauro Biglino (Torino, 13 settembre 1950) è un saggista e traduttore italiano.

Cultore di storia delle religioni, specializzatosi nella traduzione dall'ebraico antico, ha eseguito la traduzione interlineare (quella che pone sotto o sopra ciascuna parola di un testo in altra lingua la traduzione corrispondente) di diciassette libri dal testo masoretico della Bibbia, di cui dodici pubblicati nel libro I profeti minori e i rimanenti ne I cinque Meghillôt, volumi pubblicati a cura di Piergiorgio Beretta per la casa editrice Edizioni San Paolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]


Ipotesi derivanti dalle traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Biglino, attraverso l'analisi diretta di quanto riportato dai testi ebraici della Bibbia, si potrebbe meglio accedere alla conoscenza ed alla comprensione del pensiero religioso. Traduce quello che legge nell'Antico Testamento, tralasciando volutamente gli aspetti inerenti alla fede, riservati alla sensibilità personale. Biglino propone quindi una disamina dell'antico testamento attraverso la traduzione letterale del testo ebraico, la Biblia Hebraica Stuttgartensia. In particolare, vengono posti in risalto i riferimenti e le conoscenze tecnologiche di coloro i quali, secondo l'autore, avrebbero creato l'uomo a propria immagine e somiglianza. Inoltre, suppone che nei testi biblici sarebbero riscontrabili riferimenti a velivoli alieni - o comunque a dispositivi dotati di tecnologie all'epoca non conosciute e non compatibili con il livello di conoscenza tecnologica del periodo - e alla presenza di esseri provenienti da altri pianeti. Oltre alle teorie ufologiche, espone traduzioni che differiscono in forma e in contenuto da quelle adottate dalle maggiori confessioni religiose, riscontrando talune differenze semantiche e interpretative. Ne "La Bibbia non è un libro sacro", l'autore pone l'accento su come la divinità, spiritualmente intesa, non sarebbe presente nell'Antico Testamento e si interroga anche sulle possibili modifiche subite dal testo e sulle figure attive nei secoli per dar seguito a tali interventi.

Altri teorici prima di Biglino[modifica | modifica wikitesto]

Diversi altri autori hanno teorizzato la presenza aliena nei testi sacri. Tra questi Erich von Däniken, Zecharia Sitchin, Walter Raymond Drake, Mario Pincherle, Peter Kolosimo, Padre Barry Downing, Padre Enrique Lopez Guerrero, Padre Carlo Crespi Croci, Salvador Freixedo, Claude Vorilhon, Corrado Malanga, e Biagio Russo. In particolare il primo, uno dei principali sostenitori della Teoria degli antichi astronauti, traduce principalmente dal greco e dal latino ma non dall'ebraico, mentre il secondo attingeva a fonti sumere.

Valutazione critica del lavoro di Biglino[modifica | modifica wikitesto]

A fronte del suo crescente e indiscutibile successo come autore popolare, il lavoro di Biglino è stato dettagliatamente analizzato in un ampio saggio pubblicato sulla pagina web del CESNUR, che si concentra sia sul contenuto sia sulla ricezione di tale lavoro. Lo studio riconosce che alcune "ipotesi" presenti nei suoi libri sembrano apporti originali di Biglino ma evidenzia anche che la cornice del suo lavoro è la stessa di altri saggisti. Il saggio sottolinea inoltre che Biglino tende a presentarsi al grande pubblico come uno studioso pur evitando di fatto le modalità di comunicazione e costruzione della conoscenza che caratterizzano gli studiosi veri e propri (in primis le pubblicazioni basate su revisione paritaria). Secondo tale studio il fascino di Biglino si spiega con la capacità di mescolare temi e forme argomentative tipiche del complottismo con altri tipici dell'ateismo, risultando così in grado di interessare vari e vasti tipi di pubblico. Viene inoltre riconosciuta a Biglino una notevole capacità affabulatoria e di autopromozione[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Cinque Meghillôt: traduzione interlineare italiana, in: P. Beretta (Ed.), Cinque Meghillôt : Rut, Cantico dei cantici, Qoelet, Lamentazioni, Ester : ..., Edizioni San Paolo, 2008, ISBN 9788821563010
  • Chiesa Romana Cattolica e Massoneria, Uno Editori, 2009, ISBN 9788897623151
  • Resurrezione reincarnazione, Uno Editori, 2009, ISBN 9788897623175
  • I profeti minori: traduzione interlineare italiana, in: P. Beretta (Ed.), I profeti minori = [Sefer Tere ʻaśar] : libro dei dodici profeti ..., Edizioni San Paolo, 2010, ISBN 9788821566479
  • Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia, Uno Editori, 2010 - ISBN 9788897623106
  • Il Dio alieno della Bibbia, Uno Editori, 2011, ISBN 9788897623076
  • Non c'è Creazione nella Bibbia, Uno Editori, 2012, ISBN 9788897623557
  • La Bibbia non è un libro sacro, Uno Editori, 2013, ISBN 9788897623755
  • La Bibbia non parla di Dio: uno studio rivoluzionario sull'Antico Testamento, Mondadori, 2015, ISBN 9788804655299
  • L'invenzione di Dio: la Bibbia non è un libro sacro, formato DVD, Macrovideo del Gruppo Editoriale Macro, 2015, ISBN 9788864121437
  • Antico e Nuovo Testamento: Libri senza Dio - Come le religioni sono state costruite a tavolino per mantenere il potere, Uno Editori, 2016, ISBN 9788898829811

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bigliardi Stefano: I nuovi antichi alieni di Mauro Biglino. Analisi di un fenomeno editoriale e culturale, Sito CESNUR, ottobre 2015

[1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN305288457 · LCCN: (ENno2015082002 · ISNI: (EN0000 0004 1885 6990