Esopolitica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Esopolitica è un termine utilizzato, nell'ambito della teoria del complotto sugli UFO, per alludere ad una presunta ingerenza occulta degli extraterrestri sugli eventi della politica mondiale, al fine di controllarla e manipolarla.

Il termine – coniato da Michael E. Salla[1] e utilizzato poi da ufologi come Roberto Pinotti[2] (che ha parlato anche di «esodiplomazia»[3]) – richiama la teoria del complotto alieno, specialmente nella visione cospirazionista di David Icke.

È da non confondersi col termine «esobiologia» che, pur con un approccio prevalentemente speculativo, indaga con metodo scientifico la possibilità della vita extraterrestre e la sua eventuale natura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michael E. Salla, Exopolitics Political Implication To the Extraterrestrial Presence, Dandelion Books, 2004.
  2. ^ Roberto Pinotti, UFO: il fattore contatto: alieni, intelligence ed esopolitica, Oscar Mondadori, 2007. ISBN 9788804564379
  3. ^ Roberto Pinotti, UFO e extraterrestri, De Vecchi Editore, 2012, pag.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica