Matest Mendelevič Agrest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mates (Matest) Mendelevich Agrest (20 luglio 191520 settembre 2005) è stato un matematico russo, sostenitore della teoria degli antichi astronauti.[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Agrest nacque a Mogilev, in Bielorussia, il 20 luglio 1915. Si laureò presso l'Università statale di Leningrado nel 1938 e conseguì il dottorato in Scienze, Fisica e Matematica nel 1946. Nel 1970 divenne responsabile del laboratorio dell'Università. Si ritirò nel 1992 ed emigrò con sua moglie Riva a Charleston, in Carolina del Sud, negli Stati Uniti.[2][3]

Agrest è autore di oltre 100 articoli scientifici e cinque monografie sui temi della matematica, della fisica e dell'astronomia. Alcuni dei suoi articoli erano dedicati al tema della possibilità di paleocontatti tra esseri intelligenti extraterrestri e terrestri. Il suo articolo "Космонавты древности" (tradotto a volte con Astronauti di Yore, e anche come Antichi Astronauti, letteralmente: Cosmonauti dell'Antichità), pubblicato nel 1961 a Mosca, è stato tradotto in molte lingue. Agrest è stato definito il primo scienziato ad avanzare la teoria secondo cui la Terra era stata visitata in epoca preistorica da esseri intelligenti provenienti dallo spazio.[2]

In un'opera del 1959, fece una serie di affermazioni non ortodosse, come quella secondo cui il basamento megalitico di Baalbek era stato usato come sito di lancio per astronavi, e che la distruzione di Sodoma e Gomorra fu il risultato di un'esplosione nucleare fatta detonare da extraterrestri.[2][3]

Agrest fu una grande fonte d'ispirazione per figure successive come Erich von Däniken e Zecharia Sitchin, che negli ultimi decenni divulgarono la teoria degli antichi astronauti ed è stato descritto come il decano tra i sostenitori della stessa.[2][3]

Agrest era membro della Ancient Astronaut Society e ha contribuito con una serie di articoli ai periodici della società.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David Darling, paleocontact hypothesis, in The Encyclopedia of Science. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  2. ^ a b c d e The Ancient Miraculous Device: Shamir, in Ancient Astronaut Society (Orlando, Florida), 4 agosto 1997, pp. 15.
  3. ^ a b c David Darling, Agrest, Matest M. (1915-2005), in L'Enciclopedia della Scienza.


Controllo di autoritàVIAF (EN52221608 · ISNI (EN0000 0001 1763 3996 · LCCN (ENn84065256