askanews

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
askanews
Logo
Sede Askanews.jpg
Sede askanews a Roma
StatoItalia Italia
Fondazione20 ottobre 2014 a Roma
Sede principaleRoma
GruppoGruppo Abete
Persone chiave
  • Giuseppe Cornetto Bourlot, Presidente
  • Daniele Pelli, AD
  • Paolo Mazzanti, Direttore responsabile
ProdottiAgenzia di stampa
Sito web

askanews è un'agenzia di stampa italiana specializzata nella fornitura di notizie multimediali in forma di testo, foto e video.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia è forte di due redazioni a Roma e Milano con oltre cento giornalisti classificandosi così come la seconda agenzia per numero di giornalisti subito dopo l'ANSA. Askanews produce quotidianamente un notiziario testuale e un ricco flusso video distribuito attraverso un network di media online nazionale e internazionale che si avvale della collaborazione dell'agenzia francese Agence France-Presse e russa RIA Novosti, così come della rete di corrispondenti dislocati in diverse capitali straniere, tra cui Bruxelles, New York e Mosca[1]. Nell'ottobre 2014, avviene il lancio del portale askanews.it[2]; askanews è quindi posizionata anche sui principali social media e in particolare su Facebook e Twitter.

Le video notizie di askanews sono caratterizzate per avere una durata di 60–90 secondi e il commento parlato e scritto del giornalista. L'agenzia produce anche un flusso quotidiano di video in formato grezzo e ri-editabile, destinato alle redazioni dei portali web.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

askanews è nata nel 2014 dall'integrazione di Asca, agenzia di stampa presieduta da Giuseppe Cornetto Bourlot e diretta da Gianfranco Astori, e TM News, presieduta da Brunetto Tini e diretta da Claudio Sonzogno.

Asca[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1969 viene fondata la Agenzia Stampa Cattolica Associata (Asca) come redazione romana di una serie di quotidiani cattolici, tra cui «L'Eco di Bergamo, «L'Ordine» di Como e «L'Adige» di Trento. L'impulso iniziale è di Flaminio Piccoli[3] leader democristiano.

Ad un certo punto della sua storia ha soppresso la dizione Agenzia Stampa Cattolica Associata mantenendo solamente l'acronimo Asca[4].

Asca e TM News[modifica | modifica wikitesto]

La nuova agenzia deve la sua esistenza anche al contributo di «TM News», ex «APCOM» e prima ancora «APBiscom», la quale già collaborava col network televisivo statunitense CNN[5]. APCOM è stata fondata all'inizio del mese di febbraio del 2001[6], con il nome di APBiscom, da Lucia Annunziata[7], grazie alla sinergia di agenzie italiane, svizzere e della statunitense Associated Press.

Nel corso del 2003 APCOM è passata sotto il controllo di Telecom Italia; dal 2009 è stata acquisita per il 60% da Sviluppo Programmi Editoriali S.p.A. di proprietà del Gruppo Abete che fa riferimento all'omonima famiglia, e da Brunetto Tini, Giuseppe Cornetto Bourlot, la famiglia Fontana e Maria Paola Merloni.

Dal dicembre 2010, poco prima dell'interruzione del rapporto di collaborazione internazionale con Associated Press, ha cambiato il nome in TM News[8]. Dal settembre 2011 il direttore è Paolo Mazzanti.[9]

Il 21 marzo 2018 l'assemblea del personale ha approvato l'accordo aziendale relativo alla cassa integrazione al 50%.

L'agenzia è titolare dei servizi di stampa per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Con la riassegnazione dei servizi tramite un bando europeo (2015), l'agenzia ha ottenuto l'assegnazione del Lotto 3, corrispondente ai servizi d'informazione per la Pubblica Amministrazione[10].

Il 7 dicembre 2018 l'agenzia lancia una sezione dedicata alle nuove generazioni, i Millennials, in collaborazione con il giovane blogger Federico Lobuono e il gruppo Pischelli in Cammino[11].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi siamo, su ascanews.it. URL consultato l'8 novembre 2014.
  2. ^ È online il nuovo portale askanews.it, integrazione tra Asca e Tmnews, su primaonline.it, 23 ottobre 2014.
  3. ^ G. Di Capua, Paolo Messa, DC. Il partito che fece l'Italia, Marsilio 2011, p. 72.
  4. ^ Marco Tosatti, Asca o Aska? E cattolica non c'è più..., su lastampa.it, La Stampa, 20 giugno 2014. URL consultato il 30 luglio 2014.
  5. ^ TMNews - Accordo CNN Archiviato il 1º marzo 2014 in Internet Archive.
  6. ^ Agenzie di stampa - Apcom. Compie 5 anni | Prima Comunicazione
  7. ^ TMNews - 10 anni di informazione Archiviato il 4 gennaio 2012 in Internet Archive.
  8. ^ ‘Apcom’ cambia nome e diventa ‘Tm News’ | Prima Comunicazione
  9. ^ Sonzogno lascia la direzione di TmNews a Mazzanti, su primaonline.it. URL consultato il 13/1/2015.
  10. ^ Bando agenzie: assegnato ad Askanews il lotto 3, su primaonline.it. URL consultato il 23 luglio 2018.
  11. ^ Nasce AskaNews Millennials, su askanews.it. URL consultato il 7 Dicembre 2018.
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria