Clan Pariante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pariante
Aree di influenzaBacoli, Monte di Procida
Periodoanni 1990 - in attività
BossRosario Pariante
SottogruppiScissionisti di Secondigliano
AlleatiClan Bizzarro
Clan Maisto (estinto)
Clan Abbinante
RivaliClan Di Lauro
Attivitàestorsione
traffico di droga

Il clan Pariante è un sodalizio camorristico operante nella periferia ovest di Napoli, più precisamente nell'area dei comuni di Bacoli e Monte di Procida.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Governato dal boss Rosario Pariante, questi iniziò la propria carriera criminale nasce come curatore degli interessi dell'alleanza di Secondigliano nella costa flegrea e diventa capo del braccio armato del clan Di Lauro. Nel 2002 il clan ebbe un duro colpo grazie alle denunce di un imprenditore flegreo Ciro Maurizio Caserta.

Alla fine del 2004 durante la faida di Scampia il boss, agli arresti, cambia schieramento passando dalla parte degli scissionisti questa mossa procura l'uccisione di Enrico Mazzarella[1][2], titolare di un ristorante, considerato il suo braccio destro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]