Clan Pagnozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Clan Pagnozzi
Area di origineNapoli
Aree di influenzaValle Caudina
BossGennaro Pagnozzi, Domenico Pagnozzi, Paolo Pagnozzi, Orazio De Paola
AlleatiClan dei Casalesi
RivaliNuova Camorra Organizzata

Il clan Pagnozzi è un clan della camorra originario di San Giovanni a Teduccio (Napoli), ma insediato a San Martino Valle Caudina, al confine tra la provincia di Benevento e di Avellino.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo era già attivo all'inizio del XX secolo, ma con l'arrivo di Gennaro Pagnozzi negli anni '60 si riorganizzò.[1][2] L'organizzazione risulterebbe molto attiva a Benevento e nella zona della Valle Caudina, e della Valle Telesina ove avrebbe rafforzato la propria presenza sin dal 1991 ed avrebbe il controllo su molteplici attività criminale il controllo del racket delle estorsioni. Secondo le indagini condotte del magistrato Federico Cafiero De Raho nel 2012 all'interno della stessa organizzazione hanno operato nelle attività estorsive anche altri soggetti legati al clan dei Casalesi.[3]

Personaggi di spicco[modifica | modifica wikitesto]

  • Gennaro Pagnozzi ("occhio di Giaco - "O' Giaguaro", (1939-2016, San Giovanni a Teduccio),ritenuto il capo del clan.
  • Domenico Pagnozzi, primogenito di Gennaro, arrestato nel luglio 2009.[4]
  • Paolo Pagnozzi, secondogenito di Gennaro.[senza fonte]
  • Daniele Pagnozzi, nipote di Gennaro Pagnozzi, ricercato per evasione.[senza fonte]
  • Paolo Pagnozzi, fratello di Gennaro. Defunto[senza fonte]
  • Orazio De Paola, di San Martino Valle Caudina, ritenuto un elemento di spicco del clan.[senza fonte]
  • Fiore Clemente, ritenuto un affiliato al clan e arrestato nell'agosto 2009.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Campania Portale Campania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di campania