Peak District

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peak District National Park
Dore - Hathersage Road Peak District stone 15-04-06.jpg
Tipo di area parco nazionale
Stati Regno Unito Regno Unito
Superficie a terra 1.438[1][2] km²
Provvedimenti istitutivi 1951
Sito istituzionale
Il Winnats Pass, nel Peak District
Un piccolo borgo nel Peak District
Le Black Rocks, nel Peak District
Peak District: il Mam Tor innevato
La Poole's Cavern, nel Peak District

Il Peak District è un'area montuosa di circa 1.400 km²[1][2][3][4] dell'Inghilterra centro-settentrionale, propaggine meridionale dei Monti Pennini[3], area che occupa per lo più il nord del Derbyshire (Midlands Orientali), ma compresa anche tra le contee del Cheshire, della Grande Manchester, del South Yorkshire, dello Staffordshire e del West Yorkshire[3][4], e che in gran parte va a formare dal 1951 il parco nazionale noto come Peak District National Park, primo parco nazionale della Gran Bretagna[1][5][6].

Con i suoi 22.000.000 di visitatori l'anno[1], il Peak District National Park è il parco nazionale più visitato d'Europa, secondo al mondo solo dopo quello del Fujiyama, in Giappone[4].

Dal 1966 è insignito del Diploma europeo delle aree protette.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine "Peak" non sarebbe tanto il termine inglese per "vetta", bensì deriverebbe dal nome di una popolazione britannica, i Pitti[4].

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Collocazione[modifica | modifica sorgente]

I confini del parco nazionale del Peak District sono segnati a nord dalla cittadina di Marsden (West Yorkshire), a sud dalla cittadina di Ashbourne (Derbyshire), a sud-est dalle località di Matlock Bath (Derbyshire) e Cromford, ad ovest dalle città di Macclesfield (Cheshire) e Disley e ad est dalle località di Stocksbridge (South Yorkshire) e Owler Bar[7].

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'area si può suddividere in due zone, morfologicamente ben distinte: il White Peak, a sud, e il Dark Peak, a nord[8].

La prima si caratterizza per le profonde vallate e i campi verdeggianti[9], la seconda per il paesaggio a brughiera ricca di torba e per le alture in arenaria[4].

La cima più elevata del Peak District è il Kinder Scout, che raggiunge i 631 metri di altezza[10].

Geologia[modifica | modifica sorgente]

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione del Peak District è di circa 38.000 unità[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

La nascita del parco nazionale[modifica | modifica sorgente]

L'idea di istituire un parco nazionale nella zona nacque in seguito ad una singolare protesta, inscenata il 24 aprile 1932 da alcuni escursionisti, che, saliti sulla cima del Kinder Scout, fecero pressione sulle autorità del Regno Unito affinché venisse creata un'area protetta nei dintorni delle grandi città industriali del nord-ovest dell'Inghilterra[3].

Flora e fauna[modifica | modifica sorgente]

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Percorsi turistici[modifica | modifica sorgente]

Lungo il parco nazionale esistono i seguenti percorsi turistici segnalati per gli amanti delle passeggiate e delle escursioni in bicicletta o - in qualche caso - a cavallo[11]:

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Fra i luoghi d'interesse del parco si segnalano[3][12][13]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Natural Attractions: Peak District, You2UK. URL consultato il 29 luglio 2011.
  2. ^ a b (EN) National Parks, fatbadgers.co.uk. URL consultato il 29 luglio 2011.
  3. ^ a b c d e AA. VV., Gran Bretagna, Touring Club Italiano, Milano, 2003.
  4. ^ a b c d e AA. VV., Inghilterra, Lonely Planet, Victoria - EDT, Torino, 2007, p. 557.
  5. ^ (EN) Roly Smith, Potted history of the Peak, The Peak District, luglio 2009. URL consultato il 29 luglio 2011.
  6. ^ (EN) History of the National Parks, nationalparks.gov.uk. URL consultato il 29 luglio 2011.
  7. ^ AA. VV., Inghilterra, op. cit., p. 559.
  8. ^ AA. VV., Inghilterra, op. cit., pp. 557-558.
  9. ^ AA. VV., Inghilterra, op. cit., p. 558.
  10. ^ (EN) Kinder Scout, Peak District Information. URL consultato il 29 luglio 2011.
  11. ^ AA. VV., Inghilterra, op. cit., p. 558 e p. 560.
  12. ^ AA. VV., Inghilterra, op. cit., pp. 557-572.
  13. ^ Leapman, Michael, Gran Bretagna, Dorling Kindersley, London - Mondadori, Milano, 1996 e segg.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]