Parnassia palustris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parnassia
Illustration Parnassia palustris0.jpg
schema della pianta
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Saxifragaceae
Genere Parnassia
Specie P. palustris
Classificazione APG
Ordine Celastrales
Famiglia Celastraceae o Parnassiaceae
Nomenclatura binomiale
Parnassia palustris
L., 1753

La Parnassia palustris (generalmente chiamata in italiano parnassia) è un'erba comune nelle zone umide, caratterizzata da delicati fiori bianchi.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome del genere Parnassia fu introdotto per la prima volta da Linneo in Species Plantarum. [1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La Parnassia palustris ha una tipica distribuzione circumpolare: è presente in quasi tutta Europa, in Asia e in Nordamerica.

In Italia è presente solo nelle regioni settentrionali e centrali, nonché in Campania.[2] In montagna si spinge fino a circa 2000 m, ma sulle Alpi è stata segnalata anche a quote superiori (3000 m sul versante svizzero del Monte Rosa).

Il nome specifico palustris indica la propensione di questa specie per gli ambienti ricchi d'acqua - vere e proprie paludi ma anche prati umidi e sorgenti.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Fiore di Parnassia palustris

La Parnassia palustris è un'erba perenne, che raggiunge un'altezza massima compresa tra 5 e 40 cm.

Le foglie, all'incirca cuoriformi, dotate di un lungo picciolo, sono raccolte in una rosetta basale, che spunta da un rizoma a volte ramificato. Il margine è intero; la lunghezza varia da 1 a 4 cm. A volte sulle foglie si riscontrano macchioline purpuree.

I fiori, isolati, regolari, di media grandezza (tipicamente 2-3 cm di diametro), hanno 5 petali staccati tra loro, di colore bianco, con evidenti strie più scure. L'interno del fiore è ricco di stami sterili (staminodi), oltre a 5 stami fertili; il fiore è perfetto, nel senso che è dotato sia di stami che di pistillo. La fioritura avviene d'estate.

Il frutto è una capsula lunga circa 1 cm, che contiene numerosi semi.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

La collocazione del genere Parnassia è controversa. Catalogue of Life [3], USDA [4] e altri studiosi lo attribuiscono alle Sassifragacee; altri autori lo accostano alle Celastracee (v. discussione sul sito di APG [5]) oppure propendono per la costituzione di una famiglia autonoma, le Parnassiacee (p.es. Floraweb.de [6]).

All'interno della specie Parnassia palustris vengono riconosciute (in modo assai diverso secondo gli autori) numerose sottospecie o varietà.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Carl von Linné: Species Plantarum, 1, 1753, p. 273 biodiversitylibrary.org.
  2. ^ Flora Italiana
  3. ^ Catalogue of Life
  4. ^ Plants Profile
  5. ^ Angiosperm Phylogeny Website
  6. ^ Floraweb

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giacomo Nicolini, Enciclopedia Botanica Motta. Volume 3, Milano, Federico Motta Editore, 1960.
  • Sandro Pignatti, Flora d'Italia. Volume 1, Bologna, Edagricole, 1982. ISBN 88-506-2449-2.
  • AA.VV., Flora Alpina. Volume 1, Bologna, Zanichelli, 2004.
  • 1996 Alfio Musmarra, Dizionario di botanica, Bologna, Edagricole.
  • Eduard Strasburger, Trattato di Botanica. Volume 2, Roma, Antonio Delfino Editore, 2007. ISBN 88-7287-344-4.
  • Judd-Campbell-Kellogg-Stevens-Donoghue, Botanica Sistematica - Un approccio filogenetico, Padova, Piccin Nuova Libraria, 2007. ISBN 978-88-299-1824-9.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]