Tracheobionta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tracheobionta
PinusSylvestris.jpg
Pinus sylvestris
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Sinonimi

Tracheophyta

Nomi comuni

Tracheofite

Suddivisioni

vedi testo

Le Tracheobionta o Tracheofite (Tracheophyta), sono un sottoregno appartenente al regno delle Plantae caratterizzate dalla presenza di veri tessuti ed organi. Esse, per la presenza di vasi, sono anche dette piante vascolari.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono dotate di cellule con parete, completamente lignificata, caratterizzata da un ispessimento anelliforme o a elica. Lo sporangio, inoltre non possiede columella, a differenza delle piante non vascolari.

Suddivisione di livello inferiore[modifica | modifica wikitesto]

Recenti studi filogenetici hanno dimostrato che all'interno delle piante vascolari può essere effettuata una prima divisione fra le Licofite e le altre piante (dette Euphyllophyta)[1]. Le euphyllophyta, a loro volta, comprendono due grandi cladi: Spermatophyta (con oltre 260.000 specie) e Monilophyta con circa 9.000 specie, che comprendono le felci in senso lato.

Le piante della divisione Lycophyta e quelle che ricadono nei clade delle felci (Monylophyta), sono tutte piante sporangifere; per questa loro caratteristica comune in passato sono state aggregate nel taxon Pteridophyta, che allo stato delle attuali conoscenze risulta essere un raggruppamento parafiletico.

Il diagramma che mostra i rapporti filogenetici tra detti gruppi superiori è illustrato nell'albero filogenetico che segue.

 Tracheophyta
  o 
  ├─ Lycopodiophyta (o Lycophyta)
  │    ├─ Lycopodiales 
  │    └─ Isoetopsida 
  │       ├─ Isoetales 
  │       └─ Selaginellales 
  │
  └─ Euphyllophyta 
       ├─ Spermatophyta 
       └─ Monilophyta ("Felci")
          ├─ Psilotopsida
          └─ o 
             ├─ Equisetopsida 
             ├─ Marattiopsida
             └─ Polypodiopsida

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kenrick, Paul & Peter R. Crane. 1997. The Origin and Early Diversification of Land Plants: A Cladistic Study. (Washington, D.C.: Smithsonian Institution Press). ISBN 1-56098-730-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guillaume Lecointre, Hervé Le Guyadère, La sistematica della vita, Bologna, Zanichelli, 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica