Geraldine Brooks (scrittrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Geraldine Brooks (Sydney, 14 settembre 1955) è una scrittrice e giornalista australiana, vincitrice del Premio Pulitzer per la narrativa nel 2006 con il romanzo L'idealista.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Geraldine Brooks nacque nel 1955 nei quartieri ovest di Sydney in Australia, frequentò dapprima il Bethlehem College (ad Ashfield, un quartiere di Sydney), un college cattolico per sole femmine dalla caratteristica uniforme viola, e in seguito la Sydney University, ovvero l'università ufficiale della città e anche la più antica in Australia.

Finita la sua carriera scolastica iniziò come reporter al Sydney Morning Herald, un quotidiano tra i più letti in Australia (e, curiosamente, anch'esso il più vecchio del paese, proprio come l'università da lei frequentata). In seguitò conseguì un master in giornalismo, che la portò a lavorare per il Wall Street Journal, dove nel 1990 ottenne un premio per il miglior servizio di giornalismo dall'estero per un giornale, grazie al suo lavoro di inviata in Africa, nel Medio Oriente, nei Balcani e soprattutto nel Golfo Persico. In seguito lavorò anche per il New York Times e per il Washington Post, sempre come corrispondente di guerra

È sposata con il giornalista Tony Horwitz, per il quale si è successivamente convertita al giudaismo e con cui ha un figlio di nome Nathaniel. Tuttora vive in Virginia, negli Stati Uniti.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Il suo primo libro risale all'anno 1994 (in Italia pubblicato nel 1998 da Sperling & Kupfer) e si intitola Padrone del desiderio: L'universo nascosto delle donne musulmane; subito tramutatosi in un best-seller tradotto in ben 17 lingue, si tratta di una sorta di documentario sulla vita delle donne in Medio oriente, basato sulle sue esperienze da giornalista. Il suo secondo libro Padrona del mio destino è invece del 1997 (in italia arrivato nel 2001 sempre con Sperling & Kupfer) e, con esso, vinse il premio letterario Nita Kibble.

Il primo vero romanzo da lei pubblicato fu Annus Mirabilis (2005 in Italia, ma scritto nel 2001 e data la notorietà edito questa volta da Neri Pozza), libro che la lanciò a livello internazionale; si tratta di un romanzo storico ambientato nel 1666 che segue la vita di una giovane ragazza intenta a salvare il proprio villaggio dalla peste con cui nel 2002 vince il Premio Alex.

Molto importante per lei fu anche il romanzo L'idealista (edito in Italia nel 2005 da Neri Pozza), è infatti grazie a esso che si guadagnò la vittoria di un Premio Pulitzer per la narrativa. È questo un altro romanzo storico ed è sostanzialmente basato sulla storia di Piccole donne di Louise May Alcott, si narra infatti dell'esperienza del padre delle sorelle March durante la guerra di secessione, negli Stati uniti. Molto ben accolto dalla critica vinse l'ambito premio nell'aprile del 2006.

L'ultimo suo romanzo uscito, sempre di stampo storico, è invece I custodi del libro (e sempre edito da Neri Pozza nel 2008), che narra la vera storia della Haggadah di Sarajevo attraverso gli occhi di una giovane restauratrice.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (1998) Padrone del desiderio. L'universo nascosto delle donne musulmane , Sperling & Kupfer
  • (2001) Padrona del mio destino, Sperling & Kupfer
  • (2003) Annus mirabilis, Neri Pozza
  • (2005) L'idealista, Neri Pozza
  • (2008) I custodi del libro, Neri Pozza
  • (2011 L'isola dei due mondi, Neri Pozza

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85494695 LCCN: n94041622 SBN: IT\ICCU\LO1V\147364