Haggadah di Sarajevo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Haggadah di Sarajevo è un manoscritto miniato contenente il tradizionale testo illustrato della Haggadah di Pesach. È una delle più antiche haggadoth sefardite del mondo, originariamente realizzata a Barcellona intorno al 1350. Attualmente è conservata presso il Museo Nazionale della Bosnia ed Erzegovina a Sarajevo, dove è esposta permanentemente.

Scritta a mano su pelle di vitello e illustrata con miniature in rame e oro, la Haggadah di Sarajevo si apre con 34 pagine di illustrazioni di scene chiave della Bibbia dalla Creazione alla morte di Mosè. Le sue pagine sono macchiate di vino, a riprova del suo utilizzo durante numerosi Seder di Pesach.

Una copia dell'Haggadah è stata consegnata dal Gran Mufti di Bosnia ed Erzegovina ad un rappresentante del Gran Rabbinato d'Israele in occasione dell'incontro interreligioso "Living Together is the Future" organizzato a Sarajevo dalla Comunità di Sant'Egidio nel settembre 2012[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dal muftì di Bosnia il dono dell'Haggadah al gran rabbinato di Israele, Avvenire

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo