Vogorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vogorno
comune
Vogorno – Stemma
Vogorno – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Flag of Canton of Tessin.svg Ticino
Distretto Locarno
Amministrazione
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°13′16″N 8°51′36″E / 46.221111°N 8.86°E46.221111; 8.86 (Vogorno)Coordinate: 46°13′16″N 8°51′36″E / 46.221111°N 8.86°E46.221111; 8.86 (Vogorno)
Altitudine 461 m s.l.m.
Superficie 23,9 km²
Abitanti 272 (2016)
Densità 11,38 ab./km²
Frazioni Berzona
Comuni confinanti Bellinzona, Corippo, Cugnasco-Gerra, Gordola, Lavertezzo, Mergoscia
Altre informazioni
Cod. postale 6632
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5135
Targa TI
Circolo Verzasca
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Vogorno
Vogorno
Vogorno – Mappa

Vogorno (in dialetto ticinese Vogurn[senza fonte]) è un comune svizzero di 272 abitanti del Canton Ticino, nel distretto di Locarno.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Vogorno si trova sul lato sinistro della valle Verzasca; nel territorio comunale è compresa una parte del Lago di Vogorno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La vicinia di Vogorno figurava nel 1234 con quattro squadre: San Bartolomeo, Vogorno grande, Vogorno piccolo e Corippo[senza fonte]. La prima menzione del comune risale al 1235, quando l'esistenza di una chiesa nel centro venne documentata[1] su una pergamena. Il paese era anche sede del podestà che amministrava la giustizia nella valle Verzasca[senza fonte].

Dal territorio di Vogorno nel 1822 è stata scorporata la località di Corippo, divenuta comune autonomo[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune. Del suo patrimonio fa parte la capanna Bardughè[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Daniela Pauli Falconi, Vogorno, in Dizionario storico della Svizzera, 5 gennaio 2015. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  2. ^ Daniela Pauli Falconi, Corippo, in Dizionario storico della Svizzera, 18 marzo 2004. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  3. ^ Capanna Bardughè, alpi-ticinesi.ch. URL consultato il 5 ottobre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di Carlo Salvioni, Bellinzona 1894, 284.
  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 142, 167-168.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • Carla Rezzonico-Berri, Valle Verzasca. La chiesa di San Bartolomeo di Vogorno, in «Bollettino della Società Storica Locarnese», Tipografia Pedrazzini, Locarno 1998, 99-100.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 229, 230, 231.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN240545134 · GND: (DE4638394-3
Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino