Fronte della Gioventù Comunista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fronte della Gioventù Comunista
FGC2.png
SegretarioLorenzo Lang
VicesegretarioPaolo Spena
StatoItalia Italia
SedeRoma
AbbreviazioneFGC
Fondazione10 giugno 2012[1]
PartitoPartito Comunista
IdeologiaComunismo[1]
Marxismo-leninismo[1]
Euroscetticismo[1]
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleFederazione Mondiale della Gioventù Democratica[2]
Incontro delle Organizzazioni Giovanili Comuniste Europee
TestataSenza Tregua (online) (http://www.senzatregua.it/),
Avanguardia (cartaceo, trimestrale)
Iscritti~ 2 000 (2016)
ColoriRosso
Sito web

Il Fronte della Gioventù Comunista (spesso abbreviato in FGC o semplicemente in Fronte) è l'organizzazione giovanile del Partito Comunista, fondata nel 2012[1]. Si definisce come «l’organizzazione rivoluzionaria dei giovani lavoratori, degli studenti, dei giovani senza lavoro, che lottano contro il capitalismo, per la costruzione della società socialista»[3]. Il FGC inoltre «trae insegnamento dal sacrificio e dallo spirito di dedizione che tanti giovani diedero alla Resistenza»[3]: il nome, infatti, deriva dal Fronte della gioventù per l'indipendenza nazionale e per la libertà[4], organizzazione giovanile partigiana affiliata al Comitato di Liberazione Nazionale durante la Resistenza.

Dal 2015 è affiliato alla Federazione Mondiale della Gioventù Democratica[2] e partecipa all'Incontro Europeo delle Gioventù Comuniste (MECYO)[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fronte della Gioventù Comunista viene fondato il 10 giugno 2012 da militanti di collettivi studenteschi e giovanili, provenienti da tutta Italia, tra cui il Collettivo Studentesco Metropolitano Senza Tregua[1], e del Partito Comunista, fra i quali Alessandro Mustillo, che ne è stato il primo segretario nazionale (candidato a sindaco di Roma alle elezioni del 2016[6]), seppure con completa autonomia dal Partito in un periodo iniziale.

L'organizzazione svolge il suo I Congresso nel marzo del 2013[7], durante il quale critica fortemente le altre organizzazioni giovanili dei partiti della sinistra radicale, ponendosi come rappresentante di una linea comunista marxista-leninista[1].

Dal 2014 tiene annualmente un campeggio nazionale estivo, denominato "Guerrilla"[8]. Nel 2017 il campeggio[9] è stato oggetto di una campagna da parte di giornali di destra che ne hanno chiesto la chiusura, equiparandolo alla "spiaggia fascista" di Chioggia[10][11].

Nel 2016, a seguito di un lungo processo di discussione interna, il FGC ha stretto un patto d'azione con il Partito Comunista[12], con cui condivide riferimenti ideologici ed internazionali, pur mantenendo una propria autonomia organizzativa e nel tesseramento degli iscritti.

Il 6 agosto dello stesso anno, durante una sessione del Comitato Centrale tenutasi a Roccella Ionica, Alessandro Mustillo si dimette dalla carica di segretario. Viene dunque eletto come nuovo segretario dell'organizzazione Lorenzo Lang, già vicesegretario del Fronte[12].

Nel dicembre 2016 il FGC svolge a Roma il suo II Congresso Nazionale, in cui Lang viene confermato segretario e viene formalizzato il processo unitario con il PC.

Il 23 marzo 2017 alcuni militanti del Fronte si rendono protagonisti presso l'Università La Sapienza di Roma di una contestazione nei confronti di Alexīs Tsipras, intervenuto presso la facoltà di Economia dell'ateneo per prendere parte ad un convegno organizzato dal Partito della Sinistra Europea sul futuro dell'UE[13]. La notizia della contestazione è stata diffusa in Grecia da diversi quotidiani a diffusione nazionale[14][15][16].

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fronte della Gioventù Comunista fa proprio un programma dichiaratamente rivoluzionario, e basa la propria ideologia sul marxismo-leninismo. Ha come obiettivo l'abbattimento del sistema capitalistico e la costruzione di un'Italia socialista[1].

Fa propria la storia del movimento operaio e del movimento comunista internazionale, guardando con favore all'esperienza del socialismo reale, ed in particolare all'Unione Sovietica pre-chruscioviana. Riferimenti politici per quanto riguarda la storia italiana sono Antonio Gramsci[17] e Pietro Secchia[18].

Il FGC assume una posizione di contrarietà all'Unione europea, che considera un'organizzazione imperialista irriformabile, e sostiene la necessità di un'uscita unilaterale dell'Italia dalla stessa UE e dalla NATO[19].

Obiettivi e rivendicazioni[modifica | modifica wikitesto]

A livello studentesco partecipa e promuove le mobilitazioni degli studenti per l'istruzione pubblica e contro le discriminazioni di classe nel diritto allo studio[20][21].

Sostiene la necessità della totale gratuità della scuola pubblica, tramite la lotta al caro libri[22] e l'opposizione al contributo scolastico volontario, considerato uno strumento per scaricare sulle famiglie il costo dell'istruzione, contro il quale porta avanti annualmente una campagna di boicottaggio nelle scuole superiori[23].

Il FGC sostiene inoltre il boicottaggio dei test INVALSI, che reputa funzionali a creare un divario tra scuole considerate di serie A e di serie B[24].

Porta avanti una campagna contro l'alternanza scuola-lavoro, introdotta dalla Buona scuola, e chiede tutele e diritti per gli studenti coinvolti in questo progetto[25].

A livello universitario il FGC rivendica un'università pubblica completamente gratuita e combatte i test d'ingresso, che considera uno strumento di selezione di classe, pur non essendo contrario per principio ad una forma di programmazione del numero dei laureati[26].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni il FGC ha ottenuto importanti risultati in campo studentesco. Nel 2012, a pochi mesi dalla fondazione dell'organizzazione, il Fronte ottiene la presidenza della Consulta Provinciale degli Studenti di Latina[27].

Nel 2013 conquista la maggioranza nella Consulta di Milano[28], conferma quella di Latina[29] e va in doppia cifra a Roma (15,2 %), Cosenza (27 %) e Palermo (47 %)[30].

Nel 2015 conferma la presidenza della Consulta a Milano[31], si attesta come seconda forza a Roma con il 18 %[32] e ottiene risultati di rilievo in altre province.

Nel 2016 ottiene anche la presidenza della Consulta di Cosenza[33], confermando quella di Milano.

Nel 2017 il Fronte ottiene la presidenza delle Consulte Provinciali di Venezia, ottenendo il 55 % dei voti[34] e di Reggio nell'Emilia[35].

Rapporti e relazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Oltre la già citata unità d'azione con il PC dal punto di vista nazionale, a livello internazionale il FGC intrattiene relazioni con molte gioventù comuniste e antimperialiste. Molto stretti sono i legami con la Gioventù Comunista di Grecia (KNE)[36], con Cuba[37], con la Corea del Nord[38] e con altri paesi socialisti, per i quali è stata spesso oggetto di critiche[39].

Nel 2013 ha preso parte con una delegazione al Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti a Quito[40], nel 2015 partecipa alla brigata di solidarietà con il governo del Venezuela presieduto da Nicolás Maduro[41], pur essendo critico nei confronti del socialismo del XXI secolo, e nel dicembre dello stesso anno diviene ufficialmente membro della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica durante i lavori della XIX Assemblea Generale che si tiene a L'Avana[2].

Nel febbraio 2016 ospita a Roma il XII Incontro Europeo delle Gioventù Comuniste (MECYO)[42] per la prima volta in Italia, con la partecipazione di 17 organizzazioni dal continente, l'approvazione di una posizione comune e lo svolgimento di un seminario sull'immigrazione[43]. Nel febbraio 2017 ha preso parte in rappresentanza dell'Italia al XIII MECYO che si è tenuto ad Istanbul[44].

Congressi Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Assemblea fondativa (È ora di organizzarsi. Per la gioventù comunista) - Roma, 9-10 giugno 2012
  • I Congresso Nazionale (Il comunismo è la gioventù del mondo) - Roma, 9-10 marzo 2013
  • II Congresso Nazionale (Organizzare le lotte, rafforzare la Gioventù per la ricostruzione comunista) - Roma, 9-11 dicembre 2016

Segretari Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Mustillo (10 giugno 2012 - 6 agosto 2016)
  • Lorenzo Lang (6 agosto 2016 - in carica)

Comunicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il FGC ha due giornali: Avanguardia, trimestrale cartaceo che riprende il nome dell'Avanguardia, giornale prima della FGSI, poi in seguito alla scissione di Livorno passata insieme all'intera organizzazione giovanile nella neonata FGCd'I, e Senza Tregua, giornale online.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Documento, su Gioventucomunista.it.
  2. ^ a b c Il FGC entra ufficialmente nel WFDY, su Gioventucomunista.it, 9 novembre 2015.
  3. ^ a b Chi siamo, su Gioventucomunista.it.
  4. ^ Il nostro Antifascismo, su Gioventucomunista.it, 25 giugno 2012.
  5. ^ La gioventù comunista europea si riunisce a Francoforte, su Senzatregua.it, 10 marzo 2015.
  6. ^ Comunali Roma, ecco chi è Alessandro Mustillo, su Roma.repubblica.it, 1º giugno 2016.
  7. ^ Roma, al via il primo Congresso Nazionale del Fronte della Gioventù Comunista, su Roma.repubblica.it.
  8. ^ Al via il 3° campeggio nazionale del FGC, su Gioventucomunista.it, 30 luglio 2016.
  9. ^ Sole, mare e Marx: sotto l'ombrellone sulla spiaggia comunista. 'La rivoluzione non va in vacanza', su Repubblica Tv - la Repubblica.it, 07 agosto 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  10. ^ La spiaggia in Calabria inneggia al comunismo. Ma nessuno fa polemica, in ilGiornale.it, 16 luglio 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  11. ^ Falce e Secchiello: c'è anche una spiaggia comunista ma nessuno protesta... (video) - Secolo d'Italia, su www.secoloditalia.it, 10 luglio 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  12. ^ a b Una nuova fase e nuove sfide per il FGC. Il Comitato Centrale elegge la nuova Segreteria, su Gioventucomunista.it, 12 agosto 2016.
  13. ^ Trattati Roma, Tsipras alla Sapienza: contestato dal Fronte della Gioventù Comunista, su Video.repubblica.it, 23 marzo 2017.
  14. ^ (EL) Μέτωπο Κομουνιστικής Νεολαίας Ιταλίας κατά Τσίπρα: Οποιος πουλάει τον λαό του δεν είναι ευπρόσδεκτος, su Kathimerini.gr, 24 marzo 2017.
  15. ^ (EL) Ιταλία: Νεολαίοι κομμουνιστές κατά Τσίπρα για ομιλία σε πανεπιστήμιο, su Protothema.gr, 23 marzo 2017.
  16. ^ (EL) Η Κομμουνιστική Νεολαία Ιταλίας κηρύσσει ανεπιθύμητο τον Τσίπρα στη Ρώμη, su E-daily.gr, 23 marzo 2017.
  17. ^ Per l'anniversario della nascita di Gramsci, su Gioventucomunista.it, 23 gennaio 2013.
  18. ^ Perché ricordare Pietro Secchia?, su Senzatregua.it, 10 settembre 2013.
  19. ^ FGC: «No ad aumento truppe. Ritiro dall’Afghanistan», su Gioventucomunista.it, 2 novembre 2015.
  20. ^ Studenti in piazza il 7 ottobre. Contro la scuola di classe di Renzi, UE e Confindustria, su Gioventucomunista.it, 11 settembre 2016.
  21. ^ Scuole a pezzi, 500 studenti in corteo da Piramide al Miur - Roma - Repubblica.it, in Roma - La Repubblica, 5 dicembre 2014. URL consultato il 13 novembre 2016.
  22. ^ Caro libri. FGC: «La scuola è sempre più un privilegio», su Gioventucomunista.it, 28 agosto 2013.
  23. ^ Contributo scolastico: il FGC chiama gli studenti a boicottarlo in massa, su Gioventucomunista.it, 19 gennaio 2017.
  24. ^ Il 12 maggio boicottiamo i test INVALSI, su Gioventucomunista.it, 9 aprile 2016.
  25. ^ Studenti contestano convegno al MIUR su Alternanza. FGC: «Sfruttati come manodopera, vogliamo un salario», su Gioventucomunista.it, 18 ottobre 2016.
  26. ^ Università. FGC: «No ai test dell’università di classe, proteste negli atenei», su Gioventucomunista.it, 8 aprile 2014.
  27. ^ Latina. «Il Fronte conquista la presidenza della Consulta degli Studenti.», su Gioventucomunista.it, 19 novembre 2012.
  28. ^ Consulta, i comunisti sbaragliano Cl, su Ricerca.repubblica.it, 14 novembre 2013.
  29. ^ Latina, contestazione al convegno sulla ‘Buona Scuola’ di Renzi al ‘Marconi’ del Fronte della Gioventù Comunista, su H24notizie.com, 15 dicembre 2014.
  30. ^ Alle elezioni studentesche avanzata dei comunisti, su Gioventucomunista.it, 11 dicembre 2013. URL consultato il 13 novembre 2016.
  31. ^ Milano. Vittoria FGC alle elezioni studentesche. Fiorucci presidente CPS, su Gioventucomunista.it, 11 maggio 2015.
  32. ^ Comunisti seconda forza alle elezioni studentesche a Roma, su Gioventucomunista.it, 19 novembre 2015.
  33. ^ Cosenza. Vittoria comunista: Greco eletto all'unanimità presidente della Consulta degli studenti, su Ildispaccio.it, 28 novembre 2016.
  34. ^ Venezia. Alle elezioni studentesche vincono i comunisti: Colombo (FGC) eletto presidente della Consulta, su Gioventucomunista.it, 10 novembre 2017.
  35. ^ Reggio Emilia. Vittoria comunista alle elezioni studentesche: Cotti (FGC) eletto Presidente della CPS, su Gioventucomunista.it, 14 novembre 2017.
  36. ^ Dichiarazione internazionale di solidarietà con la gioventù greca e la KNE, su Gioventucomunista.it, 21 agosto 2015.
  37. ^ Delegazione FGC all'ambasciata cubana, su Gioventucomunista.it, 4 febbraio 2013.
  38. ^ FGC: «Solidarieta' con Corea del Nord», su Gioventucomunista.it, 6 gennaio 2016.
  39. ^ I fan della Nord Corea in Italia? Giovani, comunisti e radical chic, in ilGiornale.it. URL consultato il 13 novembre 2016.
  40. ^ In Ecuador inizia il Festival mondiale della Gioventù, su Senzatregua.it. URL consultato il 13 novembre 2016.
  41. ^ Venezuela. FGC «a Caracas per solidarieta' con governo bolivariano», su Gioventucomunista.it, 20 febbraio 2015.
  42. ^ Le gioventù comuniste europee si incontrano a Roma, su Senzatregua.it, 25 febbraio 2016. URL consultato il 13 novembre 2016.
  43. ^ Common Announcement of XII Meeting of European Communist Youth Organizations – Annuncio Comune del XII Incontro delle Gioventù Comuniste Europee, su Gioventucomunista.it, 3 marzo 2016. URL consultato il 13 novembre 2016.
  44. ^ I giovani comunisti europei riuniti a Istanbul - Senza Tregua, su www.senzatregua.it. URL consultato il 1º marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]