Partito Socialista di Lettonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Socialista di Lettonia
Latvijas Sociālistiskā Partija
Leader Vladimirs Frolovs
Stato Lettonia Lettonia
Sede Riga
Fondazione 1994
Ideologia Comunismo
Marxismo-leninismo
Collocazione Estrema sinistra
Coalizione Centro dell'Armonia
Affiliazione internazionale Iniziativa dei Partiti Comunisti e Operai d'Europa
Seggi al Saeima
3 / 100
Seggi al Parlamento europeo
0 / 8
Sito web

Il Partito Socialista di Lettonia (in lettone: Latvijas Sociālistiskā Partija - LSP) è un partito politico di ispirazione comunista attivo in Lettonia dal 1994.

Il partito si è presentato come prosecutore del Partito Comunista di Lettonia, dissoltosi dopo la caduta dell'Unione Sovietica. Dal 1998 al 2003 ha aderito alla coalizione denominata Per i Diritti Umani nella Lettonia Unita, mentre nel 2005 è entrato a far parte del Centro dell'Armonia assieme al Partito dell'Armonia Nazionale.

In sede europea aderisce all'Iniziativa dei Partiti Comunisti e Operai d'Europa. Il suo leader è Alfrēds Rubiks.

Controllo di autorità VIAF: (EN305082901