Partito Comunista della Georgia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Comunista della Georgia
(KA) საქართველოს კომუნისტური პარტია
Flag of the Georgian Soviet Socialist Republic (1951–1990).svg
StatoRSS Georgiana RSS Georgiana
SedeTbilisi
Fondazione1920
Dissoluzione26 agosto 1991
PartitoPartito Comunista dell'Unione Sovietica
IdeologiaComunismo
Marxismo-Leninismo
CollocazioneEstrema sinistra

Il Partito Comunista della Georgia (in georgiano: საქართველოს კომუნისტური პარტია, in russo: Коммунистическая партия Грузии?, traslitterato: Kommunističeskaja partija Gruzii) è stato un partito politico georgiano, fondato nel 1920 con la denominazione di Partito Comunista (bolscevico) di Georgia. Dopo la fondazione dell'URSS ha costituito una sezione del Partito Comunista dell'Unione Sovietica, dapprima legato al Comitato transcaucasico del Partito Comunista Russo e poi, dal 1937, con la nascita della RSS Georgiana, come sezione repubblicana. Nel dicembre 1990 è stato riorganizzato in Partito Comunista Indipendente di Georgia ed è fuoriuscito dal PCUS, mentre l'anno successivo la sua attività è stata proibita per decreto del Presidente della Georgia.[1]

Il discendente politico della formazione è l'attuale Partito Comunista Unificato di Georgia, fondato nel 1994.

Cronologia dei Primi segretari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Sitografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]