Lega dei Comunisti di Macedonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lega dei Comunisti di Macedonia
(MK) Сојузот на Комунистите на Македонија
Sojuzot na Komunistite na Makedonija
CКM
Leader Petar Gošev[1]
Stato Macedonia Macedonia
Sede Skopje
Fondazione 1943
Dissoluzione 1991
Partito Lega dei Comunisti di Jugoslavia
Ideologia Comunismo,
Marxismo-leninismo,
Titoismo
Collocazione Estrema sinistra
Colori rosso

La Lega dei Comunisti di Macedonia (in mаcedone: Сојузот на Комунистите на Македонија, Sojuzot na Komunistite na Makedonija - СКМ, SKM; in serbo-croato: Savez Komunista Makedonije - SKM) è stato un partito politico macedone, l'organizzazione interna alla Lega dei Comunisti di Jugoslavia addetta alla Repubblica Socialista di Macedonia.

Il partito nacque all'interno del PC jugoslavo durante la Guerra di Resistenza, il 19 marzo 1943 come Partito Comunista di Macedonia.

Nel 1990 in vista delle prime elezioni cambiò nome in Lega-Comunisti Democratici e nel 1991 si "riformò" nell'Alleanza Socialdemocratica della Macedonia subendo la scissione di un piccolo gruppo che mantenne lo stesso nome.

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Petar Gošev fu l'ultimo segretario dal 1989 all'aprile del 1991.
Comunismo Portale Comunismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di comunismo