Partito Comunista dell'Estonia (1990)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Comunista Estone
(ET) Eestimaa Kommunistlik Partei
StatoEstonia Estonia
Fondazione1990
Dissoluzione22 agosto 1991
IdeologiaComunismo,
Marxismo-leninismo,
Pro-Sovietismo
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleUnione dei Partiti Comunisti - Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Il Partito Comunista Estone (in lingua estone: Eestimaa Kommunistlik Partei) è un partito politico comunista dell'Estonia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nel 1990 al momento della scissione del Partito Comunista dell'Estonia, sezione estone del Partito Comunista dell'Unione Sovietica, tra una componente indipendentista e autonoma da Mosca, che in seguito avrebbe dato vita al Partito Democratico del Lavoro, e quella rimasta all'interno del PCUS fino alla messa al bando dell'agosto 1991.[1] In seguito ha continuato a operare clandestinamente.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]